Il patrimonio artigianale di Monte Sant’Angelo

a cura del prof. Giuseppe Piemontese - Società di Storia Patria per la Puglia.

Da più parti mi chiedono dove sia finito il patrimonio artistico dei nostri artigiani, che nel passato hanno fatto grande la nostra città, attraverso i loro prodotti che un tempo erano esportati in tutta Italia, ma specialmente nelle regioni del Centro-Sud. Artigiani che erano esperti nella lavorazione del ferro, del cuoio, della pietra, del legno, del vestiario, dell’oreficeria, della lavorazione del pane e dei nostri prodotti locali. Un settore, che dava lavoro a molti montanari, ma soprattutto dava qualità alla nostra vita, specie negli anni Cinquanta e Sessanta. Infatti, in questi anni la città di Monte Sant’Angelo contava più di 22.578 abitanti e vi erano più di 800 botteghe artigianali, con quasi 70 botteghe di falegnameria. 

Oggi tutto questo mondo è finito.

Un mondo su cui si basava la nostra vita, un tempo in cui tutti noi sognavamo di diventare, non solo grandi professionisti, ma anche grandi artigiani e, quindi, bravi artigiani delle nostre tradizioni popolari. Le stesse che oggi vediamo nel nostro Museo Etnografico “Giovanni Tancredi”, fermo nella sua pesante staticità, un museo ormai spento e muto, dove non c’è più vita, né attività da parte di chi ne detiene la proprietà e la gestione.

Un Museo che dovrebbe essere alla pari con le nuove tecnologie e, quindi, capace di rigenerarsi e di raccogliere e tramandare ciò che oggi rimane dei nostri artigiani che hanno fatto grande le nostre tradizioni popolari. Invece il nostro Museo è fermo agli anni Cinquanta, al tempo del Tancredi, un Museo morto che non parla e non ha nessuna vitalità culturale e sociale. In questo senso è inutile che abbiamo un Museo che non ha alcun senso rispetto ad una città che vuole rigenerarsi e vuole trasmettere  e far conoscere ai nostri giovani il suo patrimonio culturale.  Purtroppo la politica oggi non ha la capacità di fa rivivere ed ampliare il suo Museo etnografico, con altri oggetti e altrettante  proposte museali, come l’Ecomuseo. 

Eppure ci sono artigiani che conservano ancora, nei loro locali  e nelle proprie case, oggetti artigianali di grande valore artistico, che  aspettano solo di essere contattati per continuare la grande tradizione di Giovanni Tancredi, nel raccogliere tali opere ed esporle nel suo Museo, oppure in un altro luogo che possa rappresentare oggi il grande patrimonio delle tradizioni  popolari del Gargano.

Di questo Museo, dedicato all’artigianato locale, dovrebbero far parte diversi nostri artigiani fra cui Michele Di Palma, in collaborazione con suo fratello Paolo, scomparso recentemente,  per la lavorazione del ferro battuto,  Domenico Quitadamo per la lavorazione del legno, Giuseppe Ricucci, detto “il Fiorentino”, per la lavorazione del ferro e di oggetti in acciaio, come le spade dell’Arcangelo Michele,  Domenico Palena, per i suoi lavori in cuoio, Matteo La Torre, per la lavorazione della pietra,  Matteo Giordano, per la riproduzione artistica dei monumenti e dell’architettura del  nostro Centro storico, Michele Renzulli, l’ultimo dei Sammecalére e infine la famiglia Dei Nobili, per l’oreficeria.

Un mondo che richiama le nostre tradizioni legate all’artigianato popolare del Gargano, un tempo rinomato in tutto l’Italia, tanto da esportarlo e da essere apprezzato da tutti.

Oggi tutto questo mondo è finito, quasi scomparso, con alcune tracce visibili in alcune piccole botteghe artigianali, che un tempo erano presenti specialmente nel nostro Centro storico, ma che man mano sono scomparse, lasciando nel più completo silenzio quasi tutti i quartieri dell’antico Rione Junno, che un tempo caratterizzavano il centro abitato della città micaelica. Artigiani che andrebbero oggi rintracciati, i cui prodotti dovrebbero essere depositati nel Museo Etnografico Tancredi, oppure in un Museo virtuale dell’artigianato locale.

Del resto molti di questi artigianati, che sono ancora in vita, sarebbero lieti di donare le loro opere al nostro Museo Etnografico o ad uno nuovo, tale da testimoniare la preziosità e il valore artistico delle loro opere.

Per esempio le bellissime spade in argento e oro del mastro fiorentino Giuseppe Ricucci, oppure le sue sculture in bronzo, tale da formare un unico corpus che oggi in parte possiamo ammirare lungo il viale campestre che porta alla Madonna degli Angeli, con la sua Via Crucis. Così come le opere di Michele Di Palma, con i suoi lavori in ferro battuto che racchiudono l’immagine di San Michele,  splendente nella sua bellezza serafica, oltre ad oggetti come le lampade che illuminano la nostra città,  gli oggetti scultorei dei nostri monumenti, fra cui il campanile; gli oggetti in legno del nostro bravo artigiano Domenico Quitadamo, fra cui oggetti in ceramica, in bronzo, in legno, fra cui i bellissimi comò con intarsio e altri oggetti di arredo, come i bassorilievi raffiguranti l’immagine di San Michele, alcuni scorci del Centro storico e diversi oggetti domestici, fra cui i mortai. E ancora  i lavori in pietra di Matteo Giordano, con le bellissime costruzioni dei nostri monumenti, fra cui la Basilica di San Michele, con il suo campanile, il Battistero di San Giovanni in Tumba, il castello normanno-svevo-angioino-aragonese e i vari aspetti architettonici del Centro storico.

Così come molto bravo è il maestro della pietra Michele Renzulli, che con le sue opere continua ancora l’arte dei Sammecalére. Per non parlare poi delle opere artigianali di Domenico Palena e di Matteo La Torre, con i loro lavori in cuoio, in pietra, in alabastro, novelli Sammecalére, che tramandano con le loro opere l’antico privilegio del re Ferdinando I d’Aragona del 1475. E infine il corredo ornamentale in oro della famiglia Dei Nobili, fini artigiani della lavorazione dell’oro, con i loro prodotti in filigrana. 

Tutto questo materiale andrebbe oggi raccolto e conservato nel Museo Tancredi, tale da continuare la sua opera, allo scopo di tramandare ai posteri il nostro patrimonio artigianale.

Share this article

About author

Redazione
Ottobre 15, 2021 18

CoVid-19. Policlinico Riuniti Foggia. Report aggiornato…

in Notizie Capitanata by Redazione
a cura dell’Ufficio Stampa Policlinico Riuniti di Foggia. Altro dato rilevante sono i positivi presenti all'interno del…
La mafia in Capitanata - Relazione DIA 2° semestre 2020-2021
Ottobre 13, 2021 91

Commissione regionale antimafia. Le audizioni di Libera,…

in Cronaca Gargano e Capitanata by Redazione
Aprire un focus sul fenomeno criminale in Puglia, attraverso incontri della Commissione in ogni singola provincia, oltre alla…
Ottobre 13, 2021 63

Clemente: “Foggia prossima sede di scuola di…

in Politica by Redazione
nota del consigliere regionale dei Popolari Sergio Clemente. “Sono molto soddisfatto dell’esito dell’audizione in terza…
Ottobre 13, 2021 65

Evade dai domiciliari. 33enne a San Giovanni Rotondo…

in Notizie Gargano by Redazione
I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di San Giovanni Rotondo nel corso di opportuni servizi finalizzati al…
Ottobre 13, 2021 66

Sorvegliato speciale arrestato tre volte a Vico del…

in Notizie Gargano by Redazione
I Carabinieri della Compagnia di Vico del Gargano hanno tratto in arresto in flagranza, per 3 volte, un 32enne del luogo, con…
Ottobre 13, 2021 80

Successo al Policlinico Riuniti di Foggia per la 1^…

in Attualità by Redazione
Grande successo l’evento celebrativo, in occasione della 1° Giornata Nazionale di sensibilizzazione sul tumore al seno…
Ottobre 13, 2021 56

Stroke Unit, Splendido: “San Severo e Cerignola ancora…

in Politica by Redazione
nota del consigliere regionale Lega, Joseph Splendido. “Nonostante le nobili dichiarazioni di intenti e ad ormai cinque anni…
Il Gen. Francesco Mattana
Ottobre 13, 2021 45

Il Gen. di Divisione Francesco Mattana, in visita al…

in Notizie Capitanata by Redazione
Ieri mattina, il Comandante Regionale Puglia della Guardia di Finanza, Generale di Divisione Francesco Mattana, ricevuto dal…
Ott 13, 2021 60

32enne di Vico del Gargano, già in carcere, accusato di maltrattamenti, rapina,…

in Notizie Gargano by Redazione
I Carabinieri della Compagnia di Vico del Gargano hanno tratto in arresto per rapina ed…
Ott 13, 2021 62

Aggressione alla troupe di “Striscia la notizia”, convalidati gli arresti

in Notizie Capitanata by Redazione
Gli Agenti della Squadra Mobile della Questura di Foggia e del Commissariato di P.S. di…
Ott 13, 2021 56

Rinvenuti in una lavanderia di San Severo reperti archeologici del IV sec. a.…

in Notizie Capitanata by Redazione
I Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di San Severo, coadiuvati dai…
Joseph Splendido
Ott 13, 2021 58

Chiusura filiali bancarie sui Monti Dauni, Splendido: “Condivido…

in Politica by Redazione
nota del consigliere regionale Lega, Joseph Splendido. “Condivido le preoccupazioni delle…
Ott 13, 2021 44

“Green Power”, l’operazione antidroga per la repressione del crocevia tra…

in Notizie Capitanata by Redazione
A partire dalle prime ore della nottata del'11 ottobre, oltre 100 Carabinieri del Comando…
Ott 13, 2021 101

«Il tramonto d diritti irrinunciabili dei cittadini», La Rinascita Possibile…

in Politica by Redazione
nota stampa del gruppo civico de La Rinascita Possibile. «Ormai mancano pochi mesi alla…
Ott 13, 2021 56

Foggia. Movida Piazza Mercato. Daspo "Willy" ai tre arrestati. Per un anno…

in Cronaca Gargano e Capitanata by Redazione
Nella giornata del 9 ottobre scorso, Agenti della Divisione Anticrimine della Questura di…
Immagine di repertorio
Ott 11, 2021 329

“Green Power”, le anticipazioni della maxi operazione anti droga dei…

in Notizie Capitanata by Redazione
Dalla nottata è in corso una maxi attività antidroga da parte dei Carabinieri del Comando…
 Il nuovo logo del Foggia stagione 2021/2022
Ott 10, 2021 135

Delusione Rossonera. Il Foggia cade rovinosamente per 3 a 0 a Palermo

in Sport news by Nico Baratta
Non c’è stata partita per gli undici allenati dal Mister Zeman. A Palermo, allo stadio…
Nunzia Schilirò
Ott 10, 2021 158

Per Nunzia Schilirò c’è lo scudo sindacale. È stata nominata dirigente del COSAP

in Attualità by Redazione
Dopo le note vicende che hanno visto al centro delle attenzioni mediatiche e del…

banner eventi

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.