Salva

Salva

Monte Sant’Angelo e il Sito UNESCO dei Longobardi presentano il virtual reality del Santuario al Tourisma di Firenze

Rate this item
(0 votes)

Monte Sant’Angelo, insieme all’Associazione Italia Langobardorum, è in questi giorni a “TourismA - Salone internazionale dell'Archeologia e del Turismo culturale”, in corso a Firenze, presso il Palazzo dei Congressi fino al 18 febbraio 2018. “Presentiamo in anteprima a Firenze un innovativo strumento di fruizione dei Beni culturali, in particolar modo del nostro patrimonio UNESCO: il virtual reality del nostro Santuario altomedievale, le Cripte Longobarde” - annuncia il sindaco di Monte Sant’Angelo, Pierpaolo d’Arienzo. Il link: http://storage.net-fs.com/hosting/4260404/3/index.htm

“A Firenze, attraverso un iPad, i visitatori possono immergersi nel nostro Museo e vivere l’esperienza della visita. Attraverso la tecnologia informatica, infatti, il VR permette di navigare in ambientazioni fotorealistiche in tempo reale. Con questo strumento innovativo di realtà virtuale riusciamo ad effettuare riproduzioni fedeli dei nostri siti storico-culturali per proiettarli a qualsiasi livello” – spiega l’Assessore alla cultura e al turismo, Rosa Palomba.

Un progetto, quindi, di innovazione tecnologica e di valorizzazione applicate ai Beni culturali della Città di Monte Sant’Angelo. Infatti, il virtual reality del Museo Lapidario e delle Cripte Longobarde patrimonio UNESCO, segue alla presentazione in occasione della Bit di Milano del nuovo progetto di promozione “Monte Sant’Angelo, la Città dei due Siti UNESCO”; a Milano, attraverso delle cartoline gadget, il visitatore ha potuto scaricare il nuovo opuscolo promozionale dedicato al Santuario e alla Foresta Umbra attraverso un codice qr.

A presentare il Santuario di San Michele Arcangelo e le sue tracce longobarde è stata la prof.ssa Immacolata Aulisa (docente di Storia del Cristianesimo Antico all’Università degli Studi di Bari Aldo Moro – Centro di Studi Micaelici e Garganici) con una relazione dal titolo “Il culto di San Michele e il Santuario federale dei Longobardi”.

TOURISMA - La manifestazione di tre giorni, giunta alla sua terza edizione, è l’appuntamento dedicato alla comunicazione e alla valorizzazione del patrimonio storico, archeologico e monumentale organizzato dalla rivista specializzata Archeologia Viva di Giunti Editore in collaborazione con FirenzeFiera.

Al Salone espositivo sono presenti enti locali, poli museali, fondazioni culturali, destinazioni turistiche e tour operator. Al Palazzo dei congressi è in corso un fitto programma di convegni, incontri e laboratori, tutti ad ingresso libero e gratuito, incentrati sulla scoperta e la valorizzazione dei beni culturali con la partecipazione di personaggi di spicco del panorama culturale e dell’intrattenimento.

IL CONVEGNO “LONGOBARDI IN ITALIA, EREDITÀ E MESSAGGI DI UN POPOLO IN VIAGGIO” - Tra gli espositori al Salone è presente anche l’Associazione Italia Langobardorum, che è la struttura di gestione del sito UNESCO “I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)”.

L’Associazione Italia Langobardorum oltre ad essere presente per tutta la durata della manifestazione con uno stand informativo è stata promotrice dell’incontro tenutosi sabato 17 febbraio presso l'Auditorium, dal titolo “LONGOBARDI IN ITALIA, Eredità e messaggi di un popolo in viaggio”.

L’incontro, moderato da Cinzia Dal Maso (direttrice della rivista Archeostorie), si è aperto con un intervento di Mariarosaria Salvatore dal titolo "I Longobardi, un popolo in viaggio dall’Europa del nord all’attenzione mondiale" e successivamente i referenti tecnici dei sette luoghi appartenenti al Sito UNESCO hanno condotto i presenti in un itinerario nei luoghi Longobardi riconosciuti Patrimonio Mondiale: CIvidale del Friuli, Brescia, Castelseprio-Torba, Spoleto, Campello sul Clitunno, Benevento e Monte Sant'Angelo. Successivamente gli interventi sul tema dell'alimentazione dei Longobardi come paradigma per l’integrazione tra popoli, a cura di Paolo Braconi e Francesca Morandini, e la presentazione, a cura di Paolo Giulierini, della grande mostra Longobarda al Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

Per concludere, la Tavola Rotonda dal tema "Popoli migranti ieri e oggi. Integrazioni possibili", con gli interventi di Stefano Balloch, Giuliano Volpe, Marcello Verga e Piero Pruneti.

Il Palazzo dei Congressi dove si tiene il Salone è facilmente raggiungibile, dislocato accanto alla stazione di Santa Maria Novella di Firenze, centro del sistema ferroviario dell'alta velocità. L’ingresso è gratuito.

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

L'Angolo di Mimì Palena

Fototeca a cura di Arcangelo Palumbo

IMG_9340.jpg