Pazienti psichiatrici maltrattati. [VIDEO] Accade al Don Uva a Foggia. Con “New Life” i Carabinieri fermano 30 persone

Ancora maltrattamenti su persone indifese e bisognose di attenzioni e cure. Non solo a danno di anziani nelle RSA come le cronache hanno ben evidenziato in questi mesi, ora bensì a pazienti, tra l’altro, psichiatrici.

Accade a Foggia, nella struttura Don Uva in via Lucera, dove a partire dalle prime ore di questa notte, tra il 23 e 24 gennaio 2023, i Carabinieri del Comando Provinciale di Foggia e del Gruppo Tutela della Salute di Napoli, con l’operazione “New Life”, hanno eseguito una misura cautelare a carico di 30 persone, tra OSS, Infermieri e addetti Ausiliari, per i reati di maltrattamenti aggravati, sequestro di persona, violenza sessuale, favoreggiamento personale ed altro ancora, in danno di 25 pazienti psichiatrici. Un'indagine partita, nel mese di giugno del 2022, da un'intercettazione telefonica per un altro procedimento penale, avvenuta tra due soggetti dei trenta fermati.

La complessa ed articolata attività di indagine in questione, diretta e coordinata dalla Procura della Repubblica di Foggia, è stata sviluppata in particolare dai militari del Nucleo Investigativo di Foggia e del NAS del capoluogo ed è iniziata la scorsa estate. Le investigazioni condotte dai militari dell’Arma, consistite sia in indagini tradizionali che tecniche, quest’ultime indispensabili per l’accertamento dei fatti oggetto di contestazione, hanno consentito quindi di riscontrare – sotto un profilo allo stato gravemente indiziario – numerosi episodi di violenze ed abusi ai danni complessivamente di 25 persone in condizioni di incapacità e/o di inferiorità fisica o psichica, ricoverate presso una struttura sociosanitaria-riabilitativa della città.

A seguito degli elementi raccolti dagli investigatori dell’Arma, la Procura della Repubblica di Foggia, condividendo il quadro gravemente indiziario raccolto, ha così richiesto ed ottenuto dal GIP del locale Tribunale le misure cautelari coercitive personali eseguite a carico degli indagati, che nei prossimi giorni saranno sottoposti ad interrogatorio di garanzia.

Perquisiti su delega dell’A.G. di Foggia, oltre ai domicili dei 30 indagati, anche gli uffici ed i locali della struttura sanitaria oggetto di indagini.

Nel frattempo l’A.D. di Universo Salute, il dott. Luca Vigilante, condanna quanto accaduto, offrendo massima la collaborazione agli inquirenti, e anticipa che l'Azienda si "costituirà parte civile per chiedere i danni e metterli a disposizione delle famiglie delle vittime, che avranno l’opportunità di procedere anche singolarmente”.

In ultima analisi va precisato che la posizione delle persone arrestate o comunque colpite dalle altre misure coercitive eseguite è al vaglio dell’Autorità Giudiziaria e che le stesse non possono essere considerate colpevoli sino alla eventuale pronuncia di una sentenza di condanna definitiva.

Read 1113 times
Share this article

About author

Redazione

FABS2022 long animate

 

Top
Save
Cookies user preferences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Analytics
Tools used to analyze the data to measure the effectiveness of a website and to understand how it works.
Google Analytics
Accept
Decline
Marketing
Set of techniques which have for object the commercial strategy and in particular the market study.
Facebook
Accept
Decline
Unknown
Unknown
Accept
Decline