Salva

Salva

GALDaunofantino: piu' di quaranta imprenditori ed operatori turistico-commerciali di Manfredonia

Rate this item
(0 votes)

L'incipit è di quelli promettenti, sopratutto in prospettiva futura per la città. Segnali molto positivi giungono da imprenditori ed operatori di Manfredonia che accoratamente hanno risposto all'invito del Gal DaunOfantino ad incontrarsi e confrontarsi rispetto all' opportunità di creare nuove forme coordinate di collaborazione per la promozione e la valorizzazione turistico-commerciale lungo tutto l'arco dell'anno. Più di quaranta i presenti che hanno formalmente aderito ad una prima manifestazione d'interesse per intraprendere un percorso che possa concretizzarsi in una forma giuridica di aggregazione d'imprese (come ad esempio un consorzio), unendo ed ottimizzando idee, forze e risorse.

Un'occasione che, come rimarcato da Michele D'Errico (Presidente del Gal DaunOfantino) e Michele De Meo (Console del Touring Club Italiano), va ad implementare la positiva azione istituzionale avviata da qualche anno dall'Amministrazione comunale attraverso la creazione dell'Agenzia del Turismo, capace, dopo diversi decenni, di riportare al centro del dibattito pubblico le attenzioni sulle questioni dello sviluppo locale legate al turismo.

Dall'incontro con gli operatori sipontini, tenutosi presso l'Infopoint di Piazzetta Mercato, è emerso che l’intensificarsi della concorrenza richiede alle imprese ed ai territori un maggiore sforzo in termini di risorse e competenze rispetto al passato per competere adeguatamente. Le imprese ed i territori, quindi, devono adottare strategie commerciali maggiormente articolate e devono confrontarsi con nuove difficoltà. Questi fattori si rivelano critici soprattutto per i soggetti minori, che hanno difficoltà a disporre di risorse finanziarie, e di competenze. Pertanto la funzione dei consorzi, per le potenzialità che essi possono esprimere, tende a rivalutarsi: se in passato le aggregazioni fra imprese per lo sviluppo di nuove strategie commerciali potevano rappresentare un’opportunità per rafforzare il vantaggio competitivo, oggi diventano una necessità.

Ma, oltre a queste logiche "glocal", in ottica turistica, occorre anche l'organizzazione del territorio. "Solo partendo da un consenso comune e da una solida consapevolezza sarà possibile generare accoglienza verso gli ospiti, attrarre i primi visitatori (fase di esplorazione) e costruire turismo - ha spiegato De Meo-. La consapevolezza va insegnata nelle scuole, va costruita con i residenti promuovendo incontri culturali, va costruita attraverso l’organizzazione di eventi improntati sulla storia, la cultura e le tradizioni folkloristiche e culinarie locali, che andranno a facilitare un secondo fine: la stimolazione della partecipazione attiva dei residenti. Persone consapevoli saranno persone accoglienti".

 

Un momento particolarmente propizio per il mercato turistico italiano e pugliese (che fanno registrare su base annuale importanti incrementi di presenze e fatturato) da sfruttare al meglio e con una strategia mirata per sfruttarne i benefici. Tra i fattori che mettono la Puglia in testa ai trend di preferenza di viaggiatori ed addetti ai lavori ci sono fattori "favorevoli" come Schengen (maggiore facilità di spostamenti 'interni), cambiamenti climatici, sharing economy ed anche il terrorismo (siamo tra i luoghi dove si percepisce maggiore sicurezza e tranquillità).

 

"Il turista, che opta sempre più per brevi periodi di viaggio come i weekend, oggi vuole certezze e non idee e proposte approssimative e disorganizzate - ha aggiunto il Console Touring - . Il 63% dei turisti europei utilizza internet come fonte per cercare informazioni sulla scelta della meta per le sue prossime vacanze. Spesso il criterio di ricerca si lega ad una parola chiave (keyword) legata alla motivazione di vacanza e alla tipologia di soggiorno che il turista vuole fare, in prevalenza attività esperienziali in contesti unici ed autentici".

 

Illustrate agli operatori la mission e le case history di realtà nazionale come i Consorzi "Val di Fassa" (1100 soci  tra albergatori, ristoratori, gestori di distributori di benzina, guide alpine, servizi di trasporti, servizi turistici, enti locali), "Cervia Turismo", "Ravenna Incoming", "Discover Bergamo", "Carole", "Riviera dei Borghi", "Torino e Provincia", "Pejo 3000".

Allora Perché mettersi insieme? "I soci rappresentano con la loro attività il cuore del costituendo consorzio e contribuiscono a qualificarlo e distinguerlo - ha evidenziato D'Errico - . Dalla loro partecipazione alla società e dalla loro disponibilità dipendono le sorti strategiche e gestionali del consorzio, quale Azienda che si muove sui mercati nell’incertezza dovuta all’attuale congiuntura economica, ma con in più lo strumento della democrazia economica, che consente una verifica da parte della base e quindi interventi adeguati per camminare secondo le esigenze della compagine sociale. Essere parte attiva di questa iniziativa - ha concluso il Presidente del Gal - significa credere nel potenziale attrattivo di Manfredonia, nelle sue bellezze e nel suo patrimonio di valori e tradizioni.  Rappresenta l’opportunità di promozione e partecipazione dei singoli al sostegno del Turismo nel Comune di Manfredonia, quale perno dell’economia, attorno a cui potrebbero attingere tutti i settori economici.  Dimostra un impegno ad esprimere il proprio sostegno del territorio e dell’economia da esso generata direttamente ed indirettamente attraverso la vita del consorzio".

Gli operatori che hanno già sottoscritto  la scheda di manifestazione d'interesse sono: Lido Sabbia d'oro, Bramanthe, Cafè Sweet Point, Ristorante-Pizzeria Tarassaco, Bar della Stazione, Itam srl, B&B La Dolce Vista, Dimora Ciociola, La Suite,  Opificio Birraio, Bar Illiric, Ristorante L'Antico Mugnale, Libellula, Posta del Falco, Arte in Arco, Ristorante Baciati dal Mare, Capolinea, Lido Aurora, Ristorante Bacco-Tabacco e Venere, Le Querce di Mamre, Tierra Cafè, Casa della Farrata, RegioHotel Manfredi, Bicchieri e Taglieri, Lido Salpi, Panzerotto d'oro, Q Bar, Dominus Cafè, Cafè Des Artistes, Bar Impero, Albatros, Bar Stella, B&B La Maison, MelaGodo, Lido La Sirenetta, Ristorante Moody, Residence Porta del Sole.  

 

Notizie Monte Sant'Angelo

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

L'Angolo di Mimì Palena

Fototeca a cura di Arcangelo Palumbo

IMG_9163.jpg