«Basta Dittatura» scende in piazza a Foggia contro il Green Pass

Chiama a raccolta chiunque la pensi come loro e chi non vuol vaccinarsi per libera scelta, che non vuol dire essere un NO VAX. A Foggia, sabato 24 luglio 2021, alle ore 17:30, a Piazza Giordano, è in programma una manifestazione.

Prende sempre più corpo la protesta contro le norme emanate dal Governo per contrastare la pandemia. Stiamo parlando di quelle “regole” anti COVID-19 che impongono restrizioni alla popolazione. Regole sanitarie di sicurezza per la salute, dove non solo mascherina e distanziamento sociale basterebbero per arginare l’infezione, bensì vaccinazione e divieti starebbero diventando una regola normata.

A dir il vero la vaccinazione non è obbligatoria, solo fortemente consigliata. Ma chi non si è vaccinato parrebbe essere messo all’argine per spostamenti e accessi in ambienti chiusi e alcuni all’aperto, a spostarsi e, visto il periodo, fare le vacanze.

Da poche ore è entrato in vigore il Green Pass, obbligatorio sopra i 12 anni e che rende obbligatorie alcune regole per ottenerlo:

  • Aver fatto almeno una dose di vaccino contro il COVID-19;
  • essere risultati negativi a un test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore;
  • di essere guariti dal COVID-19 negli ultimi 6 mesi;

Per maggiori informazioni, procedure e restrizioni, si consulti la pagina governativa del Ministero della Salute.

 GreenPasS 01

GreenPasS 05

In Italia, come in altri paesi, cresce sempre più il movimento che protesta contro alcune regole imposte dai governi. Lo fa in virtù dell’articolo 16 della Costituzione Italiana che recita: “Ogni cittadino può circolare e soggiornare liberamente in qualsiasi parte del territorio nazionale, salvo le limitazioni che la legge stabilisce in via generale per motivi di sanità o di sicurezza. Nessuna restrizione può essere determinata da ragioni politiche. Ogni cittadino è libero di uscire dal territorio della Repubblica e di rientrarvi, salvo gli obblighi di legge”.

Libertà di circolazione e soggiorno previo, però, limitazioni che la legge stabilisce in via generale per motivi di sanità o di sicurezza. Una regola che tutela tutti i cittadini, anche quelli refrattari alle norme imposte nel caso specifico.

Tuttavia, nessuno, se non con una legge specifica emanata dal Parlamento Italiano, è obbligato a vaccinarsi. È una scelta personale, e chi la sceglie se ne assume le responsabilità con le dovute limitazioni per il bene pubblico. È ovvio che chi voglia spostarsi, fare le vacanze, visitare e sostare in luoghi pubblici, deve avere il Green Pass. Senza vaccino lo si può ottenere attraverso il tampone. Ma quanto costerebbe farne più di uno se la vacanza va oltre le 48 ore previste dal suo rilascio? Un tema che dovrebbe essere affrontato immediatamente dal Governo, per consentire a chi non vuol vaccinarsi di non sottoporsi a molti esborsi economici, così da renderlo “libero” nella circolazione sul territorio italiano senza aggravi per le sue tasche.

GreenPasS 02

GreenPasS 03

GreenPasS 04

Proprio su questo punto che su Telegram sono nati alcuni gruppi che protestano contro determinate scelte imposte dal Governo. Il più attivo è “Basta Dittatura” che in questi giorni è più attivo che mai contro le ultime norme emanate dal Governo. “Contro il passaporto schiavitù”, “Contro obblighi vaccinali”, “Contro la truffa Covid”, “Contro la dittatura instaurata”, “Per la libertà”, sono i proclami promossi dal gruppo che ha organizzato scese dei sostenitori nelle piazze italiane.

Foggia non è da meno e sabato 24 luglio 2021, alle ore 17:30, a Piazza Giordano, è in programma una manifestazione.

Motore Italia, è il nuovo partito fondato dall’ing. Carlo Negri contro la tirannia, che da mesi sul web e sui social promuove la libertà delle persone e del loro volere e pensiero e denuncia la compressione delle libertà costituzionalmente garantite durante l’emergenza Covid-19.

 

Read 229 times
Share this article

About author

Redazione
Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.