Carabinieri Foggia: arresti per rissa a Manfredonia e per possesso di droga a Cerignola

Grazie alla segnalazione di un passante sono stati bloccati proprio mentre si stavano colpendo a calci e pugni.
E’ accaduto nei giorni scorsi, quando alle prime ore della notte durante un servizio di controllo del territorio i militari della Stazione Carabinieri di Manfredonia supportati da quelli dell’11° Reggimento Carabinieri “Puglia”, sono intervenuti in Lungomare Nazario Sauro dove era in corso una violenta rissa. Alla vista dei militari alcuni “partecipanti” alla colluttazione riuscivano a dileguarsi, mentre tre persone – tra cui un minorenne – venivano bloccati. Gli stessi, che evidentemente avevano abusato di alcool, nonostante la presenza dei Carabinieri, non esitavano a strattonarli per liberarsi al fine di continuare l’azione violenta reciproca. I due maggiorenni, entrambi gravati da numerosissime segnalazioni e denunce anche per reati specifici, sono arrestati per rissa aggravata e resistenza a Pubblico Ufficiale, mentre il minorenne, fratello di uno degli arrestati, è stato denunciato in stato di libertà all’A.G. per i Minorenni di Bari. I tre hanno riportato lievi lesioni.
Sono in corso accertamenti finalizzati a stabilire le cause della rissa e a identificare gli altri correi.
Il Giudice del Tribunale di Foggia, nel convalidare gli arresti, ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari per uno dei tre, nonché l’invio degli atti all’INPS per la sospensione dell’erogazione del reddito di cittadinanza, mentre ha disposto l’obbligo di dimora per l’altro arrestato con divieto di uscire dalla propria abitazione dalle 21.00 e fino alle ore 7.00.

Mentre a Cerignola nei giorni scorsi, i militari della dipendente Sezione Radiomobile hanno arrestato per detenzione illecita di sostanze stupefacente un ventisettenne di Cerignola, già noto alle Forze di Polizia. L’uomo era alla guida della sua autovettura quando, in Via Manfredonia, si è reso protagonista di un sorpasso vietato in prossimità di un semaforo. Su quella strada vi era però la presenza di una pattuglia di Carabinieri motociclisti che, alla vista della manovra fatta dall’automobilista, hanno provveduto a intimargli l’alt.
I militari, avvicinatisi all’autovettura, sono stati subito attirati da un forte odore di cannabis e, pertanto, hanno proceduto a una perquisizione del veicolo, al termine della quale sono state rinvenute, abilmente occultate, 9 dosi della citata sostanza stupefacente, per un peso complessivo di gr.17, e 7 dosi di sostanza stupefacente tipo “cocaina”, per un peso complessivo gr.2. Inoltre, il soggetto fermato è stato anche trovato in possesso di una somma contante di 1040,00 Euro. I militari hanno poi esteso la perquisizione anche all’abitazione dell’uomo, dove è stato trovato del materiale per il confezionamento.
Condotto in caserma, l’uomo è stato dunque arrestato, e si è provveduto a porre sotto sequestro anche la somma contante, ritenuta probabile provento dell’illecita attività di spaccio, e l’autovettura all’interno della quale i Carabinieri hanno trovato le sostanze stupefacenti.
L’arrestato è stato poi sottoposto, su disposizione del Pubblico Ministero di turno presso la Procura della Repubblica di Foggia, agli arresti domiciliari in attesa dell’Udienza di Convalida, al termine della quale il Giudice del Tribunale di Foggia ha convalidato l’arresto, sottoponendo l’uomo alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla P.G..

Read 136 times Last modified on Giovedì, 30 Luglio 2020 22:41
Share this article

About author

Redazione
Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.