Un sabato coi "Matti da suonare". Esperimento di teatro musicale a Lucera.

LUCERA – Un percorso sperimentale di teatro musicale in cui gli impulsi derivanti da una partitura si tramutano in storie da ascoltare sull’onda di un filo musicale. È questo “Matti da suonare - Tal Piatti, il violoncellista rampante”, una produzione targata Musicalis Daunia e Piccola compagnia impertinente di Foggia.

Sabato 1° dicembre sul palco del Teatro Garibaldi di Lucera si alterneranno l’attore e regista Pierluigi Bevilacqua, che vanta premi internazionali e numerose produzioni, e Francesco Mastromatteo, affermato violoncellista che si esibisce in prestigiosi contesti americani ed europei,   proponendo al pubblico un format in cui, dalle note di Alfredo Piatti, si giunge a gesti, parole, racconti.

Non si ripercorreranno solo il contesto personale e storico in cui nascono i brani di Alfredo Piatti (di cui si ascolteranno Capricci op.25 n.2-3-6-7-12 e Capriccio sopra un tema dalla “Niobe” di Pacini op.21), il più grande violoncellista dell’Ottocento, ma si esploreranno le atmosfere suggerite dalle sue note, se ne sdrammatizzerà il patetismo o se ne illuminerà la vena brillante. E per farlo si userà  una rilettura virtuosistica del “Barone Rampante” di Calvino, un testo musicale e immaginifico di uno dei più grandi scrittori italiani di sempre. Testo cui la vena interpretativa Pierluigi Bevilacqua darà vita in teatro accanto alle note del violoncello di Piatti. Si restituirà così all’astratto musicale la concretezza di una pièce teatrale in cui la follia umana è tutta da… suonare.

«Gli Amici della Musica di Lucera – afferma Elvira Calabria, presidentessa dell’associazione Paisiello – attraverso la stagione Musicalis Daunia si aprono a nuove produzioni artistiche interamente ideate e realizzate in Capitanata. “Matti da suonare” è una proposta innovativa che parte dalla classica, la colloca in un quadro artistico differente dal concerto e la restituisce al pubblico rinnovata nelle sensazioni e nei colori».

L’evento avrà inizio alle 20.30 e sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Amicidellamusicapaisiello di Facebook.

Musicalis Daunia è un progetto della trentacinquesima stagione concertistica, intitolata “Suono: nessuno e centomila”, organizzata dall’associazione Amici della Musica di Lucera e da L’Opera Bvs di Foggia.

È realizzata con il contributo della Regione Puglia - “Patto per la Puglia 2014-2020 – Area di intervento IV – Turismo, cultura e valorizzazione delle risorse naturali", il sostegno della Fondazione Musicalia della Fondazione dei Monti Uniti di Foggia e delle attività imprenditoriali del territorio attente alle iniziative musicali di qualità quali Nonsoloaudio e Fabbrini. 

Per informazioni si possono contattare i numeri: 0881-708013 e 348-6502230 o l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Programma 1 dicembre 2018

Alfredo Piatti  (1822 – 1901)

Capricci op.25 n.2-3-6-7-12

Capriccio sopra un tema dalla “Niobe” di Pacini op.21

Piccola Compagnia Impertinente

La piccola compagnia impertinente è un’associazione culturale che vede come finalità lo studio, la pratica e la diffusione della cultura teatrale. Si occupa di formazione nel campo della recitazione, realizza spettacoli, laboratori didattici e organizza eventi culturali. Nasce nel luglio 2010 e ha la propria sede a Foggia.

Alla compagnia è stata affidata la direzione artistica del Premio Lupo, storico concorso letterario dei Monti Dauni negli anni 2011 e 2012. Negli stessi anni ha curato la direzione artistica del festival “RosetoSbanda” (festival teatrale) realizzato nel Comune di Roseto Valfortore, cofinanziato nell’anno 2011 dalla Regione Puglia.

Ad oggi l’obiettivo della compagnia è lavorare sul territorio creando una rete che spesso sorpassa i confini nazionali grazie alla partecipazione di festival teatrali all’estero portando spettacoli nati nella propria “officina” con risorse umane del territorio.

Tra i numerosi spettacoli prodotti, citiamo “I don’t care” attualmente in tournèe in festival internazionali e vincitore in Russia (Premio “Best Ensemble”), in Kuwait (Premio “Best play”), in Marocco (Menzione d’onore per la regia) e in Bosnia (Bronze Chestnut).

Francesco Mastromatteo, violoncello

Definito dal Dallas Morning News “virtuosic and passionate musician”, Francesco Mastromatteo svolge la sua attività concertistica tra l’Europa e gli USA ed è direttore artistico sia degli Amici della Musica “G. Paisiello” di Lucera (FG) che della organizzazione no-profit “Classical Music for the World” di Austin (Texas). Dal 2013 è docente di Musica da Camera presso il Conservatorio “U. Giordano” di Foggia, per la sede di Rodi Garganico. Si è esibito come solista con la Meadows Symphony Orchestra di Dallas, Round Rock Symphony, Balcones Community Orchestra, l’Orchestra Sinfonica della Provincia di Foggia, il Meadows Wind Ensemble, l’Orchestra “Suoni del Sud”,  l’Orchestra Sinfonica Città di Pescara, e la Starlight Symphony. Inoltre ha eseguito le Suites per violoncello solo di J.S. Bach, sia negli Stati Uniti che in Italia, debuttando con tale repertorio presso il prestigioso Ravenna Festival nel 2009. Svolge un’intensa attività cameristica in svariati ensemble dal duo al quintetto ed è attualmente violoncellista del duo Mastromatteo. Tiene recital, lecture e masterclass come solista e camerista per istituzioni quali University of Nevada Las Vegas, Oklahoma City University, Oklahoma Conservatory, Southern Methodist University - Dallas.

Interessato alla musica contemporanea ha eseguito in prima assoluta la sonata di T. Sleeper (2009) e brani per violoncello solo di R. Franck, K. Hanlon e S. Taglietti. Ha vinto il primo premio al Concorso Nazionale violoncellistico “G. Turci” di Ravenna, e in duo con pianoforte il 1° premio del Concorso Internazionale di Musica da camera “Città di Padova” 2003. Ha ricoperto il ruolo di Primo Violoncello della Meadows Symphony Orchestra di Dallas dal 2004 sino al 2008, oltre che della University of Texas Symphony dal 2009 al 2012.

Ha completato il dottorato in Violoncello Performance presso la Butler School of Music della University of Texas at Austin nel 2012 sotto la guida di B. Tsang e ha conseguito il Master of Music e l’Artist Certificate presso la Meadows School of the Arts di Dallas sotto la guida di A. Diaz. Ha studiato in Italia con A. M. Mastromatteo, M. Shirvani e L. Piovano. Infine, ha conseguito, con lode, la laurea in Lettere presso l’Università di Bari, pubblicando la sua tesi su Umberto Giordano per la Bastogi Editrice. Tiene guide all’ascolto, conferenze-concerto e presentazioni musicologiche in italiano e inglese, e ha pubblicato articoli specialistici sull’International Journal of Musicology.

 

Read 201 times
Share this article

About author

Super User

banner eventi

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.