Lamorgese: «Rafforzare l’attività investigativa svolta dalla DIA, come Foggia e Potenza». Riunione strategica con Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza e Servizi Segreti

Il Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, ha presieduto nel pomeriggio di ieri, 10 maggio 2022, una seduta del Consiglio generale per la lotta alla criminalità organizzata. Alla riunione hanno partecipato il Capo di Gabinetto del Viminale, il Capo della Polizia - Direttore generale della Pubblica sicurezza, i Comandanti Generali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, i vertici dell’AISI e AISE, oltre al Direttore della Dia e dell’Ufficio per il coordinamento e la pianificazione delle Forze di polizia.

Nel corso dell’incontro è stato esaminato il decreto ministeriale che modifica l’assetto della Direzione investigativa antimafia nell’ambito del più ampio progetto di riorganizzazione del Dipartimento della pubblica sicurezza.

Il provvedimento è diretto a rafforzare l’attività investigativa svolta dalla Direzione investigativa antimafia al fine di rendere più efficace il contrasto alle mafie”, ha dichiarato il ministro dell’Interno, sottolineando come “si realizzi un processo di attualizzazione dell’assetto della Dia rispetto alle nuove esigenze operative con l’obiettivo di potenziarne le articolazioni periferiche, in linea con quanto già avvenuto con la recente istituzione delle sezioni aggiuntive a Foggia e a Potenza, elevando, tra l’altro, a centro operativo le sezioni di Brescia, Bologna e Catanzaro. Ciò consentirà anche di supportare con sempre maggiore incisività l’azione di prevenzione antimafia assicurata dalle prefetture”.

“Il potenziamento delle strutture periferiche - ha aggiunto la titolare del Viminale - assume particolare rilevanza in questa fase in cui è fondamentale intensificare l’attività di contrasto ai tentativi della criminalità organizzata di aggredire le ingenti risorse del PNRR, salvaguardando in questo modo l’economia legale e sostenendo la crescita del nostro Paese”.

Il ministro Lamorgese ha espresso il proprio apprezzamento per la vasta operazione contro la ‘ndrangheta condotta questa mattina dalla Dia a Roma e a Reggio Calabria con il coordinamento delle competenti Direzioni distrettuali antimafia.

 “Si è trattato – ha sottolineato la titolare del Viminale - dell’esito di una complessa attività di indagine che evidenzia la professionalità e la dedizione degli investigatori che hanno individuato una rete operante sul territorio nazionale ed anche all’estero, facendo emergere una articolata associazione criminale impegnata nella gestione e nel controllo di attività economiche, i cui proventi venivano reinvestiti in traffici illeciti”.

Read 92 times
Share this article

About author

Redazione

FABS2022 long animate

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.