Salva

Salva

I carabinieri forestali impegnati in un’intensa attivita’ di antibracconaggio. Featured

Cronaca Written by  Sabato, 13 Gennaio 2018 16:45 font size decrease font size increase font size
Rate this item
(0 votes)

Nello scorso fine settimana i Carabinieri Forestali dipendenti dal Reparto Carabinieri Parco Nazionale del Gargano affiancati dai Carabinieri Forestali della Sezione Operativa Antibracconaggio e Reati in danno degli animali (SOARDA) sono stati impegnati in un’intensa attività di antibracconaggio su tutta l’area Parco, al fine di garantire la tutela e la protezione del patrimonio faunistico quale bene ambientale di interesse internazionale, nazionale e regionale.

Tale azione coordinata ha portato al deferimento all’A.G. di nr. 05 soggetti per diverse violazioni sulle leggi ed i regolamenti che disciplinano l’attività venatoria, al sequestro di fucili, cartucce e richiami magnetici.

I fatti si sono verificati in loc. “Cauto” agro di Lesina, “Calenella e Gadescia” agro di Vico del Gargano e “Ippocampo” agro di “Manfredonia.

Nonostante l’implementazione di tali servizi di vigilanza venatoria e l’inasprimento delle sanzioni stabilite dalla recente legge regionale 59/2017, sono ancora diverse le persone che continuano imperterrite a violare scientemente le norme di tutela della fauna selvatica, le misure di

salvaguardia del Parco Nazionale e le misure di conservazione delle Zone di Protezione Speciale (ZPS) e dei Siti di Interesse Comunitario (SIC).

L’azione di contrasto a tali di forme illecite di esercizio dell’attività di caccia continuerà a cura dei carabinieri forestali con maggiore incisività nelle aree protette e nei boschi percorsi dal fuoco.

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

L'Angolo di Mimì Palena

Fototeca a cura di Arcangelo Palumbo

17.jpg