Salva

Salva

Vico del Gargano, verso le amministrative. Purchè non sia ripiego...

Published in Notizie Vico del Gargano Today Written by  Michele Angelicchio Novembre 13 2017 font size decrease font size increase font size
Rate this item
(0 votes)

Nel 1974 la giornalista Oriana Fallaci realizza una serie di interviste a personalità della politica italiana, racchiuse poi nella seconda parte del libro “ Intervista con la Storia “, libro di grande successo internazionale, ristampato più volte, letto e studiato in molte prestigiose Università di tutto il mondo. La Fallaci incontra Sandro Pertini, Giancarlo Pajetta, Ugo La Malfa, Enrico Berlinguer  ed altri.Questi, di fronte alle domande di Oriana, svelano sogni, speranza, problemi, umanità, limiti. “ Qualche volta – dice Federico Rampini – perfino la loro irritante mediocrità. Ugo La Malfa risponde:”  nessuno fa il proprio dovere. Nessuno. Perché tutti sono contraddittori, incoerenti. Perché non vedono la realtà del paese. Perché mischiano la demagogia, l’ideologismo astratto, le convinzioni non maturate coi giudizi approssimativi. Perché i centri decisionali non funzionano. Perché s’è dilagato un cancro: il cancro dell’uso del potere. Il gioco cinico del potere. Il confondere le responsabilità col potere. Perché si fa il ministro, l’amministratore, il sindaco, senza sapere come si fa il ministro, l’amministratore, il sindaco. Perché si pensa solo al proprio interesse personale o politico dimenticando che la politica non può prescindere dalla moralità. Ma le pare giusto che, quando arriva un nuovo ministro, questi si porti dietro duecento persone?!? Io, quando sono andato al Tesoro ( Presidente del Consiglio Aldo Moro ), mi sono portato solo la segretaria e il capo di gabinetto e il capo dell’ufficio stampa. Loro, invece, duecento! E il clientelismo. E i favori. E le raccomandazioni. Ma un ministro non deve guardare in faccia nessuno! Nessuno! Non deve conoscere nomi e cognomi! Deve rivolgersi al cittadino e basta! E’ incominciato con la DC questo cancro. Ne ha abusato soprattutto la DC, fin dall’inizio. Ma poi ha contagiato anche i socialisti, sì: anche loro. E quando mi si dice: non sarà che gli italiani non vogliano esser governati?, mi arrabbio. Rispondo: gli italiani vogliono essere governati, la colpa non è loro, è di chi li governa col cinismo, col menefreghismo, con la mancanza di patriottismo civile. Perché sa che le dico? S’è dimenticata perfino la lezione risorgimentale e a volte sembra che esistano i partiti, esistano le correnti, ma non esiste l’Italia come comunità".

E’ passata un’altra settimana verso le prossime amministrative vichesi  e sapete qual è stato l’argomento più ameno nel fluido ciacolare, fra una pizza e un caffè?Non le competenze; non le idee; non la squadra; non gli obiettivi. Chi ha più clienti. Se questo è il livello del dibattito cittadino dobbiamo seriamente preoccuparci sul futuro di questa comunità. Perché angustiarsi, complicarsi la vita, scegliere, guardarsi intorno, guardare avanti, non c’è bisogno di scomodare nomi roboanti o famiglie “ per  bene “. Scendiamo sul marciapiede sotto casa, prendiamo il primo che passa, una bella faccia di cazzo, possibilmente in buona salute, attorniato da una famelica  e numerosa clientela, avvolgiamolo in una fascia tricolore e lo mandiamo dietro le nostre abbondanti processioni , con lo sguardo che gira lentamente da destra a sinistra, sorridendo come un idiota.

 

Notizie Monte Sant'Angelo

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

L'Angolo di Mimì Palena

Fototeca a cura di Arcangelo Palumbo

34.jpg