Festival dei Monti Dauni, a Foggia gran chiusura omaggiando l'immenso Lucio Dalla

Ruscillo: “Un’edizione che rischiava di saltare e poi perfettamente riuscita”.

Lucio Dalla e il mare sono un binomio inscindibile, un amore infinito, fonte d’ispirazione per tanti suoi capolavori, basti pensare al notissimo incipit di Caruso: “Lì dove il mare luccica…”

Non poteva che terminare in grande stile la summer edition della XVIII edizione del Festival dei Monti Dauni (salvo un’ultima data da recuperare ad Orsara di Puglia con il duo Stafano-Iorio), che porta la musica 100% made in Puglia nei luoghi più belli dell’entroterra di Capitanata.

La kermesse diretta da Agostino Ruscillo, infatti, fa tappa presso la Villa Comunale del capoluogo dauno martedì 25 agosto con lo spettacolo “Come è profondo il mare”, organizzato in collaborazione con il Comune di Foggia e l’Assessorato alla Cultura, capofila della rete D.A.M.A., sostenuta dalla Regione Puglia, che nell’ultimo triennio ha consegnato alla provincia di Foggia una straordinaria programmazione di eventi musicali.

“Una chiusura in bellezza, possiamo dirlo, con questo progetto che omaggia un genio della canzone italiana d’autore, innamorato della nostra e della sua terra d’origine, e che in vita si definì un ‘cittadino del mare’, amando profondamente l’arcipelago delle Diomedee e il Gargano. Questa del 2020 è stata un’edizione particolare – spiega Ruscillo – in cui ogni dettaglio organizzativo è diventato più complicato ma siamo orgogliosi di avercela fatta e soddisfatti per aver messo in piedi un ottimo cartellone musicale itinerante 'covid free', coniugando l’eccellenza degli spettacoli e degli artisti con le eccellenze del territorio, sempre nel rispetto delle normative vigenti e in stretta sinergia con i Comuni di Bovino, Candela, Castelluccio dei Sauri, Foggia e Orsara di Puglia”.

Sul palco Lorenzo Campani, cantautore italiano e semifinalista nel talent The Voice of Italy, e i Luna Matana Band, per rileggere il repertorio del grande cantautore bolognese, a otto anni di distanza dalla sua scomparsa. Una sorta di tributo all’artista Lucio Dalla e all’uomo da parte della terra che lui ha amato incondizionatamente, attraverso una riuscita ed inedita reinterpretazione dei suoi successi. Lorenzo Campani fa anche parte del cast dell’opera popolare Notre Dame De Paris, in cui ricopre i ruoli di Quasimodo e Clopin. Le caratteristiche pop-rock della sua voce si sposano magicamente con le sonorità cangianti dei Luna Matana.

La band, che prende il nome dal venticinquesimo album discografico di Dalla, per il quale l’autore s’ispirò alla spiaggia di Cala Matano dell’isola di San Domino, è composta da Mario Longo (basso, violoncello e arrangiamenti), Edgardo Caputo (pianoforte e tastiere), Ettore Figliola (chitarre acustiche ed elettriche), Mario Ciuffreda (batteria) e Andrea Saracino (percussioni e marimba).

All’evento si accede indossando la mascherina, con ingresso libero e prenotazione gratuita sulla piattaforma Eventbrite.

Read 83 times
Share this article

About author

Redazione

banner eventi

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.