Print this page
Foggia, allerta Covid, al Policlinico Riuniti attivato il 1° livello

Salgono i casi di infezione da SARS-CoV-2, in particolare la variante Delta. Con essa s’innalza il livello di guardia nelle strutture sanitarie. Dopo le decisioni del Governo di “ammorbidire” le restrizioni all’aperto, dopo i vari casi di assembramento avuti nelle settimane scorse, la Capitanata, come del resto le altre parti d’Italia, fa registrare un innalzamento dei casi da infezione virus. Motivo che ha indotto le strutture sanitarie a innalzare il livello allo stato 1. Nel frattempo il Governo vara il Green Pass obbligatorio e già pensa a nuove colorazioni regionali.

Di seguito il comunicato della Direzione Aziendale del Policlinico Riuniti di Foggia.

«La Direzione Generale del Policlinico Riuniti di Foggia ha attivato, nell’ambito del Piano aziendale di emergenza Covid, un primo livello di allerta.

E’ già attivo, infatti, al piano superiore del Pronto Soccorso del Policlinico Riuniti un ampio reparto di Malattie Infettive, diretto dal Prof. Sergio Lo Caputo per 24 posti letto che potranno essere incrementati fino a 35 posti letto dal prossimo 1 agosto, nel caso di necessità.

E’ previsto, inoltre, nel primo livello l’attivazione del Nucleo Covid e dei relativi percorsi nelle discipline di Ostetricia e Ginecologia, Chirurgia, Dialisi e Rianimazione. Tali sezioni, pur attivate, attualmente non registrano degenti.

“A seguito della fotografia giornaliera dei contagi, l’attivazione del primo livello di allerta Covid rappresenta, nell’ambito del Piano aziendale di emergenza Covid, un’ulteriore risposta del Policlinico Riuniti di Foggia nella lotta al virus a conferma del massimo impegno per garantire la migliore assistenza sia per le condizioni acute di emergenza urgenza che per la continuità assistenziale” – ha dichiarato il Direttore Generale del Policlinico Riuniti di Foggia Dott. Vitangelo Dattoli».

Read 317 times
Share this article

About author

Redazione