ESCLUSIVA. RSSA “Villa Santa Maria di Pulsano”, cambio Commissario e presunte inadempienze finanziarie. Tutto è ritornato nella normalità

A confermare il cambio del Commissario straordinario è il Presidente Consiglio di Amministrazione della società cooperativa Sanitaria Service, Pasquale Benestare, il quale conferma che dal 10 agosto è subentrata la dott.ssa Maria Mariani. Benestare fa sapere anche che le presunte inadempienze finanziarie legate al pagamento degli stipendi dei dipendenti sono rientrate nella normalità della gestione societaria e che le voci di un’indagine in corso presso la Procura di Foggia sono infondate. C’è stato solo un confronto per conoscenza dei fatti.

In data 25 agosto 2020, su questa Testata Giornalistica Indipendente fu pubblicato un articolo, “RSSA Villa Santa Maria di Pulsano, è cambiato il Commissario. Lo sapevate?”, che chiedeva al dott. Francesco Bevere, all’ANAC, al Ministro Speranza, al sig. Prefetto di Foggia, dott. Raffaele Grassi, il motivo del cambio al vertice commissariale. Una domanda ancora inevasa dai soggetti interrogati, che trova risposta nella conferma di Benestare.

Nulla contro e di personale verso i soggetti interrogati, ma se una società convenzionata con l’ASL, perciò compartecipate con la Pubblica Amministrazione, cambia Commissario straordinario per i motivi che l’hanno commissariata, è corretto che l’opinione pubblica venga informata con documenti pubblici per mano della Prefettura, organo esecutore.

Nei giorni scorsi per far chiarezza su alcuni punti si è reso necessario interfacciarsi con chi è all’interno dalla RSSA. E così è stato.

«Non c'è nessuna indagine in corso da parte della Procura sui fatti che riguardano la Sanitaria Service in merito a vicende legate alla sua attuale gestione, in particolare a quella finanziaria». A confermarlo è Pasquale Benestare, Presidente Consiglio di Amministrazione della società cooperativa Sanitaria Service, il quale ha anche fatto sapere a questa Testata Giornalistica che le Autorità competenti sono a conoscenza dei fatti.

Benestare è il rappresentante legale della società in house e non ha nessun provvedimento in corso notificato dalla Prefettura. Il riferimento è alla nomina del nuovo Commissario Straordinario, della dott.ssa Maria Mariani subentrata al dott. Francesco Bevere. L'unico documento che ha ricevuto è la notifica tempestiva della dott.ssa Mariani di aver accettato il cambio al vertice dopo aver visitato la struttura, ascoltato i dipendenti, visionata la gestione.

Da quanto si apprende il dott. Francesco Bevere alla RSSA sarebbe stato sollevato dall'incarico perché dalla fine del mese di giugno 2020 ha assunto l'incarico di Direttore Generale del Dipartimento Salute Regione Calabria, come riportato sul suo portale. Nomina che non sarebbe compatibile con l’incarico commissariale. Tuttavia, sempre sul suo portale, non sono menzionati alcun incarico e poi cambio alla RSSA Villa Santa Maria di Pulsano. Perché?

Poca trasparenza nelle comunicazioni istituzionali, da parte del Ministero, dell'ANAC, della Prefettura di Foggia che avrebbe dovuto renderlo pubblico poiché la Sanitaria Service è una compartecipata con la Pubblica Amministrazione perché convenzionata ASL.

Nulla da riprendere alla RSSA che riceve le documentazioni in oggetto e conosce tutte le decisioni assunte dall'alto, come confermato dal Presidente Consiglio di Amministrazione della società cooperativa Sanitaria Service, che gentilmente si è messo a disposizione per far conoscere i fatti.

Ritardi stipendi. Pasquale Benestare assicura che i dipendenti hanno percepito gli emolumenti, seppur in ritardo. Difatti gli stipendi arretrati sono stati pagati. Da quanto ci ha fatto sapere c’è stato solo un problema tecnico amministrativo legato a personale interno prossimo alla pensione e nessuno poteva determinare i pagamenti, e i dipendenti erano a conoscenza e non erano preoccupati.

Ciò detto, il Presidente Consiglio di Amministrazione della società cooperativa Sanitaria Service, Pasquale Benestare, fa sapere che nella gestione tutto è trasparente ed è pronto a mostrare le carte se ve ne fosse necessità.

La posizione, pertanto, è chiarita. La RSSA gode di ottima salute e i dipendenti percepiscono gli stipendi.

A tal proposito, non per conferme nostre avute da Benestare, ma per loro volontà, sono intervenuti i dipendenti della RSSA. Fanno sapere che non hanno alcun disagio economico, confermano che gli stipendi son stati pagati e che la gestione va bene. Il loro lavoro è svolto serenamente e con passione e professionalità e il cambio del Commissario è stato ben accolto. Affermano che: «Non vogliamo essere utilizzati come specchietto per le allodole, né per le campagne elettorali, né per motivi personali intercorsi tra alcuni soggetti ora non più in società, che oggi cercano di averla vinta su una questione che riguarda loro e non i dipendenti». Ribadiscono che: «La RSSA purtroppo va ricordata sempre per un'interdittiva antimafia che ha colpito al cuore e alla mente una società che accudisce persone anziane e che offre lavoro al territorio e perciò a tante famiglie. L'ideale sarebbe, da oggi in poi, parlare della Villa Santa Maria di Pulsano di quello che di bello fa».

Ora sappiamo perché il dott. Francesco Bevere non è più Commissario straordinario alla RSSA “Villa Santa Maria di Pulsano”, come sappiamo che i dipendenti sono stati remunerati. Rimane quel senso di amaro per non aver ricevuto risposte da chi abbiamo interrogato sul cambio commissariale, in altre parole dalle istituzioni.

Al dott. Francesco Bevere auguriamo buon lavoro per il nuovo prestigioso incarico, alla dott.ssa Maria Mariani il benvenuto nella comunità Montanara e buon e sereno lavoro nella RSSA.

Ovviamente siamo qui per altre informazioni dalle parti interessate.

FOCUS

- RSSA Villa Santa Maria di Pulsano, è cambiato il Commissario. Lo sapevate?

©newsGargano All rights reserved

Read 405 times
Share this article

About author

Redazione
Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.