Enzo

Enzo

La Deputata sanseverese  del Movimento 5 Stelle, Carla Giuliano, che già da tempo segue la vicenda - tant’è che aveva chiesto ed ottenuto un tavolo prefettizio già agli inizi del mese di settembre scorso - si è rivolta nuovamente al Prefetto Grassi. Lo ha fatto a mezzo di una nuova nota nella quale ha espresso “grande preoccupazione in merito allo stato della procedura di applicazione della clausola sociale in favore dei lavoratori coinvolti, i quali non sono stati ancora assorbiti dalla Ditta che di fatto sta svolgendo l’appalto in luogo della Sicuritas Srl”. La Giuliano conclude chiedendo l’intervento diretto del Prefetto “al fine di veder assicurato l’immediato rispetto, nonché la corretta applicazione della clausola di salvaguardia sociale per il mantenimento dei livelli occupazionali dei lavoratori coinvolti”

“I recenti disagi per docenti alunni e personale del Lanza non fanno che confermare lo stato di salute preoccupante del patrimonio scolastico di Capitanata”.

A dichiararlo Juri Galasso, Segretario Generale FenealUil Foggia in relazione alla caduta di calcinacci che ha interessato la storica scuola foggiana.

“Sono anni che denunciamo lo stato di grave insicurezza e di incuria, causata dalla mancanza di programmazione e manutenzione, che caratterizza la maggior parte degli istituti scolastici di Capitanata. È inaccettabile che i nostri figli debbano continuare ad essere sottoposti a rischi che, francamente, con un po’ più di attenzione da parte delle istituzioni competenti, potrebbero essere evitati”, conclude il Segretario Generale FenealUil Foggia.

Il commento del Segretario Generale della UIL Foggia dopo la manifestazione #dalleparoleaifatti

“Oltre 10mila delegati da tutta Italia. Cgil, Cisl e Uil, hanno ancora una volta dimostrato compattezza, unitarietà e la capacità di essere in sintonia con le istanze dei lavoratori, dei pensionati  e dei cittadini. E la Uil Foggia ancora una volta non ha fatto mancare quantità e qualità ad un evento così importante. Abbiamo rilanciato con forza i temi strategici inseriti nella piattaforma unitaria presentata al primo governo Conte”.

Questo il giudizio del Segretario Generale della UIL Foggia, Gianni Ricci, a margine dell’assemblea nazionale dei delegati Cgil, Cisl e Uil, svoltasi al Forum di Assago il 9 ottobre scorso per rilanciare le priorità individuate nel documento unitario elaborato dalle Confederazioni per rilanciare il Paese.

“Chiediamo impegno e segnali concreti dal nuovo esecutivo su 10 priorità: 1. Ok al taglio dei parlamentari ma il vero tema è come funziona il Parlamento; 2. Investimenti pubblici e privati per rilanciare sviluppo e occupazione; 3. Lotta all’evasione fiscale e contributiva per liberare nuove risorse; 4. Sbloccare i cantieri ma tutelando sempre i diritti dei lavoratori e garantendo sicurezza e applicazione dei contratti; 5. Riduzione della tassazione su lavoro dipendente e pensionati; 6. correzione della legge Fornero; mantenimento di quota 100 e l’introduzione di una pensione di garanzia per i giovani; 7. taglio cuneo fiscale; 8. Rinnovo CCNL pubblico impiego; 9. Più risorse per istruzione e formazione; 10. Revisione decreto sicurezza”, ribadisce il Segretario Generale della Uil Foggia che si sofferma sul positivo cambiamento di clima nei rapporti tra Governo e forze sociali: “Abbiamo apprezzato il cambio di passo e di sensibilità del nuovo esecutivo nei confronti di Cgil, Cisl e Uil. È incoraggiante ma non basta. C’è bisogno di un serio impegno verso lavoratrici e lavoratori, precari e anziani. Come ha detto il nostro Segretario Generale, Carmelo Barbagallo se, entro il 16 novembre, avremo segnali concreti di discontinuità, la manifestazione unitaria pensionati, sarà una grande festa. Altrimenti continueremo con il nostro impegno e le nostre mobilitazioni in tutta Italia.Non è ancora il momento di riporre l’armamentario delle manifestazioni”, conclude Ricci.

Per info, orientamento e azioni di rivalsa, ADOC Foggia (via Fiume 38c/40, Foggia), dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13.

“Offrire un supporto concreto, entro i parametri definiti dalla Legge 3/2012, modificata dal d.l. 18 ottobre 2012, n. 179, alle famiglie, ai cittadini e ai consumatori che si trovano colpite da un indebitamento eccessivo rispetto alle loro capacità patrimoniali o reddituali”Così ADOC Foggia, presenta il nuovo servizio attivato: il piano del consumatore(l’accordo di ristrutturazione dei debiti e la liquidazione del patrimonio).

“Presso la nostra sede (ADOC Foggia, via Fiume 38c/40, Foggia, dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13), è possibile ottenere ogni informazione utile e vagliare le migliori soluzioni possibili a vantaggio di tutti i cittadini/consumatori”, conclude ADOC Foggia.

Per info, orientamento e azioni di rivalsa, ADOC Foggia (via Fiume 38c/40, Foggia), dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13.

“Preservare i servizi offerti dalla biglietteria della stazione di San Severo, garantendo gli attuali livelli occupazionali e assicurare servizi efficienti agli utenti attraverso interventi di ammodernamento e di potenziamento della logistica, della sicurezza e dell’intermodalità dell’infrastruttura dell’Alto Tavoliere”.

Così l’onorevole Carla Giuliano (M5S) illustra i principi che sono alla base delle richieste avanzate dalla parlamentare sanseverese ai vertici di Trenitalia e di Ferrovie dello Stato nel corso delle interlocuzioni intensificatesi questa estate in concomitanza con la diffusione della notizia della paventata chiusura della biglietteria della stazione ferroviaria di San Severo.

“Il mantenimento del servizio di biglietteria e delle unità lavorative è solo uno degli aspetti della questione. 

Il nodo ferroviario di San Severo riveste infatti un ruolo fondamentale in considerazione dell’ampio bacino di utenza e della vastità del territorio da esso servito, rappresentando un punto di riferimento imprescindibile per il turismo religioso e per quello stagionale diretto sul Gargano oltre che per il traffico locale dei pendolari e per il traffico ferroviario nazionale, essendo la nostra città il punto di collegamento dei territori dell’alto tavoliere e del subappenino con la direttrice adriatica.

Considerata la strategicità di San Severo come “porta del Gargano e del subappenino Dauno” snodo della “dorsale Adriatica” e punto di raccordo del trasporto ferro/gomma, è importante che la stazione sia sicura, prevedendo anche l’installazione di un sistema di video sorveglianza ma anche logisticamente confortevole e  fruibile da tutti i cittadini, attraverso l’installazione di ascensori/montascale che possano consentire l’agevole raggiungimento dei binari anche agli utenti disabili e alle persone con ridotta mobilità. 

Occorre un’opera di ammodernamento e di valorizzazione della stazione ferroviaria di San Severo anche sul fronte dell’offerta di collegamenti attraverso maggiori transiti e soste dei treni a lunga percorrenza e più collegamenti regionali diretti con il barese”, afferma la Giuliano. 

“Ho formulato precise richieste a Trenitalia per valorizzare al massimo il nodo ferroviario di San Severo. E mi attendo, in tempi brevi, risposte altrettanto concrete per un territorio che in passato è stato troppo spesso penalizzato. Occorre una inversione di tendenza che miri a disincentivare l’uso dei mezzi privati per gli spostamenti e che punti a potenziare il trasporto pubblico in tutta la Capitanata rendendo sempre più efficiente e fruibile il trasporto ferroviario anche nell’ottica dello sviluppo di una mobilità integrata ed ecosostenibile”, conclude la parlamentare del M5S di Capitanata.

Circa 13mila brochure in tutti i punti strategici della città, numeri utili, il sito internet e un’app per avere sempre informazioni aggiornate su orari, distanze, variazioni e tempi di percorrenza

“Cerignola si mobilita” e “Muoversi meglio, muoversi tutti” sono i due slogan che caratterizzeranno la massiccia e capillare attività di sensibilizzazione per informare i cittadini di Cerignola di quella che il suo grande promotore, Pasquale Morra, assessore alla mobilità e alla Smart City, non esita a definire come una “vera e propria rivoluzione per la città di Cerignola. Si tratta del primo vero organico piano di TPL e di un investimento strategico sui trasporti pubblici che non ha eguali nella storia della nostra comunità. È la prima volta che si pone l’accento sulla mobilità pubblica in maniera così determinata ed efficace”.

La “rivoluzione” di Morra e della Giunta Metta parte da lontano: “Abbiamo iniziato a lavorarci circa un anno fa fissando, giorno dopo giorno, mese dopo mese, dei tasselli per noi strategici: su tutti il potenziamento del collegamento tra il centro urbano e le tre Borgate (Borgo Libertà, Borgo Tressanti e Borgo Moschella) e con la stazione di Cerignola Campagna; la riqualificazione e la “tematizzazione” delle pensiline”.

Fino alla svolta di questi giorni: una riforma organica del TPL: “Saranno disponibili Informazioni in tempo reale, grazie alla sezione del sito istituzionale del Comune di Cerignola,ad un apposito “QR Code”, alla pagina Facebookdella società che gestisce il servizio "STC scarl"e ad un’APP che implementeremo in tempi brevissimi”.

Per l’assessore alla mobilità e alla Smart City del Comune di Cerignola: “il cuore pulsante di questa grande “scommessa” è la volontà di integrare e rendere perfettamente fruibili, attraverso i mezzi pubblici, tutti i punti strategici della città e delle sue borgate: insomma fare davvero, per la prima volta nella nostra storia, del trasporto pubblico una validissima alternativa alle auto private”. 

L’Amministrazione Comunale - su iniziativa di Morra - ha già predisposto gli interventi necessari per rendere edotti i cittadini di tutti i grandi cambiamenti: “Circa 13mila brochure saranno distribuite presso le biglietterie, gli esercizi commerciali, le scuole, gli sportelli comunali. La brochure è caratterizzata da una mappa dettagliatissima dove è possibile trovare linee e mezzi pubblici, tutti i numeri utili, tutti i punti di interesse storico, sociale, culturale, le scuole, i mercati, gli ipermercati e gli impianti sportivi, le strutture sanitarie ma anche le distanze e i tempi di percorrenza. Naturalmente è importante sapere che gli orari potranno subire variazioni. Ma sarà sempre possibile essere aggiornati consultando la sezione del sito istituzionale del Comune di Cerignola - Trasporto pubblico urbano.  Oppure il Q-r code”. 

Secondo Morra “quella che ci apprestiamo a implementare è una svolta senza precedenti nella città di Cerignola. 

Fino ad oggi il TPL era sempre stato snobbato come chiave di lettura dei processi di mobilità della città e del suo territorio di riferimento. Oggi, invece, diventa il perno centrale di questo grande processo all’insegna della sostenibilità ambientale, dell’intermodalità e della connettività. Ma per realizzare appieno ed efficacemente questo percorso, è importante che i cittadini siano correttamente informati. Per questo invito tutti a leggere attentamente questa mappa del Trasporto pubblico urbano, fatta con cura e soprattutto ricca di informazioni per i cittadini". 

“Prendiamo atto con soddisfazione della comunicazione con la quale il Presidente della Provincia, Nicola Gatta, ha ufficializzato il completamento delle procedure di gara relative a quattro strade provinciali che collegano Foggia, San Nicandro e San Marco in Lamis. È una notizia importante per tutta la Capitanata”.

A dichiararlo il Segretario Generale della FenealUil Foggia, Juri Galasso che prosegue: “condividiamo l’opzione strategica individuata da Gatta a favore di strade e scuole: è da anni una delle nostre grandi battaglie. E ci auguriamo che presto si possano definire piani di intervento per la messa in sicurezza di tante altre strade provinciali. Anche quest’anno, infatti, è  contrassegnato  da un elevato numero di incidenti, spesso letali, sulle strade della Capitanata. Ed è uno stato di cose che nessuno può più permettersi di sottovalutare”, conclude il Segretario Generale della FenealUil Foggia.

Con una Nota indirizzata al Presidente, al Procuratore Capo ed al Direttore di Cancelleria, del Tribunale di Foggia, la Deputata e Commissaria di Giustizia, del Movimento 5 Stelle, Carla Giuliano si è detta rammaricata di aver appreso la notizia in ritardo e solo a mezzo degli Organi di stampa. Tuttavia ha precisato di essersi immediatamente e personalmente preoccupata di investire della questione il Ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, protocollando la specifica richiesta di intervento tecnico. Segnalazione portata subito all’attenzione del Dipartimento per l'Organizzazione Giudiziaria, del personale e dei servizi (DOG).

Nella Nota in oggetto si specifica che successivamente a tale istanza della Giuliano, il Ministro, a mezzo del proprio staff, ha sollecitato la Vice Capo Dipartimento, Dott.ssa Pacifici. Nel mentre la Direzione Generale delle risorse materiali e delle tecnologie, si dovrà necessariamente interfacciare con l’Ufficio di Foggia, al fine di poter far intervenire il Provveditorato territorialmente competente per risolvere definitivamente la problematica. È importante che il competente Ufficio di Foggia – che con ogni probabilità vi avrà all’attualità già provveduto – invii o inviino al più presto una  richiesta specifica al fine di consentire una effettivo intervento.

Ma la Deputata di San Severo ha anche informato tali organi di un proprio impegno già in atto, finalizzato alla verifica, presso il Ministero della Giustizia, della possibilità per il Tribunale di Foggia di usufruire del finanziamento per la realizzazione della “cittadella giudiziaria” (pari a 70 milioni con l'ultima legge di bilancio - art. 1, comma 95). Un’opzione che rappresenterebbe una netta svolta sotto il profilo logistico.

La Nota conclude con una dichiarazione di ampia disponibilità da parte della Componente della Commissione Giustizia della Camera dei Deputati Carla Giuliano:”Resto a disposizione per qualsivoglia ulteriore iniziativa che dovesse essere ritenuta dalle SS.VV. Ill.me utile ed opportuna”. E con un esplicito invito: “Ed in linea di massima Vi prego di segnalarmi ogni questione sulla quale il mio ruolo mi può consentire fattivi interventi nell’interesse pubblico e del mio territorio”.

“Una risposta efficace e concreta che va nella giusta direzione della tutela di chi svolge ruoli sociali e professionali di grande importanza in Capitanata”.

Questo il giudizio estremamente positivo espresso da Gianni Ricci, Segretario Generale UIL FOGGIA e da Gino Giorgione,  Segretario Generale UIL FPL FOGGIA, ai provvedimenti definiti in sede di Coordinamento Tecnico delle Forze dell’Ordine  in seguito al grave atto intimidatorio subito dal medico legale dell’INPS Foggia.

“Nell’esprimere solidarietà e vicinanza alla dottoressa Di Benedetto, e apprezzamento per le scelte adottate dal Coordinamento, ribadiamo l’importanza di garantire la legalità e la trasparenza ma soprattutto l’incolumità e la sicurezza di chi quotidianamente s’impegna per garantirne la loro reale e concreata applicazione. La violenza va condannata in tutte le sue forme e quello per la legalità deve essere per tutti impegno prioritario”, concludono i Segretari Generali di UIL e UIL FPL FOGGIA. 

Per ulteriori info, orientamento e azioni di rivalsa, ci si può rivolgere alla sede ADOC Foggia (via Fiume 38c/40) dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13.

“Telefonia mobile, (+28,07%) ed Rc auto (+14,81%) sono i settori dove i rincari saranno più significativi. Ma si registreranno aumenti sostanziali anche per  i costi bancari (con i prezzi in aumenti dei conti corrente), gli abbonamenti alla pay tv e le bollette della luce”. A dichiararlo ADOC Foggia che rileva come gli incrementi colpiranno in maggior misura coppie (7,94%) e famiglie (+4,29%) e in minor misura i single (+4,05%).

“La prima difesa contro i rincari, in particolare in materia di telefonia è l'attenzione. Gli operatori possono “nasconderli” all'interno di sms che cominciano con altre informazioni oppure mettere l'annuncio in bolletta. Bisogna leggere bene tutto quello che arriva dal proprio operatore, perché da quel momento scattano i 30 giorni per la disdetta gratuita. Quando la facciamo, inoltre, bisogna ricordarsi di specificare (via raccomandata o pec) che la disdetta o cambio operatore avviene proprio per rifiuto di quelle modifiche contrattuali. Contestualmente, l'utente può fare richiesta di portabilità del numero presso un altro operatore. Questa folla di rincari è insomma anche l'opportunità di trovare una tariffa (o un servizio) migliore evitando i costi di disdetta (resta sempre l'obbligo di continuare a pagare le rate per l'eventuale cellulare incluso nella propria offerta).Al Governo, alle autorità di garanzia e alle istituzioni chiediamo un monitoraggio rigoroso sui rincari e interventi concreti a tutela dei consumatori e delle fasce più deboli”, conclude ADOC Foggia.

Per ulteriori info, orientamento e azioni di rivalsa, ci si può rivolgere alla sede ADOC Foggia (via Fiume 38c/40) dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13.

Pagina 1 di 14
Ottobre 11, 2019

Vertenza lavoratori Sicuritas - Asl FOGGIA, L’on. Carla…

in Politica by Enzo
La Deputata sanseverese del Movimento 5 Stelle, Carla Giuliano, che già da tempo segue la vicenda - tant’è che aveva chiesto ed…
Immagine predefinita
Ottobre 10, 2019

Galasso (FenealUil Foggia): “Scuole di Capitanata cadono a…

in Politica by Enzo
“I recenti disagi per docenti alunni e personale del Lanza non fanno che confermare lo stato di salute preoccupante del…
Ottobre 10, 2019

Gianni Ricci (UIL Foggia): “Bene l’apertura al dialogo ma…

in Politica by Enzo
Il commento del Segretario Generale della UIL Foggia dopo la manifestazione #dalleparoleaifatti “Oltre 10mila delegati da tutta…
Ottobre 04, 2019

Adoc Foggia, attivo il servizio per la predisposizione del…

in Politica by Enzo
Per info, orientamento e azioni di rivalsa, ADOC Foggia (via Fiume 38c/40, Foggia), dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13.…
Immagine predefinita
Settembre 24, 2019

Rischio chiusura biglietteria stazione ferroviaria di San…

in Politica by Enzo
“Preservare i servizi offerti dalla biglietteria della stazione di San Severo, garantendo gli attuali livelli occupazionali e…
Settembre 23, 2019

Globalizzazione e sviluppo locale il marketing territoriale

in L'anima del luoghi by Super User
La richiesta di maggiore autonomia delle regioni del Nord, fra cui la Lombardia, il Veneto e l’Emilia Romagna, pone in primo…
Settembre 16, 2019

Morra: “al via il nuovo piano di trasporto pubblico locale…

in Politica by Enzo
Circa 13mila brochure in tutti i punti strategici della città, numeri utili, il sito internet e un’app per avere sempre…
Set 12, 2019

Mattinata in festa per la patrona santa maria della luce

in Eventi by Super User
orna la festa patronale in onore della Madonna della Luce, dal 13 al 16 settembre,…
Set 12, 2019

Monte S. Angelo. Presentazione del volume:“Gigli di Francia, Pietre del…

in Eventi by Super User
Il volume ripercorre la storia del Santuario di San Michele a Monte Sant'Angelo sul…
Set 12, 2019

Complimenti ai ragazzi di Monte, trovano un portafogli e lo portano ai…

in Notizie Gargano by Super User
Oggi a Monte S. Angelo si sono scritte delle belle righe di civiltà, vi proponiamo il…
Set 12, 2019

Juri Galasso: “Bene i fondi per la manutenzione delle strade provinciali che…

in Politica by Enzo
“Prendiamo atto con soddisfazione della comunicazione con la quale il Presidente della…
Set 11, 2019

L’ON. CARLA GIULIANO INTERVIENE PRESSO IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA SUL CASO…

in Politica by Enzo
Con una Nota indirizzata al Presidente, al Procuratore Capo ed al Direttore di…

banner eventi

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.