Salva

Salva

Gli 85 anni dell’Antica Cantina di San Severo.

Rate this item
(0 votes)
Nei giorni scorsi l’Antica Cantina di San Severo, già Cantina Sociale Cooperativa, ha celebrato con una serie di articolati eventi il proprio 85 anniversario di attività, partiti nei lontani anni 30 nel quartiere di San Bernardino, dove ancora oggi è ubicato il cuore pulsante della Cantina.
Per meglio celebrare la felice ricorrenza, il consiglio di amministrazione, guidato da pochi mesi dal presidente Ciro Caliendo, ha organizzato un concerto con il Mastro Luca Testa, predisposto con Poste Italiane un Annullo filatelico ed ha curato l’allestimento di una mostra che racconta gli 85 anni di vita presso la Galleria d’arte Comunale Luigi Schingo, in cui, attraverso un percorso narrativo-fotografico, sono evidenziati tutti i momenti più salienti della Cantina e della società agricola di San Severo.
“A nome di tutta l’Amministrazione Comunale – dichiarano il Sindaco avv. Francesco Miglio ed il Vice Sindaco con delega all’Agricoltura ed alle Attività Produttive Francesco Sderlenga – desideriamo porgere al Presidente Ciro Caliendo, ai componenti del Consiglio di Amministrazione, a tutti i soci dell’Antica Cantina, il nostro affettuoso saluto, abbinato alla stima per l’attività svolta in tutti questi decenni al servizio della comunità. Nel tempo l’Antica Cantina, che nel nostro cuore resta la “Cantina Sociale”, è cresciuta, sino a diventare una prestigiosa ed autorevole “etichetta” nel mercato nazionale ed internazionale, aiutando, con il suo spirito cooperativistico, tanti agricoltori piccoli e grandi del nostro territorio. Auguri di lunga vita!”.
Agli eventi, per conto della Civica Amministrazione, ha presenziato l’Assessore alla Cultura avv. Celeste Iacovino: “L’Antica Cantina è rimasta  l’unica realtà cooperativistica vitivinicola del nostro territorio – dichiara la Iacovino – con la sua attività, tra l’altro in espansione anche sui mercati esteri, specie quelli della Cina, ha contribuito nel corso di questi anni a mantenere su buoni livelli l’economia agricola della città che si regge prevalentemente sulla viticoltura, con i suoi vini rinomati e raffinati. E’ una ricorrenza importante, un traguardo raggiunto con tanti sacrifici, ma anche scandita da soddisfazioni e gratificazioni che hanno certificato nel tempo il nome della cantina sanseverese”.
 
 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

L'Angolo di Mimì Palena

Fototeca a cura di Arcangelo Palumbo

1.jpg