Venerdì la mostra “People”, antologica fotografica di Mario De Biasi

Uno dei più grandi protagonisti del fotogiornalismo italiano del secondo Novecento. Questo è stato il bellunese Mario De Biasi, le cui foto più interessanti saranno esposte dall’8 al 28 febbraio prossimi nella Sala Grigia del Palazzetto dell’Arte “Andrea Pazienza” di Foggia nella mostra “People”, organizzata dal Comune di Foggia.

L’inaugurazione è in programma venerdì 8 febbraio alle ore 18, con l’intervento del Sindaco di Foggia Franco Landella, dell’Assessore alla Cultura Anna Paola Giuliani, del Dirigente del settore comunale Cultura Carlo Dicesare e della curatrice Francesca Mezzadri, amica e assistente di De Biasi negli anni 2000.

In rassegna, circa 40 fotografie che De Biasi ha realizzato in tutto il mondo come inviato speciale della rivista “Epoca”, tra il 1953 e gli anni Ottanta.

Ci saranno anche alcune opere introduttive storiche e storicizzate,  atte a far comprendere meglio il percorso professionale del celebre fotografo. Fra queste, aprirà la mostra “Gli Italiani si voltano”, notissima immagine che fu esposta nella mostra “The Italian Metamorphosis, 1943-1968” al Guggenheim di New York, nel 1994, (con una giovanissima Moira Orfei come protagonista), e fu utilizzata come manifesto ufficiale della manifestazione.

Proprio in questi giorni, le foto di De Biasi sono esposte insieme a quelle dei più grandi fotografi italiani al museo M9 di Mestre nella mostra “L’Italia dei fotografi. 24 storie d’autore: 230 scatti in bianco e nero e a colori, per raccontare il Paese negli anni del ‘900.

L’Autore

Mario De Biasi è nato a Sois (Belluno) il 2 giugno 1923 ma è milanese d’adozione. Ha cominciato a occuparsi di fotografia nel 1945. Nel 1948 ha presentato la sua prima mostra personale. Nel 1953 è passato al professionismo entrando a far parte dello staff dei fotoreporter del settimanale “Epoca”, per il quale ha realizzato centinaia di copertine e innumerevoli reportage in ogni parte del mondo.

Ha esposto in innumerevoli mostre in Italia e all’estero ed ha pubblicato più di 90 libri di fotografie.

Nel 1982 è stato insignito del premio “Saint-Vincent” di giornalismo. Nel 1994 ha ricevuto il premio “Friuli Venezia Giulia” a Spilimbergo ed è stato premiato tra i primi 12 fotografi celebri nel mondo al Festival di Arles. Sempre nel 1994 la sua foto “Gli Italiani si voltano” è stata esposta al museo Guggenheim di New York nella mostra “The Italian Metamorphosis, 1943-1968” ed è stata utilizzata come locandina della manifestazione.

Nel 2003 è stato insignito dalla FIAF (Federazione Italiana Associazione Fotografiche) del titolo di Maestro della Fotografia italiana e, nel 2006, dell’Ambrogino d’Oro, prestigiosa onorificenza milanese. Oltre alla fotografia, si è appassionato al disegno e al colore. È morto a Milano il 27 maggio 2013.

 

Read 51 times
Share this article

About author

Super User

banner eventi

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.