Salva

Salva

Michele Mirabella racconta “Il Barbiere di Siviglia”. L’opera in due atti di Rossini in scena al Teatro “Verdi” di San Severo

Rate this item
(0 votes)

Sul palcoscenico del Teatro “Verdi” torna un ospite gradito dell’Associazione “Amici della Musica”: Michele Mirabella. L’attore e regista barese, nel suo spettacolo, che rientra nella 49.ma stagione concertistica dell’Associazione presieduta da Gabriella Orlando, racconta “Il Barbiere di Siviglia”, opera in due atti di Gioacchino Rossini a cui Mirabella rende omaggio per i 150 anni della morte. Lo spettacolo è in programma il 24 febbraio 2018, alle ore 20.30 (porta ore 20).

Oltre a Mirabella, è prevista la presenza dell'Orchestra Sinfonica Federiciana diretta da Benedetto Montebello che propone una selezione dell'opera in forma di concerto. Insieme alla voce recitante, sul palco del “Verdi” saliranno Angela Bonfitto (Rosina), Federico Buttazzo (Conte d’Almaviva), Marcello Rosiello (Figaro), Eugenio Leggiadri Gallani (don Bartolo) e Pietro Toscano (don Basilio).

Prima di Rossini, Giovanni Paisiello aveva messo in scena il suo Barbiere di Siviglia nel 1782 riscuotendo uno dei maggiori successi della sua fortunata carriera. Il precedente successo di Paisiello (uno dei maggiori rappresentanti dell'opera napoletana) faceva sembrare inammissibile che un compositore di ventitre anni osasse sfidarlo. Rossini in realtà non aveva nessuna responsabilità sulla scelta del soggetto. L'opera fu infatti scelta dall'impresario del teatro Argentina di Roma, il duca Francesco Sforza Cesarini. A quei tempi qualsiasi rappresentazione doveva scontrarsi con le forbici della censura pontificia. Per andare sul sicuro, l'impresario propose come soggetto "Il Barbiere di Siviglia", che fu subito approvato dai censori pontifici.

La prima rappresentazione ebbe luogo il 20 febbraio 1816 al Teatro Argentina a Roma e terminò fra i fischi. Il clima generale era di totale boicottaggio, dovuto ai sostenitori della versione dell'opera di Paisiello, favorito anche dall'improvvisa morte dell'impresario del Teatro Argentina. Già dalla seconda recita, il pubblico acclamò l'opera di Rossini, portandola ad oscurare la precedente versione di Paisiello e diventando una delle opere più rappresentate al mondo.

L’evento è organizzato in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale Spettacolo dal Vivo Roma, la Regione Puglia – Assessorato dall’Industria Turistica e Culturale, con la Città di San Severo – Assessorato alla Cultura e con Resonance – Ritorni e sonorità fra arte, natura, cultura ed emozioni.

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

L'Angolo di Mimì Palena

Fototeca a cura di Arcangelo Palumbo

0001.jpg