Enzo

Enzo

L’appello alle istituzioni della portavoce del comitato cittadini per i parco giochi di Foggia che lancia una serie di proposte operative: prenotazioni, turni, durata massima della permanenza per ogni turno

“Siamo alla vigilia di una tappa importante per tanti bambini ma anche e soprattutto per tante famiglie che, ancor di più a causa del coronavirus, hanno svolto un ruolo fondamentale di ammortizzatore sociale accanto agli insegnanti nella didattica a distanza. La riapertura dei parco giochi, oltre che una valvola di sfogo, è, soprattutto, un tassello fondamentale per il ritorno alla normalità di tanti foggiani: bimbi, mamme, papà. Ed è per questo fondamentale che ogni aspetto relativo alla sicurezza, al distanziamento sociale e alle misure anti-contagio sia curato nei minimi dettagli”.

A dichiararlo è Rachele Occhionero, portavoce del comitato cittadini per i parco giochi di Foggia. “Lunedì i parco giochi riapriranno ed è una bellissima notizia. Quello che ci aspettiamo è non soltanto trovare ambienti, giochi, postazioni in perfetto stato di manutenzione, curati, ma anche che sia garantita una particolare attenzione a tutte le misure anti-covid: sanificazione, distanziamento sociale, mascherine, rispetto di turni e file”. Di qui una serie di proposte operative: “Per evitare assembramenti è importante che i parco giochi siano fruiti su prenotazione, definendo turni, numero massimo di persone consentite per ogni turno, durata della permanenza”. 

Per la portavoce del comitato cittadini per i parco giochi di Foggia “siamo in una fase ancora delicata nel contrasto al coronavirus e sappiamo tutti che ciascuno di noi ha la responsabilità di rispettare e far rispettare tutte le norme messe a punto per evitare una seconda ondata. E se è giusto che genitori e figli possano tornare a divertirsi insieme all’aperto con responsabilità, è altrettanto importante che il Comune di Foggia e le altre istituzioni preposte facciano tutto il necessario per garantire ambienti ludici sanificati e pienamente in sicurezza.  Ed in questo senso mi appello soprattutto al Sindaco primo responsabile della salute di tutti i cittadini: facciamo in modo che quella di lunedì sia la prima di tante giornate felici per genitori e figli”.

Meeting operativo ieri mattina a Bari tra l’assessore regionale all’Urbanistica, Alfonso Pisicchio e Gino Giorgione, candidato al Consiglio Regionale per la lista “Senso Civico”

“Abbiamo discusso della Bozza in via di elaborazione del Decreto Legge – Semplificazione, proposte in materia di edilizia e degli sviluppi in materia di  “Piano Casa Puglia e riuso temporaneo di edifici ed aree”, afferma Giorgione che rimarca: “Nell’ambito degli strumenti legislativi pensati dalla Regione Puglia a favore di cittadini e imprese accelerando e semplificando le procedure in materia di edilizia e urbanistica, la Capitanata può e deve recitare un ruolo di primo piano. E io sono già al lavoro con Alfonso per consolidare la centralità della Capitanata in questi processi”. 

Per Giorgione “è fondamentale incentivare l'utilizzo temporaneo di edifici ed aree per usi diversi da quelli previsti dal vigente strumento urbanistico con l’obiettivo di implementare processi di rigenerazione urbana, di riqualificazione di aree urbane degradate, di recupero e valorizzazione di immobili e spazi urbani dismessi o in via di dismissione e favorire, nel contempo, lo sviluppo di iniziative economiche, sociali, culturali o di recupero ambientale. 

L’edilizia è stato uno dei settori trainanti della Puglia e della Capitanata. Il rilancio di questo comparto fondamentale passa attraverso un suo ripensamento puntando con convinzione su rigenerazione e riqualificazione”. 

La rivendicazione della UIL FPL Foggia in previsione  dello sciopero nazionale del 18 giugno per il rinnovo del contratto nella sanità privata

“Quattordici anni senza rinnovo del contratto collettivo nazionale della sanità privata ed è immorale, ignobile e ingiusto. Gli imprenditori della sanità privata sono bravi a fare cassa ma il rispetto e il riconoscimento verso i lavoratori, dove sarebbe? Ad oggi Aris e Aiop continuano a rigettare la sottoscrizione del contratto se non ci saranno ulteriori interventi di Governo e Regioni. La pazienza si è esaurita. È il momento di passare dalle parole ai fatti. Per questo abbiamo indetto lo sciopero nazionale del 18 giugno”. Così Gino Giorgione, spiega il senso dello sciopero nazionale che lo ha visto impegnato a Roma e che si terrà nei prossimi giorni.

“In questi mesi abbiamo chiamato i nostri medici, i nostri infermieri, il nostro personale sanitario “angeli”, “eroi”. Ora è arrivato il tempo di mostrare concretamente quello che si può e si deve fare per valorizzare al massimo il nostro personale sanitario. La politica sanitaria ha bisogno di un cambio di passo e di un salto di qualità che tutto insieme possiamo compiere. Più qualità; più rispetto per  i lavoratori; più attenzione ai bisogni dei cittadini; più diritto alla salute e non sanità uguale risparmio; più investimenti per un settore strategico della nostra Puglia sono le parole d’ordine del futuro che la Regione nei prossimi cinque anni dovrà attuare”, conclude Giorgione.

“La lotta alla criminalità organizzata sanseverese procede senza sosta e segna anche oggi un nuovo importante risultato”.

Questo il commento dell’On. Carla Giuliano, parlamentare del M5S di San Severo, in merito alla esecuzione di una misura di prevenzione patrimoniale nei confronti di Severino Testa, detto “Puffo”, uomo di spicco del clan Testa-Lapiccirella.

“Grazie all’impeccabile lavoro svolto dagli uomini della Polizia di Stato della Questura di Foggia e del Reparto Prevenzione Crimine di San Severo, dalla Guardia di Finanza di Foggia e San Severo e dal Tribunale di Bari, è stato inferto un durissimo colpo alla criminalità organizzata locale e compiuto un altro passo nella direzione giusta verso il ripristino della legalità nella nostra città. 

Alle Forze dell’Ordine e alla Magistratura è giusto tributare un sincero e sentito ringraziamento per questo ulteriore risultato, che conferma il costante e quotidiano lavoro svolto per il contrasto alla criminalità nel nostro territorio”, conclude l’on.Giuliano.

“Apprendiamo di un accordo notturno tra le forze di maggioranza e il ministro dell’istruzione che trasformerebbe la prova dei test in prova scritta. Francamente, se così fosse, facciamo fatica a comprendere il perché di tale decisione, che avrebbe la conseguenza, l’1 settembre, di lasciare tanti docenti nel purgatorio del precariato. Come al solito, si cambia per non cambiare, si modifica la forma e non la sostanza. Il presidente Emiliano faccia pressione sul Partito Democratico, forza politica determinante nella maggioranza che lo sostiene, affinché riveda e renda inequivocabile la propria posizione sul concorso straordinario per docenti, ritornando alla formula condivisa con le organizzazioni sindacali, ovvero quella che prevede la selezione per titoli con colloquio finale”.

E’ la richiesta di Gianni Verga, segretario generale della UIL Scuola Puglia, rivolta al presidente della Regione Puglia e ai parlamentari del PD pugliesi.

“Come sosteneva già un mese fa Emiliano – continua Verga – in una missiva alla ministra Azzollina, è fondamentale che a settembre in tutte le classi ci siano gli insegnanti. In un momento di estrema difficoltà come l’attuale, in cui si fa fatica a programmare il ritorno di tutti gli studenti a scuola e in cui la didattica a distanza ha mostrato enormi falle, ritrovarsi senza la dotazione organica necessaria a espletare correttamente l’offerta formativa significherebbe mettere in ginocchio il sistema scolastico, in particolare quello meridionale, a danno esclusivo degli studenti e delle famiglie. Affinché ciò accada, però, è indispensabile che si proceda a selezioni snelle, pur nell’alveo della meritocrazia, che portino alle assunzioni già entro l’1 settembre: ecco perché facciamo fatica a comprendere il dietrofront del Partito Democratico. ll merito i docenti lo hanno guadagnato sul campo con i numerosi anni di precariato, acquisendo la fiducia dei genitori e degli alunni. Bisogna dare stabilità e continuità al sistema d’istruzione, soprattutto in questo momento di emergenza”.

Intanto, la UIL Scuola non rimarrà a guardare, ma ha già indetto, unitamente agli altri sindacati maggiormente rappresentativi, lo stato di mobilitazione nazionale. 

“L’unica certezza, conclude Verga, è che Il prossimo anno scolastico si presenta con un numero di precari mai visto prima, oltre 200 mila in Italia e oltre 4mila in Puglia, con i disagi conseguenti per la didattica e per la stessa organizzazione dell’anno scolastico da parte dei dirigenti scolastici. Noi non ci stiamo: abbiamo sottoscritto accordi, con due governi e tre ministri, nei quali abbiamo responsabilmente condiviso le linee guida su cui avviare un dibattito serio e costruttivo per riaprire le scuole a settembre. Tornare indietro sarebbe inconcepibile e contribuirebbe a incrementare il caos nelle scuole italiane e pugliesi”.

La UIL Scuola apre a Manfredonia, San Severo, Vieste e Peschici, quattro nuovi sportelli in provincia di Foggia per far sentire ancora più forte la voce e la vicinanza del sindacato ai lavoratori del comparto.

“La nostra politica, da sempre, è stata quella di puntare sui presidi territoriali - spiega Gianni Verga, segretario generale della UIL Scuola Puglia - per offrire i nostri servizi e mettere a disposizione, in maniera costante e quanto più efficace possibile, le competenze della categoria agli iscritti e in generale ai lavoratori della scuola, che oggi più che mai hanno bisogno di una guida e di un supporto quotidiano”.

Esprime soddisfazione Gianni Ricci - segretario confederale della Uil di Foggia, che assicura un'assistenza completa agli iscritti Uil Scuola anche per i servizi di patronato e di assistenza fiscale”.

Gli sportelli saranno attivi dalle ore 17 alle ore 19 nelle giornate del mercoledì a Manfredonia (Via De Florio, 42 - tel. 3351064032 - 3467712390) e San Severo (Via Galvani, 69 - tel. 3292168434 - 3458990630), il lunedì a Peschici (Via Montebello, 18 - tel. 3491117632), il Giovedi e Venerdi a Vieste (Via Bari, 14 - tel. 3491117632). _*#semprepiuviciniallescuole*_

L’On. Carla Giuliano e la Consigliera Regionale Rosa Barone, quest’ultima Presidente della Commissione Antimafia della Regione Puglia, sono intervenute sulla questione delle batterie esplose nel quartiere popolare Luisa Fantasia, in occasione della Festa patronale di San Severo domenica scorsa.

“La devozione e le tradizioni vanno tenute ben distinte da iniziative che nulla hanno a che fare con la fede e appaiono piuttosto sfrontate sfide lanciate allo Stato in spregio della legalità da un manipolo di delinquenti”.

In ordine alle minacce ricevute dal Primo Cittadino di San Severo, Francesco Miglio, le stesse hanno dichiarato: “chi pensa di poter condizionare le Istituzioni con pubblici avvisi e minacce, non ha compreso che lo Stato è presente sul nostro territorio e proseguirà senza indugio la propria attività di controllo e repressione di ogni fenomeno delinquenziale. Pertanto esterniamo la nostra più ampia solidarietà e disponibilità personale ed istituzionale al Sindaco di San Severo, il quale non sarà lasciato solo a fronteggiare tali soggetti”.

Infine hanno concluso: “la lotta alla mafia ed ai fenomeni malavitosi in generale non deve avere colori politici ma unirci tutti in un unico fronte comune e granitico”.

Carmeno, Costantino e Ricci, unitamente ai Segretari Daniele Iacovelli Flai Cgil, Paolo Frascella Fai Cisl ed Antonio Castriotta Uila Uil chiedono al Prefetto l’apertura di un tavolo tecnico

“Il Prefetto di Foggia attivi immediatamente tutte le leve di intervento e di raccordo per fronteggiare l’imminente emergenza nel settore agricolo, piegato da irregolarità, caporalato, sfruttamento - come confermato dagli ultimi episodi di cronaca che hanno portato all’arresto di tre imprenditori - e da possibili nuove criticità. 

 Il nostro grido di allarme e le nostre ripetute richieste di incontro non possono più rimanere inascoltate”.

I Segretari Generali Cgil, Cisl e Uil di Foggia Maurizio Carmeno, Carla Costantino e Gianni Ricci con i Segretari Daniele Iacovelli Flai Cgil, Paolo Frascella Fai Cisl ed Antonio Castriotta Uila Uil intervengono chiedendo l’immediata apertura di una tavolo tecnico in Prefettura ed un riunione straordinaria della Rete del Lavoro Agricolo di Qualità.

“Non è pensabile che l’unica azione di intervento sia affidata alle indagini, alle inchieste e al lavoro, sempre encomiabile e puntuale, della Procura della Repubblica di Foggia. Per quanto si sia già in ritardo, è necessario e fondamentale approntare un piano di azione preciso e capillare, che dia seguito a quanto già da due anni pattuito in sede per fronteggiare l’annosa emergenza che ogni anno si ripropone nei campi di Capitanata.

“La pandemia da coronavirus - continuano i Segretari nella nota - quest’anno ha acuito la ferita ed è impensabile che non si possa intervenire, in modo preventivo, convocando con urgenza proprio la Sezione Territoriale della Rete sul Lavoro Agricolo, che deve riprendere la sua azione attraverso un percorso condiviso con la Regione Puglia, la stessa Prefettura e l’INPS titolare della sua Presidenza. 

In più, si risolva una volta per tutte la situazione di ‘non vita’ dei campi di accoglienza per tanti stranieri regolari costretti a vivere nell’inferno della vicina ex pista di Borgo Mezzanone. L’agricoltura foggiana vive giorni drammatici, si intervenga subito tutti, con unità di intenti solidali: istituzioni, forze sociali, forze dell’ordine, organismi datoriali e associazioni di categoria”.

“Lavoro in Sicurezza: per Costruire il Futuro”: è questo lo slogan che CGIL CISL e UIL nazionali hanno scelto quest’anno per la giornata del Primo Maggio. In seguito al protrarsi dell’emergenza COVID-19, sarà per la prima volta dalla Liberazione del Fascismo una giornata del Lavoro che non potrà viversi partecipando a manifestazioni pubbliche, ancora molto sentite nella nostra provincia.

“Ciò non toglie che proprio in virtù di quanto il Paese sta vivendo il lavoro è tema fondamentale che deve essere protagonista quotidianamente nel dibattito pubblico: abbiamo visto quanto è stato importante il lavoro per affrontare l’emergenza, per curare, assicurare l’approvvigionamento dei beni di prima necessità, per i trasporti, la sicurezza. Allo stesso modo il lavoro – sicuro, legale, rispettoso della dignità di ognuno - dovrà essere la leva fondamentale per la ripresa economica e sociale dell’Italia”, affermano i segretari generali di CGIL-CISL-UIL FOGGIA  – Maurizio Carmeno, Carla Costantino e Gianni Ricci.

 Al disagio sociale che già vivevano i nostri territori, “si sommano oggi gli effetti della crisi causata dalla pandemia, che più duramente farà sentire il suo portato in territori strutturalmente deboli come la Capitanata – ricordano Carmeno, Costantino e Ricci -. Se prima della diffusione del virus ci interrogavamo sulle soluzioni possibili per rilanciare gli investimenti e l’occupazione, a maggior ragione oggi tutti gli attori sociali e istituzionali devono rivendicare una forte attenzione da parte del Governo centrale, investimenti pubblici su infrastrutture materiali e immateriali capaci di attrarre risorse private e creare nuove opportunità di lavoro. A maggior ragione se prima della pandemia ponevamo con forza il tema della lotta alla criminalità organizzata, oggi gli sforzi vanno centuplicati per evitare che chi perde il lavoro o non può accedere alle misure della legge “Cura Italia” possa prestare il fianco a nuove e letali infiltrazioni criminali”.

CGIL-CISL-UIL FOGGIA  “sono oggi impegnate ai tavoli istituzionali affinché la cosiddetta fase 2 non esponga i lavoratori a rischi di contagio e che tutte le misure dei protocolli per la sicurezza siano applicati. È quanto chiediamo alla Prefettura attraverso l’attivazione delle Commissioni territoriali. In una realtà dove già forte è l’elusione di norme contrattuali e sulla sicurezza, fatta di un vasto tessuto di piccole e medie imprese, dovrà essere assicurato un adeguato servizio di controllo a garanzia della sicurezza di chi lavora e di tutto il territorio”. Allo stesso modo “serve dare risposte urgenti in termini di sostegno economico, a partire dalle 4.700 imprese che hanno fatto richiesta di cassa in deroga e che interessa oltre 16mila occupati, per indennizzi che toccano i 19,5 milioni di euro. Vanno accelerate le procedure di pagamento ancora troppo lente”.

Infine, CGIL-CISL-UIL FOGGIA chiedono alle istituzioni un maggior coinvolgimento rispetto ai piani sanitari di contenimento del virus e all’organizzazione della fase di post acuzie. “Il contagio non è superato del tutto, nessuno deve avere fretta in tal senso, e leggiamo ancora di troppi sanitari che contraggono il Covid-19. A proposito di lavoro sicuro quella sanitaria è la prima linea e quella che più di tutte va difesa se vogliamo superare questa pandemia e uscire dall’emergenza pensando a programmi di rilancio economico e produttivo della Capitanata. A tutti i lavoratori che anche durante il lockdown non hanno smesso di prestare la propria opera perché occupati in settori essenziali va il nostro grazie a nome di tutti i cittadini. E a tutti, a chi ha un impiego e chi un impiego lo cerca, l’augurio di un Buon Primo Maggio, che seppur di distanziamento sociale possa più che mai avvicinarci idealmente per la difesa del fondamento della nostra Repubblica: il lavoro”.

“L’Esecutivo ha accolto l’ordine del giorno a mia prima firma con cui chiediamo al Governo di adoperarsi per rendere effettiva la possibilità di notificare a tutte le Pubbliche Amministrazioni gli atti giudiziari di parte a mezzo PEC.”, dichiara la Deputata Carla Giuliano, parlamentare M5S di San Severo.

“Purtroppo molte amministrazioni statali e locali non hanno ancora fornito il proprio indirizzo da inserire nel pubblico registro ad hoc che ha valenza legale.

Però mai come in questo momento storico - prosegue l’on. Giuliano - l’effettività degli strumenti telematici e digitali è fondamentale e le istituzioni devono fare la loro doverosa parte adeguandosi urgentemente alle prescrizioni di legge.

Per questo, sono molto soddisfatta dell’impegno in tal senso assunto dal Governo”, conclude la parlamentare M5S di San Severo.

Di seguito il testo integrale dell’Ordine del Giorno approvato dal Governo:

https://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=9/02463/184&ramo=CAMERA&leg=18

Pagina 2 di 22
Agosto 08, 2020

Lucera. Festa Patronale nel rispetto anti Covid-19, con…

in Attualità by Redazione
Ecco il programma definitivo delle festività, esposto per le vie della città, con gli appuntamenti. La raccolta fondi, partita in…
Agosto 08, 2020

Apricena Estate 2020, il cartellone degli eventi

in Attualità by Redazione
Ha preso il via l'estate apricenese 2020. Quest'anno, pur con le limitazioni e contingentazioni per l'emergenza sanitaria per il…
Coronavirus
Agosto 08, 2020

Coronavirus Italia, quali sono i nuovi focolai da Nord a Sud

in Attualità by Redazione
fonte: tg24.sky.it Nella Penisola resta da non sottovalutare il pericolo contagi: sono diverse le regioni in cui in queste…
Agosto 08, 2020

Turismo e Cultura. Giunta stanzia 50 milioni per supportare…

in Attualità by Redazione
50 milioni di euro per il Turismo e la Cultura in Puglia. È quanto approvato nella sua seduta di ieri, dalla Giunta regionale…
Agosto 08, 2020

In Gazzetta Ufficiale avvisi per 948 risorse utili a…

in Attualità by Redazione
La Regione informa che sulla Gazzetta Ufficiale Serie concorsi n. 61 del 07/08/2020 sono stati pubblicati gli estratti dei…
Agosto 08, 2020

Medici di famiglia snobbati e senza DPI. Qual è la…

in Politica by Redazione
“In Puglia aumentano i piccoli focolai di contagio da Coronavirus, ma continuano con la presidenza Emiliano e col suo assessorato…
Agosto 08, 2020

CoVid-19: 8 agosto, Bollettino Epidemiologico Puglia.…

in Notizie Capitanata by Redazione
Cresce il numero dei casi positivi in Puglia. Oggi si sono registrati altri 9 casi di persone positive al CoVid-19, in totale…
Il Sacro Tavolo della Madonna dei Sette Veli
Ago 07, 2020

Foggia, Festa Patronale Madonna dei Sette Veli. Festa contingentata con S.…

in Eventi by Redazione
In occasione della prossima Solennità dell'Assunzione della B. V. Maria e della memoria…
Ago 07, 2020

Regione Puglia. Conclusa la seduta della Giunta. I lavori deliberati

in Politica by Redazione
Si è conclusa da poco la seduta della Giunta regionale. Di seguito, la sintesi di alcune…
Ago 07, 2020

Pesca. Dalle regioni via allo sblocco fondi FEAMP per le misure CoVid-19

in Politica by Redazione
Dopo i 20 milioni di euro previsti dal decreto Cura Italia e il provvedimento che stanzia…
Ago 07, 2020

L'ANM di Foggia non ci sta ai manifesti offensivi comparsi sui muri e replica…

in Notizie Capitanata by Redazione
Dopo le dure accuse di un cittadino anonimo, comparse sui muri foggiani, dal titolo…
Ago 07, 2020

Oncologico di Bari. Gero Grassi nuovo Presidente

in Attualità by Redazione
Con un messaggio pubblicato sul suo profilo social, il dott. Gero Grassi, già…

banner eventi

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.