Print this page
Elezioni politiche 25 settembre 2022. Il Corecom comunica

La presidente del Corecom Puglia rende noto che in data 3 agosto 2022, sul proprio sito web, l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha pubblicato il Regolamento n. 299/22/CONS recante le “DISPOSIZIONI DI ATTUAZIONE DELLA DISCIPLINA IN MATERIA DI COMUNICAZIONE POLITICA E DI PARITÀ DI ACCESSO AI MEZZI DI INFORMAZIONE RELATIVE ALLE CAMPAGNE PER LE ELEZIONI DELLA CAMERA DEI DEPUTATI E DEL SENATO DELLA REPUBBLICA INDETTE PER IL 25 SETTEMBRE 2022”  da applicare nella campagna elettorale per le elezioni politiche del prossimo 25 settembre 2022.

I Comitati regionali per le comunicazioni assolvono, ai sensi dell’art.26 del precitato Regolamento, nell’ambito territoriale di rispettiva competenza, tra l’altro, ai  compiti di vigilanza sulla corretta e uniforme applicazione della legislazione vigente, del Codice di autoregolamentazione di cui al decreto del Ministro delle comunicazioni 8 aprile 2004 e del predetto provvedimento da parte delle emittenti locali, nonché delle disposizioni dettate per la concessionaria del servizio pubblico generale radiotelevisivo dalla Commissione parlamentare per l’indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi per quanto concerne le trasmissioni a carattere regionale;  accertano le eventuali violazioni, ivi comprese quelle relative all’art. 9 della legge n. 28 del 2000 in materia di comunicazione istituzionale e obblighi di informazione di sua competenza, nel rispetto dei termini procedimentali di cui all’art. 10 della citata legge n. 28 del 2000.

Articolo 13 della delibera AGCOM n. 299/22/ CONS - Comunicazioni delle emittenti locali e dei soggetti politici relative ai messaggi politici autogestiti a titolo gratuito.

La presideEntro il quinto giorno successivo alla data di entrata in vigore del citato provvedimento, le emittenti radiofoniche e televisive locali che trasmettono messaggi politici autogestiti a titolo gratuito:

 a) rendono pubblico il loro intendimento mediante un comunicato da trasmettere almeno una volta nella fascia di maggiore ascolto. Nel comunicato l’emittente locale informa i soggetti politici che presso la sua sede, di cui viene indicato l’indirizzo, il numero telefonico e la persona da contattare, è depositato un documento, che è reso disponibile anche sul sito web dell’emittente, concernente la trasmissione dei messaggi, il numero massimo dei contenitori predisposti, la collocazione nel palinsesto, gli standard tecnici richiesti e il termine di consegna per la trasmissione del materiale autoprodotto. A tale fine, le emittenti possono anche utilizzare i modelli MAG/1/EN resi disponibili sul sito web dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni: www.agcom.it

b) inviano, anche a mezzo posta elettronica certificata, al competente Comitato regionale per le comunicazioni, che ne informa l’Autorità, il documento di cui alla lett. a), nonché, possibilmente con almeno cinque giorni di anticipo, ogni variazione apportata successivamente al documento stesso con riguardo al numero dei contenitori e alla loro collocazione nel palinsesto. A quest’ultimo fine, le emittenti possono anche utilizzare i modelli MAG/2/EN resi disponibili sul predetto sito web dell’Autorità.

Comunicazione Corecom Puglia sulla trasmissione di Mag/EN

La presidente del Corecom Puglia rende noto che con riferimento alla trasmissione di Mag /EN relativi alla consultazione elettorale indetta con Decreto del Presidente della Repubblica n. 97 in data 21 luglio 2022, nella odierna seduta, il Comitato regionale per le Comunicazioni, comunica che QUALORA LO STANZIAMENTO PREVISTO DAL DECRETO  DEL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO 18 FEBBRAIO 2022, CHE ASSEGNA LE RISORSE ALLE REGIONI IN FAVORE DELLE EMITTENTI CHE ACCETTANO DI TRASMETTERE MESSAGGI AUTOGESTITI GRATUITI NELLE CAMPAGNE ELETTORALI E REFERENDARIE,  NON DOVESSE ESSERE SUFFICIENTE AL RIMBORSO DI TUTTI I MAG MANDATI IN ONDA PER LE CONSULTAZIONI ELETTORALI REFERENDARIE, AMMINISTRATIVE E DI CAMERA DEI DEPUTATI E DEL SENATO DELLA REPUBBLICA ITALIANA INDETTE PER L’ANNO 2022, SI PROVVEDERA’ AD UNA RIDUZIONE PROPORZIONALE DEGLI IMPORTI DOVUTI.

Read 130 times
Share this article

About author

Redazione