Salva

Salva

Maurizio Rana, “Music For Handpan”. La percussione che viene dal futuro

Rate this item
(0 votes)

Mercoledì 14 febbraio, alle ore 18, nello spazio live della libreria Ubik di Foggia

Live set e presentazione al pubblico e alla stampa dell’EP prodotto da RadioSpia records

Un interessantissimo fuoriprogramma in musica con protagonista un artista locale e, soprattutto, uno strumento assolutamente innovativo e ancora poco conosciuto a livello mondiale. Si intitola Music For Handpan (RadioSpia records), l’EP che verrà presentato mercoledì 14 febbraio, alle ore 18, nello spazio live della libreria Ubik di Foggia, firmato dal musicista Maurizio Rana, naturalmente presente in occasione dell’evento. La presentazione sarà arricchita dalla proiezione di un videoclip originale realizzato in collaborazione con Sara Sabatino e da una performance in unplugged aperta al pubblico e alla stampa, con la moderazione della giornalista Giovanna Greco. Il lavoro, nato da un’idea di Marco Maffei, prende le mosse dalla composizione A Two Stars Collision, che vede danzare violoncelli, sitar e percussioni indiane attorno all’handpan e che getta le basi per un nuovo stile “handpan- based” nel panorama internazionale: uno linguaggio che unisce il Giappone all’India e alla Scozia, con una produzione realizzata in Puglia (ai Mastering.it audio labs) e con musicisti pugliesi (tra cui il Maestro Mario Longo ai violoncelli). L’EP verrà distribuito in tutto il mondo dal 19 febbraio 2018.

Foggiano, Maurizio Rana scopre lo strumento handpan, destinato a diventare il congegno per affermare le proprie idee, grazie ad una dedizione accurata e costante. In età matura e dopo circa 3 anni di pratica e di studio, nel 2017 realizza il suo primo album per handpan solo, lungo 70 minuti circa, registrato con tecnica olofonica immersiva da Marco Maffei e denominato The Moon and The Sun (CD). L'handpan è una percussione armonica, una scultura sonora composta da leghe metalliche particolari che rappresenta l'evoluzione strumentale dello steel pan (o steel drum) di Trinidad e Tobago. Il primo handpan, chiamato Hang®, fu costruito a Berna (Svizzera) nel 1999 dalla PanArt, assemblato a mano (come tuttora fanno i più bravi costruttori) ed accordato a colpi di martello. Per Maurizio Rana, la scoperta si è tramutata in una irrefrenabile passione che ha trasformato dei tocchi intuitivi in vere composizioni musicali. Il fascino dell'handpan è evidente e l’artista lo considera come parte fondamentale di una propria vita parallela, per condividere con il mondo le stesse emozioni che prova nel suonarlo.

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

L'Angolo di Mimì Palena

Fototeca a cura di Arcangelo Palumbo

wwave.jpg