Salva

Salva

Agroalimentare come bene culturale a FestambienteSud 2017

Rate this item
(0 votes)

Si chiama “Agri.Cultura: terra, tavola e saperi” il progetto speciale dell’edizione 2017 di FestambienteSud, che si svolgerà a Monte Sant’Angelo dal 7 al 10 dicembre con la direzione musicale di Paolo Fresu. Il progetto è promosso dall’Assessorato all’Agricoltura della Regione Puglia e da Legambiente FestambienteSud, e vuole valorizzare un approccio storico educativo al tema del cibo in un festival che è tematizzato sui beni culturali.“Considerare cibo, paesaggio agricolo, saperi del contadino, sensibilità del consumatore come autentici patrimoni culturali è l’obiettivo di Agri.Cultura, che, trattando l’agroalimentare come questione culturale, non ne trascura le valenze economiche e ambientali”, spiega Franco Salcuni, direttore di FestambienteSud.

“L’agricoltura e l’agroalimentare sono un pretesto prezioso per parlare di storia, cultura e identità di un territorio”, commenta l’assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, Leonardo Di Gioia. “FestambienteSud, al pari di importanti manifestazioni dedicate ai prodotti della nostra terra, è occasione di valorizzazione delle eccellenze enogastronomiche pugliesi, derivanti da materie prime certificate e tracciate. Come anche una vetrina per i produttori, cui va il merito di tutelare e preservare la qualità e la salubrità dei prodotti della terra. Senza dimenticare”, conclude Di Gioia, “che un simile evento incoraggia e sostiene un tipo di turismo, quello rurale, che coniugail buon cibo con la storia, l’architettura, il paesaggio e le tradizioni autentiche di una comunità”.

Gli eventi Agri.cultura a FestambienteSud sono: il Simposio di apertura, i Seminari Storici e le Archeocene (in collaborazione con l’associazione Archeo Food dell’archeostorico Paolo Braconi e dell’archeocuoco Marino Marini che, oltre a curare le cene storiche, porteranno nel festival il progetto Mo.Se.Um - Mostarde e Senapi dell’Umbria, per realizzare un vero gemellaggio storico gastronomico tra due regioni in nome del riconoscimento UNESCO dei siti Longobardi); il progetto Natale Made in Gargano, per portare la qualità a km zero sulle tavole delle festività.

Si parte giovedì 7 dicembre alle ore 17 col simposio di apertura “Agri.Cultura. Cultura e agro-gastronomia, connubio sociale ed economico”. L’evento è a ingresso libero senza limite di posti e si terrà nella sala conferenze delle Clarisse. Tra i relatori: Vanessa Pallucchi (segreteria nazionale Legambiente), Loredana Capone (assessore regionale all’industria culturale e turistica), Leonardo Di Gioia (assessore regionale alle risorse agricole), Pierpaolo d’Arienzo (sindaco di Monte Sant’Angelo), Rosa Palomba (assessore alla cultura del Comune di Monte Sant’Angelo), Maria Rosaria Lombardi (Vazapp), Salvatore Taronno (Slow Food), Valerio Calabrese (Museo Vivente Dieta Mediterranea), Valentina Passalacqua (produttrice vini naturali), Paolo Braconi (Archeofood). A seguire l’incontro “Cosa mangiavano i pellegrini?” con degustazione di un menu storico. Segue l’appuntamento delle ore 21 nell’auditorium delle Clarisse con lo spettacolo “La misteriosa fisarmonica della Regina Loana” di e con Gianni Coscia, serata dedicata alla grande amicizia di Coscia con Umberto Eco. Ingresso con ticket (www.bookingshow.it e botteghino info 0884562299).

Il secondo evento gastronomico del progetto Agri.Culturadi terrà nella serata di venerdì 8 dicembre, partirà alle ore 19.15 col seminario storico a cura del prof. Braconi e l’archeocena “Tra Bizantini e Longobardi”, presso il ristorante Medioevo. L’evento, organizzato in collaborazione con Archeo Food, è gratuito su prenotazione (320 2785853). Al termine il concerto Lumină, a ingresso libero nell’auditorium delle Clarisse.

Sabato 9 dicembre, dopo una giornata molto ricca di eventi culturali che culminerà con il concerto Jazzy Christmas del Paolo Fresu Quintet e Daniele di Bonaventura, l’appuntamento con la gastronomia storica è alle ore 19.15 con il seminario storico e l’archeocena “I Normanni e gli Svevi” presso il ristorante Medioevo. Ingresso gratuito su prenotazione(320 2785853).

Per maggiori informazioni sul programma del festival:www.festambientesud.it

FestambienteSud ufficio comunicazione: tel. 3494597927 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

FestambienteSud è progetto ammissibile nell’ambito dell’ “Avviso pubblico per presentare iniziative progettuali riguardanti lo spettacolo dal vivo e le residenze artistiche” (ART. 45 DEL D.M. 1 LUGLIO 2014) della Regione Puglia – FSC Fondo di Sviluppo e Coesione 2014/2020 – “Patto per la Puglia”. Per l’anno 2017 gode inoltre del sostegno di Assessorato all’Agricoltura della Regione Puglia, Parco Nazionale del Gargano, Comune di Monte Sant’Angelo, Agritre, e di sostenitori privati, con l’assistenza tecnica di ArcheoFood e SlowLand Travel.

 

Notizie Monte Sant'Angelo

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

L'Angolo di Mimì Palena

Fototeca a cura di Arcangelo Palumbo

presepess.jpg