Punti di (s)vista. Monte Sant’Angelo. Tra mal di pancia e veti, dai rumor la nuova Giunta comunale

Cinque anni fa una composizione mista, tra eletti e nominati. Oggi potrebbe essere una Giunta fatta con il manuale Cencelli, con qualche eccezione, finanche con la legge del leone.

A Monte Sant’Angelo da poco si è insediato il nuovo Consiglio comunale. Riconfermato il sindaco uscente, Pierpaolo d’Arienzo, con la lista “Progetto Comune” con 4259 voti, pari al 65,69%, all’opposizione c’è il gruppo civico “A Monte” capitanata da Felice Scirpoli, candidato sindaco, con 2224 voti, pari al 34,31%.

Il 30 giugno si svolgerà la prima seduta del Consiglio comunale e in quell’occasione conosceremo ufficialmente la composizione della nuova Giunta con tanto di presidente.

Intanto i rumor sono già in tiro, abbozzando la squadra di governo cittadino. Voci di persone molto vicine agli attuali vincitori e parte della nuova Amministrazione di maggioranza, tra un sorrisetto e un mugugno lasciano intendere nomi e cognomi di chi occuperà le caselle vacanti. Nel merito saranno cinque gli assessori e, approfondendo il peso politico, sarebbero tre del PD e due dalla lacerata “La Città Nuova”, in precedenza nel 2017 all’opposizione, oggi per alcuni membri assorbita da Progetto Comune.

Il nodo centrale è la casella del vice sindaco, che vedrebbe in pole position il Consigliere eletto Rosa Palomba, la più suffragata con 772 voti. Lei manterrebbe anche la delega alla cultura e alla scuola, e altre.

Una scelta, se confermata, in piena asimmetria con i progetti pre-elettorali di Andrea Ciliberti, Consigliere eletto con 401 voti, che avrebbe più volte manifestato l’intenzione a ricoprire le cariche o di vice sindaco o di Presidente del Consiglio comunale. Voci lo vorrebbero fuori dalla Giunta, e se proprio ne deve far parte la delega all’UNESCO potrebbe esser sua. Scelte non proprio condivise da Ciliberti, figura chiacchierata fin dall’inizio della campagna elettorale, prima per sue volontà di esser protagonista con una lista tutta sua, poi assorbita da Progetto Comune, si dice, per volontà di “mentori regionali”. Scelte che avrebbero anche rotto le acque a quel frangiflutto che avrebbe potuto consolidare migliori prestazioni dell’opposizione, della civica “A Monte” che avrebbe assorbito parte dei candidati scelti dall’ormai “silurato Ciliberti”.

Urbanistica e Lavori Pubblici, e altre deleghe, pare potrebbero essere di Giovanni Vergura, Consigliere eletto con voti 763, secondo nelle preferenze, che scende dallo scranno presidenziale per salire su una prima e nuova esperienza assessorile. Uomo di legge e giovane promessa del PD locale, e non solo, Vergura con Generoso Rignanese sono l’ossatura del PD montanaro, fedelissimi di Raffaele Piemontese, come lo è il sindaco d’Arienzo, Vergura finalmente avrebbe spazio politico dopo anni di attesa.

A Generoso Rignanese, Consigliere comunale eletto con voti 558, rimarrebbero le stesse deleghe assessorili ricoperte nell’uscente e riconfermata Giunta. Un mal di pancia, da quanto si apprende dai rumor suoi amici poiché avrebbe preferito ricoprire gli incarichi, sempre che siano questi, ricoperti da Vergura. Non è un dato minimale anche se poi tutto si aggiusta, ma rimane tale e potrebbe avere ripercussioni nel futuro, come potrebbe accadere con Andrea Ciliberti.

Terzo Consigliere di maggioranza eletto è Basta Maria Leonarda, con voti 611. A lei andrebbero l’assessorato alle Politiche Sociali e altre deleghe.

Dalle deleghe non assessorili a assessore è il salto che potrebbe compiere Vittorio de Padova, Consigliere eletto con 453 voti, che potrebbe ricoprire le cariche delle Attività Produttive, quella del Commercio e altre similari.

La Presidenza del Consiglio comunale andrebbe a Ciuffreda Michele, Consigliere eletto con 395 voti, ex Consigliere di opposizione con “La Città Nuova”. Scelta non vista di buon occhio da chi ha ottenuto più voti, come per esempio Armillotta Libera, eletta con 480 voti, che rimarrebbe fuori dalla Giunta, e come lei altri con maggiori preferenze.

Del resto la formazione della Giunta è sempre un puzzle, dove le caselle vengono riempite anche con suggerimenti politici di partiti maggioritari e/o cauterizzando vecchie ferite e/o accontentando chi nel passato e durante la campagna elettorale ha aiutato, a volte determinato, la vittoria, anche con salti della quaglia.

A bocca asciutta rimarrebbero i fratelli Fusilli. Antonio per le note vicende giudiziarie, Michele forse per sua scelta, forse per mancanza di voti, oggi per circa o oltre il 50% passati alla parente Rignanese Angela Maria, eletta Consigliere comunale d’opposizione nella lista “A Monte” con 420 voti, prima eletta.

Ma non tutto è deciso e vi potrebbero essere colpi di scena, da colpi di coda, che rimescolerebbero le carte, non tanto tra i nomi degli eletti suindicati, bensì tra quelli che potrebbero essere nominati al di fuori dell’elezione.

L’esperienza dice che al 90% la composizione sarà questa descritta, frutto di fonti molto vicine alla maggioranza. Non è un pourparler giacché anche qui a Foggia nei corridoi, meglio dire nelle salette di circoli e segreterie, circolano le stesse anagrafiche scritte.

Vedremo se ancora una volta i rumor hanno suggerito correttamente e soprattutto “l’incasellamento” è stato doviziosamente svolto secondo i suggerimenti di S.E. PD “mister 21.130”. Fermo restando che la Presidenza del Consiglio comunale non vada all’opposizione, segno di apertura e collaborazione in una città che ha mostrato interesse a chi si è proposto contro una macchina da guerra politica, creando nuova linfa tra i cittadini.

Ma i sogni son tali, anche se come disse Nelson Mandela “Un vincitore è un sognatore che non si è mai arreso”.

Ad Maiora!

#puntidisvista  ♨️ #freethinker  #MonteSantAngelo #amministrative2022 #AMonte #ProgettoComune #LaCittàdeidueSitiUNESCO

Read 617 times
Share this article

FABS2022 long animate

 

Top
https://medicinafetalbarcelona.org/slot-gacor/ https://www.sidiap.org/rtp-live-slot/ https://www.dilia.eu/slot-deposit-pulsa-tanpa-potongan/
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.
Save
Cookies user prefences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Analytics
Tools used to analyze the data to measure the effectiveness of a website and to understand how it works.
Google Analytics
Accept
Decline
Marketing
Set of techniques which have for object the commercial strategy and in particular the market study.
Facebook
Accept
Decline
Unknown
Unknown
Accept
Decline