I non detti della città candidata a Capitale della Cultura 2025

#contrappunti

«Da consigliere comunale non posso tacere. "Soltanto sotto una dittatura riesco a credere nella democrazia".

La città è in profonda crisi, ma c'è chi continua a dire scemenze per restare incollato alla poltrona.

La città non ha l'indispensabile. Non ci sono bagni pubblici aperti. È priva di un'aula consiliare. Il cinema-teatro è un sogno. L'uso degli spazi pubblici - per tenere una conferenza cittadina - si paga, mentre si impegnano i primi 71.000 euro per una strampalata candidatura della città a capitale della cultura (sic!).

Dai volti della gente traspare mestizia e tanta rassegnazione, impotenza. Il torpore sociale favorisce il silenzio, il sonno di un popolo privato del suo protagonismo. Ed è quando il sonno della ragione si manifesta, si espande che diventa contagioso e favorisce l'affermarsi di miseri mistificatori, demagoghi, "piccoli" tiranni di provincia.
Nelle città del Sud, questa "razza politica" la trovi asserragliata nei municipi. In quei periferici centri abitati, la "casa comunale" è diventata "casa loro". Nessuno la controlla e nessuno  richiama i suoi "proci" al rispetto della dignità altrui e della legge scritta e naturale. E' questo il proscenio sociale in cui i tanti teatranti politici - ben circondati dai loro giullari -  mostrano il volto sornione per costruire l'inganno. E allora? Cade l'oblio sui tanti misfatti, per costruire il danno più grande che si possa fare a un popolo: distrarlo dal mondo reale per privarlo del suo futuro.

La gente, purtroppo, è legata ai padroni del "municipio" da vincoli clientelari, pur sapendo di essere persone private di ogni speranza di crescita culturale e di  benessere sociale.
A questa gente, è inutile ribadire che non c'è cultura di vita dove il "cittadino" e la magistratura rinunciano al trionfo della civiltà giuridica. Il silenzio, la solitudine e l'isolamento non sono presupposti di crescita civile, culturale, ma evidenti segni di malessere sociale, sintomi patologici dello Stato di diritto.

Nella città di Monte Sant'Angelo, guardare la foto della villa comunale, osservare la scalinata, che conduce al palazzo degli studi, diventa un iniziare ad accarezzare la bellezza, la ragione, la cultura dei suoi abitanti. Fantastico! E ora?

È l'epoca del mutismo della gente, della distruzione, il trionfo del brutto, l'elogio dell'assurdo, il silenzio della civiltà giuridica e il chiasso dei cortigiani. È il tempo del "lasciar fare", dell'abuso culturale, politico e architettonico. E succede che - dopo aver distrutto l'identità di un popolo - si elogia una bruttissima pavimentazione incompiuta e muri grigi e minacciosi di cemento armato.

Questa è la loro cultura. Una indecente cultura autoritaria, descritta dallo scrittore George Orwell nel suo romanzo 1984. Nello sfigurato paesino, certo,  ancora non è istituito il Ministero della Verità, ma è difficile incontrare una persona che non ripeta le stupidità confezionata, divulgata e resa verità assoluta.
Nella distruzione della villa comunale, prevale il cinismo "tecnico" di chi vorrebbe giustificare l'assurdo architettonico, definendolo un nuovo stile, un nuovo pensiero, una nuovo modo di concepire gli spazi pubblici. Se nell'anomia trova origine l'architettura dell'assurdo, nel silenzio degli organi di controllo e nell'impotenza di un popolo  - privato della sua identità, impaurito dallo strapotere di un élite amministrativa -,  traggono la forza e l'arroganza  un ceto politico, che fa rete con altri ceti politici territoriali, ben sostenuto da uomini dello spettacolo.

È questo lo scenario dove è possibile vedere beni pubblici abbandonati, risorse economiche evaporate in incomprensibili lavori di "ristrutturazione" di edifici e un forte stato di apatia sociale e tanti individui oggettificati da un potere amorale.

In questo territorio, sono anni, ormai, in cui si respira un' aria politica di "laurismo", che sta diventando idea dominante, principio politico di gruppi chiusi che dominano in un centro abitato disordinato, dove è difficilissimo avviare un simulacro di discussione con gli sparuti gruppi sociali. A dominare lo sfondo della città è lo spettro dell'autismo sociale, strutturato e rafforzato con ragnatele politiche.

Nella città dai due siti Unesco, alcuni anni fa, hanno "distrutto" l'aula consiliare, simbolo politico-istituzionale della città, e, tutt'oggi, nessuno - né allora né oggi - si pone il problema istituzionale. Vedere i consiglieri comunali riuniti in un luogo improvvisato e con microfoni "difettosi", è il segno dell'declino di una comunità, che osa parlare di "città del cinema e della cultura". In questo incredibile scenario, può accadere che distruggano, senza alcuna remora, non solo i luoghi della memoria, ma anche i legami sociali, le consuetudini di un popolo per tutelare gli interessi sociali, politici e culturali di pochi.  In questa Città, comunque, il tempo scorre, passano gli anni e persistono interminabili lavori pubblici. Il peggio è che tantissimi cittadini non sanno cosa verrà realizzato in quei luoghi aggrediti da ruspe e da ponteggi.

Per segnare il male di vivere delle persone, gli ossessivi e compulsivi lavori pubblici potrebbero bastare. Ma prevale altro, che inquieta. La comunità cittadina ha paura di manifestare le proprie idee e tace anche quando turisti e pellegrini vorrebbero conoscere il luogo dove  soddisfare i naturali bisogni fisiologici. Ma questa storia cittadina è ben nascosta: non si narra,  è disdicevole e fa pure un poco vergogna. Si, è una brutta storia sociale, imbarazzante, ma ignorata dalla società dello spettacolo, chiamata a tessere le lodi a una città a loro ignota.
Chissà se ai tavoli tematici - per elaborare il dossier per "la candidatura di Monte Sant'Angelo a capitale della cultura per l'anno 2025" – qualcuno, con il vezzo dello spettacolo, abbia chiesto di aprire qualche bagno pubblico. Non si sa. Nessuno ne parla. Pare un segreto di stato.

Durante il "raduno" dei tanti sindaci, si ignora se  un indisciplinato cittadino abbia riferito, ai cantori della città candidata a capitale della cultura,  la grandissima idea di aprire  un bagno pubblico.

Nel frattempo, però, c'è chi continua a soddisfare i propri bisogni fisiologici nelle stradine. Certo, anche questo fa parte della storia della Città e ricorda il grande processo di civilizzazione dell'umanità.
Nel ritorno del tempo orwelliano, però, è iniziato un altro mantra, quello della capitale della cultura e di una prossima campagna elettorale».

Share this article
Settembre 24, 2022 46

Violenza sulle donne, a Lucera Maria Grazia Cucinotta…

in Notizie Capitanata by Redazione
“La violenza sulle donne è un fenomeno sommerso e di cui, normalmente, nei contesti educativi e di socializzazione se ne parla…
Settembre 24, 2022 58

Una “Finestra sull’invisibile” icone in mostra di Maria…

in Attualità by Redazione
Una raccolta di icone in esposizione nella Green Cave a Monte Sant’Angelo dal 24 settembre all’8 ottobre 2022. Sabato 24…
Settembre 23, 2022 47

Regione Puglia. Vaccini, l’aggiornamento al 23 settembre…

in Notizie Capitanata by Redazione
Prosegue in Puglia l'azione vaccinale per la quarta dose agli aventi diritto. Tutte le informazioni sono disponibili attraverso…
Settembre 23, 2022 45

CoVid-19. Policlinico Riuniti Foggia. Report aggiornato…

in Cronaca Gargano e Capitanata by Redazione
nota dell'Ufficio Stampa Policlinico Riuniti Foggia. Si informa che il numero dei pazienti Covid-19 ricoverati presso il…
Settembre 23, 2022 79

“Concerti all’Alba”, a Vieste e Monte Sant’Angelo per…

in Attualità by Redazione
Ultimi due appuntamenti per i concerti all’alba di Gargano Musica. Le note di Carmine Padula e dell’Ensemble Suoni del Sud…
Settembre 23, 2022 45

“Beer&Food Festival” anima San Severo

in Attualità by Redazione
Giunta alla quarta edizione la manifestazione targata Confcommercio Foggia e CIV cittadini. La quarta edizione del San Severo…
Settembre 23, 2022 41

Foggia. All’I.C. Foscolo-Gabelli il Cambridge Italian…

in Attualità by Redazione
Grande emozione e gioia per l’I.C. Foscolo-Gabelli di Foggia che riceve da Cambridge University Press & Assessment la nomination…
Settembre 23, 2022 42

Vieste, al via il 7° Raduno nazionale estivo della …

in Attualità by Redazione
Una grande e colorata sfilata, sul lungomare Europa a Vieste, in provincia di Foggia, ha dato formalmente il via al 7° Raduno…
Palazzo Dogana
Settembre 22, 2022 42

Formazione Pubblica Amministrazione. Ci sono corsi all'Ente…

in Attualità by Redazione
Offrire un supporto ai Comuni del territorio attraverso un’attività di formazione legata ai temi più rilevanti che incrociano…
Settembre 22, 2022 55

Con “Maxiemergenze: Scienza e Realtà”, ai Riuniti di Foggia…

in Cronaca Gargano e Capitanata by Redazione
Sono stati due giorni intensi e coinvolgenti quelli del convegno nazionale “Maxiemergenze: Scienza e realtà”, che ha visto la…
Set 22, 2022 39

Alla Questura di Firenze c'è un dirigente già del foggiano

in Notizie Capitanata by Redazione
Avvicendamenti dei vertici di via Zara, a Firenze: Giuseppe Solimene diventa Direttore…
Set 22, 2022 41

Luca Maggio: “Famiglie oltre la soglia di povertà, urgono interventi…

in Politica by Enzo P.
“Il caro-bollette, l’inflazione, gli aumenti esorbitanti dei costi delle materie prime,…
Set 21, 2022 89

A Foggia oltre al Gino Lisa anche un parcheggio low-cost. È l’Aeropark

in Cronaca Gargano e Capitanata by Redazione
Non solo l’avvio dei voli dall’aeroporto civile di Foggia. Gino Lisa, ora anche un…
immagine d'archivio
Set 21, 2022 81

Donna 28enne a San Severo maltrattata e segregata in casa. Denuncia ex…

in Notizie Capitanata by Redazione
Una donna di 28anni, dopo maltrattamenti ed esser stata rinchiusa con la forza in casa,…
Set 21, 2022 52

Non c’è pace per il canile di Foggia. Rubati cibo ai cani

in Notizie Capitanata by Redazione
Dopo il marzo scorso, anche questa volta il canile municipale di Foggia è stato…
immagine d'archivio
Set 21, 2022 65

San Severo, “bivio della morte”, ancora sangue sulle strade. Morta una donna

in Notizie Capitanata by Redazione
Ancora sangue sulle strade di Capitanata. E sempre nell’area sanseverese. Questa volta…
Set 21, 2022 139

La cinghia di distribuzione e le sue funzioni. Problemi comuni con le cinghie…

in Cronaca Gargano e Capitanata by Redazione
Qualunque automobilista esperto che usi l'espressione "rottura della cinghia di…
Set 21, 2022 61

A Carapelle un polo integrato per l'infanzia

in Notizie Capitanata by Redazione
La presentazione il 22 settembre nell'auditorium della cittadina dei Cinque Reali Siti…
Set 21, 2022 56

“Polmoni Blu” del mare. Il nuovo spot promozionale della Guardia Costiera per…

in Cronaca Gargano e Capitanata by Redazione
Le Aree Marine Protette sono tesori inestimabili che si estendono per circa 700 km lungo…
Set 21, 2022 53

Con Smart Academy in Puglia alla scoperta delle professioni

in Attualità by Redazione
Domenico Colucci, Mariarita Costanza, Maria De Luca, Euclide Della Vista, Raffaella…
Set 21, 2022 54

Policlinico Riuniti Foggia. Al Punto Nascita registrato incremento di natalità

in Attualità by Redazione
In tempi di contrazione delle nascite generalizzato e di difficoltà economico sociali…

FABS2022 long animate

 

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.