Premio “TIBERIO SOLIS”
La Fondazione TerraMia ha indetto per il decimo anno consecutivo il Premio “Tiberio Solis” (medaglia del Presidente della Repubblica) in omaggio ad una figura storica a cui tanto deve la Città di San Severo, un premio che vuole essere un atto di riconoscenza per chi, oggi, ancora tanto si adopera per il bene comune, per portare agli onori nazionali e internazionali la nostra Città, per chi risulta “Essere utile al proprio Paese senza guardare ai propri interessi”, citando J. Kennedy, per chi si prodiga tra le più alte sfere dei saperi. 
Anche quest’anno le segnalazioni sono state aperte a tutti e sono stati più di una cinquantina i nominativi considerati degni di nota per questo premio. Tra questi, sono stati selezionati i nominativi che hanno avuto più segnalazioni e che sono rientrati nella rosa finale.
I candidati al Premio “Tiberio Solis” 2018 sono stati:

Elena Antonacci, archeologa e direttrice di museo. Laureata all’Università degli Studi di Bologna, Facoltà di Lettere, Corso di Laurea in Beni Culturali, indirizzo archeologico. Esperta in progettazione di attività culturali inerenti attività museali e di attività didattica, nonché di percorsi turistico-culturali e di studi per arie archeologiche. Ha insegnato presso l’Università degli Studi di Bari e di Foggia. Dal 2005 dirige il MAT – Museo dell’Alto Tavoliere.

Giorgiana Cristalli, pluripremiata giornalista dell’Agenzia ANSA. Tra i vari riconoscimenti ottenuti, il premio nazionale Giovanna Baino di Roma, il Premio nazionale Maria Grazia Cutuli di San Severo e il premio nazionale Argos Hippium di Siponto. La sua riconosciuta competenza nel settore musicale le ha permesso di far parte della prestigiosa giuria di giornalisti specializzati che assegnano le Targhe Tenco. Sempre più spesso è invitata sulle reti RAI come critico musicale.

Francesco Maggio, economista e giornalista. È stato ricercatore a Nomisma e a lungo collaboratore de Il Sole24Ore. Insegna e scrive sui rapporti tra etica, economia e società civile. Tra i suoi libri: I soldi buoni, Nonprofit (con G.P. Barbetta, Il Mulino), Economia inceppata (Donzelli), La bella economia (Fazi), Bluff economy (Gruppo Abele), Economia decente. Come crescere senza umiliare le persone (Gruppo Abele).

Ennio Piccaluga, laureato in Ingegneria elettronica, specializzazione nucleare ed esperto di astronautica, è presidente onorario del Centro Ufologico Mediterraneo. Spesso ospite nelle reti televisive nazionali, scrive articoli per testate scientifiche ed ufologiche. Giornalista, è stato direttore editoriale e responsabile della rivista Area & Scienza di Confine. Ora cura i contenuti della rivista Cufom Magazine. Esperto delle tematiche relative al pianeta Marte, è autore del best seller Ossimoro Marte.

Antonio Tarantino, promotore culturale. Bancario in pensione e grande esperto di musica jazz. Da decenni opera come promotore culturale nella provincia di Foggia e in particolare a San Severo attraverso l’Associazione Amici del jazz San Severo. Organizza il San Severo Winter Jazz Festival che negli anni è diventato un punto di riferimento per gli appassionati di musica jazz del Sud Italia.

Il 27 novembre scorso, presso l’Auditorium dell’Istituto Comprensivo Pestalozzi di San Severo, ha avuto luogo la cerimonia di premiazione della Decima Edizione del Premio “Tiberio Solis”.
Ai premiati e a quanti erano presenti, sono andati i saluti e gli auguri del sindaco di San Severo, avv. Francesco Miglio, il quale ha confermato la volontà dell’Amministrazione Comunale di San Severo alla realizzazione di un busto in onore del Maestro Domenico Tota (vincitore del Premio, sezione alla memoria, nel 2017), progetto avviato nei mesi scorsi su iniziativa della Fondazione TerraMia e in accordo con la Famiglia Tota.
Anche quest’anno è stato assegnato il riconoscimento “alla memoria” che è andato al poeta Umberto Fraccacreta, premio ritirato a nome della Famiglia dal poeta Enrico Fraccacreta, mentre il Premio Tiberio Solis è stato assegnato alla dottoressa Elena Antonacci, archeologa e direttrice del Mat – Museo dell’Alto Tavoliere.
A caldo la dottoressa Antonacci ha dichiarato: “Gli alti ideali cui si ispira questo premio sono sicuramente il riconoscimento da parte di chi ha ben compreso l'enorme sforzo che attua il Mat Museo dell'Alto Tavoliere, che dirigo, per rendere possibili la coesione e l'inclusione sociale, i processi d'identità e del senso di appartenenza; i processi in cui un luogo istituzionale si avvicina a tutti, nessuno escluso; per essere centro di aggregazione collettiva di un territorio difficile, ma estremamente bello; un luogo dove la memoria e le tradizioni vengono, con amore, trasmesse ai più giovani. Se posso permettermi un termine che contraddistingue il mio lavoro è L'AMORE PER QUESTA CITTÀ e per la mia terra, di cui sono fiera di essere cittadina attiva. Dedico questo premio a tutti i miei collaboratori del museo che ogni giorno si impegnano al mio fianco per costruire legami indissolubili con il territorio e che rendono il MAT la casa di tutti".
Il Presidente della Fondazione TerraMia, Armando Niro, dichiara: “nei giorni in cui San Severo torna alla ribalta nazionale per gli ultimi atti criminosi che si sono vissuti in città, noi proviamo a far emergere le positività che esprime questo territorio, segnalando e premiando alcuni dei suoi figli che si prodigano per mantenere alto il buon nome della città a livello nazionale e internazionale”.
La Fondazione Terra Mia ringrazia quanti hanno contribuito all’organizzazione del Premio Tiberio Solis, in particolar modo alla professoressa Isabella De Finis Dirigente del Liceo Pestalozzi, e invita tutti al prossimo appuntamento del Premio Tiberio Solis, ossia domenica 2 dicembre alle ore 11.30, all’inaugurazione del VIALE DEI GIUSTI, un viale dedicato a tutti i premiati della storia decennale del Premio Solis che, purtroppo, non sono più con noi.
L’inaugurazione e lo scoprimento delle targhe commemorative realizzate dagli alunni del Liceo Artistico Pestalozzi, coordinati dal professor Del Vecchio, dalla professoressa Pollice e dalla professoressa Fragassi, avverrà presso IL VILLAGGIO DELLA SPERANZA / VILLAGE OF HOPE sito al km 6,00 della Strada Statale 272 in direzione San Marco in Lamis. Parteciperà all’inaugurazione don Salvatore Camillo, parroco della chiesa “San Giuseppe artigiano”, che benedirà le targhe.
All’inaugurazione seguirà un pranzo sociale, a offerta libera dei commensali, per il quale, ovviamente, è necessaria la prenotazione tramite messaggio al numero whatsapp 320.0390845 entro le ore 12.00 di venerdì 30 novembre.
 
Read 235 times
Share this article

About author

Super User

banner eventi

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.