di Nico Baratta
 
Bologna, 06 AGO. - Un inferno di fuoco, alcuni pensavano fosse una bomba, chissà un attentato. E invece era un incidente stradale causato da un Tir che trasportava materiale infiammabile. L’apocalisse è avvenuta questa mattina sul raccordo autostradale bolognese, all’altezza di Borgo Panigale, nei pressi di un ponte, crocevia sempre intenso di autovetture e mezzi pesanti. Il bilancio è gravissimo e ancora provvisorio. Ad ora sono stati accertate due vittime e circa settanta feriti, cui quattordici sono in gravi condizioni di salute. Informazioni avute da alcuni colleghi che hanno ascoltato alcuni dai responsabili delle unità di soccorso giunte sul posto.
 
Tra i feriti ci sarebbero anche 11 carabinieri e 4 poliziotti, che sono stati i primi a intervenire tra cui alcuni gravi perché investiti dalla fiammata dello scoppio. Gli agenti e i militari erano intenti a dirigere il traffico dopo un precedente incidente stradale. Tra i feriti gravi due persone sono state trasportate con la massima urgenza presso i centri più vicini per gradi ustionati di Cesena e Parma.
L’incedente. Secondo fonti sul luogo e dalle immagini esclusive che proponiamo, un Tir che trasportava materiale infiammabile avrebbe investito un altro mezzo pesante. L’esplosione è stata fulminea, investendo tutto ciò che era nell’area interessata, causando una reazione a catena tra i mezzi presenti sul tratto stradale. Il Tir si trovava su un ponte che per l’esplosione è parzialmente crollato (si veda la foto allegata) causando finanche l’esplosione di alcune auto parcheggiate in una concessionaria situata sotto il ponte, precisamente tra la Via Emilia e Via Caduti di Amola.
 
Le immagini VIDEO in ESCLUSIVA giunte testimoniano l’apocalisse di questa mattina. Un elicottero mod. Drago 60 si è alzato per eseguire diversi lanci d’acqua. Contestualmente sul posto sono giunte da Modena e Ferrara unità di soccorso, oltre 25 squadre che ininterrottamente hanno cercato di domare le fiamme, salvare vite umane, mettere in sicurezza l’area interessata dall’inferno di fuoco e dal crollo parziale del ponte. Tra le vittime, purtroppo, è stato ritrovato un corpo carbonizzato.
 
Il cratere del ponte parzialmente crollato (foto N. Baratta) ndr.
Al momento non sono stati quantificati danni a persone e cose. I numeri delle vittime e dei feriti sono ancora provvisori. La violenta esplosione e l’incendio prodotto ha anche interessato altre attività commerciali presenti nell’area perimetrale del ponte.



©NicoBaratta all rights reserved - Tutti i diritti sono riservati

lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Read 376 times Last modified on Lunedì, 06 Agosto 2018 22:27
Share this article

About author

Super User
Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.