Enzo

Enzo

Le donne della Uila votano il cambiamento, “Basta discriminazioni”

 

Le donne al centro del riscatto sociale e civile delle comunità locali, le donne testimonial del cambiamento. Con questi presupposti il coordinamento Pari Opportunità della Uila territoriale di Foggia ha tenuto ieri a Foggia un affollato  seminario che ha visto la partecipazione di una nutrita delegazione della segreteria nazionale e regionale della Uila. Un momento di ascolto quello promosso dal coordinamento territoriale che, al termine di un articolato dibattito, ha proceduto all’elezione di Annarita Barrasso, neo eletta responsabile pari opportunità Uila territoriale di Foggia. “Il coordinamento Pari Opportunità della Uila Territoriale di Foggia - le sue parole - ha lo scopo di diffondere la cultura di genere mediante attività mirate, indagini, ricerche e analisi sulla condizione della donna, in sinergia con gli organismi della Uila e della Uil a tutti.i livelli ed in coerenza con le indicazioni provenienti dall’Europa. Vogliamo promuovere e realizzare politiche ed “azioni positive“ per garantire pari opportunità nel lavoro, nella vita e nello studio, combattendo ogni forma di molestia e violenza in ambito lavorativo e di vita”. 

La discussione sulla centralità dell’8 marzo è stata sottolineata da Enrica Mammucari, della segreteria nazionale Uila: “L’8 Marzo non è, come banalmente viene ritenuta, la festa della donna, ma la Giornata Internazionale della Donna e noi siamo convinte che, oggi più che mai, ci sia bisogno, ogni giorno, di ricordarne il vero senso”. Raffaella Sette, responsabile pari opportunità Uila, ha ricordato a tal proposito il progetto, che sta per partire, “Diversa….mente Uila”: “Una grande campagna di ascolto, una consultazione tra le lavoratrici e i lavoratori del settore agroalimentare sulla condizione femminile nel mondo del lavoro e nella società, sul ruolo e sulle difficoltà della famiglia e sulla genitorialità per esplorare i bisogni concreti di donne e uomini al fine di elaborare una piattaforma rivendicativa per i rinnovi dei contratti ed ulteriori iniziative legislative volte a promuovere una cultura inclusiva di genere”. “Essere liberi anche nel lavoro - ha puntualizzato Pietro Buongiorno, segretario generale Uila regionale - vuol dire esprimere e soddisfare il diritto alla genitorialità con le giuste tutele: nel 2018, in 37mila famiglie, uno dei due genitori ha dovuto lasciare il proprio lavoro alla nascita del figlio. Molto spesso le più danneggiate sono state le donne. Con questa ratio lo scorso anno la Uila ha presentato una proposta di legge ad iniziativa popolare per agevolare la conciliazione tra vita lavorativa e professionale”. Ai lavori ha preso parte anche il segretario Generale Uila territoriale di Foggia, Antonio Castriotta: “In piena sintonia con gli orientamenti della segreteria nazionale e regionale, la Uila Foggia ha voluto dotarsi di questo strumento puntando, come sempre, sull’innovazione e, con ancora maggior convinzione, nella direzione del superamento delle disparità e delle discriminazioni di genere. Siamo certi che il coordinamento Pari Opportunità darà un notevole contributo, sul piano della progettualità e dell’implementazione di azioni concrete, alla crescita della Uila Foggia. Con questa consapevolezza formulo i miei più sentiti auguri di buon lavoro ad Annarita Barrasso e a tutto il coordinamento”.

Giovedì 7 febbraio, presso la sala conferenze “Potito Cornacchio” della UIL Foggia, si è tenuto un seminario teorico-pratico sulla comunicazione assertiva e sulle strategie orientate al risultato, organizzato dal Coordinamento Pari Opportunità UILPA Foggia in continuità con l’azione del Segretario generale Edoardo Filippone, fortemente motivato ad investire in iniziative legate alla formazione.

Il corso, diretto da Manuela Baiocchetti, docente, formatore e supervisore presso l’A.S.P.I.C di Modena, Scuola Superiore Europea di Counselling, si è posto l’obiettivo di offrire alle destinatarie l’opportunità di affinare i propri strumenti comunicativi nell’ottica della gestione della risorsa umana: ascolto, empatia, gestione delle emozioni, proprie ed altrui nel contesto lavorativo.

“Il Coordinamento Pari Opportunità e Politiche di Genere UILPA Foggia, come dimostrato anche con la odierna iniziativa, offre ampi spazi per promuovere una svolta culturale tesa a contrastare gli innumerevoli ostacoli che impediscono alle donne la piena realizzazione ed integrazione nella vita sociale ed economica collettiva” ha esordito Filippone, Segretario generale UILPA Foggia, nel suo saluto iniziale che ha poi proseguito dicendosi convinto che “l’azione del Coordinamento Pari Opportunità UILPA Foggia, in sintonia con la segreteria provinciale, porterà sicuri benefici all’azione sindacale della struttura”. Piena condivisione viene espressa in merito all’iniziativa dalla UIL di Foggia, da sempre attenta alle istanze  delle lavoratrici e dei lavoratori. “Con questo corso si compie un ulteriore significativo passo in avanti nella direzione della formazione, della qualità, dell’innovazione e della comunicazione. In un’Italia ancora fortemente contrassegnata da discriminazioni di genere, mobbing, disparità di salari, l’aver pensato ad un appuntamento sulla comunicazione assertiva nel mese dedicato alla giornata internazionale della donna, offre la possibilità di comprendere come meglio relazionarsi e far valere, con competenza e garbo, le proprie proposte e sicuramente rappresenta un’ulteriore arma per abbattere ancora tante barriere” ha affermato Patrizia Dell’Anno, Segretaria UIL CSP Foggia.

“Il focus principale su cui pone l’attenzione il Coordinamento Pari opportunità UILPA Foggia è creare condizioni di uguaglianza per dimostrare che il potere si può gestire diversamente nel rispetto di ogni differenza. Perché ciò avvenga è necessario  realizzare politiche ed iniziative di sensibilizzazione atte a diffondere la cultura di genere per contrastare ogni forma di discriminazione  e promuovere la capacità di comunicazione. Stabilire buone relazioni sociali è uno strumento fondamentale per riuscire a promuovere le proprie idee. Saper ascoltare, saper comunicare con fiducia è senz’altro un elemento prioritario per costruire rapporti di lavoro “sani” . Partendo da questi intenti il Coordinamento Pari Opportunità e Politiche di Genere UILPA Foggia ha ritenuto fondamentale dare vita a questo primo seminario sulla comunicazione assertiva  nell’ottica di potenziare le abilità d’interazione ed efficacia comunicativa, potenziare le strategie e le tecniche dell’ascolto, nonché individuare e approfondire le problematiche sulle controversie relazionali per gestirle costruttivamente nell’ottica di fornire alle proprie dirigenti sindacali ulteriori strumenti utili a lottare per “educare”  e per promuovere la diversità di genere come valore da tutelare. Si auspica lo sviluppo di un sistema di apprendimento e una società in grado di crescere culturalmente e capace di elidere  le percezioni di diversità e instaurare, rafforzare e garantire una relazione dialettica tra i concetti di differenza tra generazioni, sessi ed equità”,  ha concluso Anna Allegretti, Responsabile Coordinamento Pari opportunità e Politiche di Genere UILPA Foggia.  

Pari Opportunità, la Uila scende in campo

Stamane, 7 marzo, a Foggia un seminario sulla condizione femminile e la genitorialità, si elegge la nuova responsabile del coordinamento foggiano

Il coordinamento Pari Opportunità della Uila territoriale di Foggia ha organizzato, stamane dalle ore 9 alle 13, presso la sala convegni della CIALA-EBAT di Foggia in via Monfalcone 74 un seminario teorico-pratico che mette al centro le donne, il loro ruolo sociale e culturale nella multiculturalità dei nostri tempi, un momento di riflessione e di ascolto quello promosso dal Coordinamento che, al termine del percorso formativo,  procederà alla elezione della Responsabile del Coordinamento Pari Opportunità Uila territoriale di Foggia. Saranno presenti Enrica Mammucari, Segretaria UILA nazionale, Raffaella Sette, Responsabile Coordinamento Pari Opportunità UILA nazionale e Pietro Buongiorno, Segretario generale UILA regionale Puglia. Un percorso, quello promosso dal Coordinamento Pari opportunità della Uila di Foggia, che s’inquadra nel progetto, “Diversa…Mente Uila”, una grande campagna di ascolto, una consultazione tra le lavoratrici e i lavoratori del settore agroalimentare sulla condizione femminile nel mondo del lavoro e nella società, sul ruolo e sulle difficoltà della famiglia e sulla genitorialità per esplorare i bisogni concreti di donne e uomini al fine di elaborare una piattaforma rivendicativa per i rinnovi dei contratti ed ulteriori iniziative legislative volte a promuovere una cultura inclusiva di genere.

“Per la Uila le politiche di genere sono una priorità sia dal punto di vista organizzativo che contrattuale. Priorità - afferma Raffaella Sette, responsabile pari opportunità Uila - che portiamo avanti con tenacia, attraverso analisi, proposte, ragionamenti, cercando di abbattere lo stereotipo secondo cui si tratti di un ‘affare solo femminile’ e rafforzando, anzi, l’idea che debba riguardare e interessare tutti. Ed è proprio in questa direzione che va la nuova fase progettuale che, abbiamo voluto lanciare nel 25° anno della Uila e che, da aprile, ci vedrà impegnati tutto l’anno”. “Da Foggia continua il rafforzamento del Coordinamento delle pari opportunità della UILA - aggiunge Enrica Mammucari, Segretaria nazionale UILA - che vuol dire più azioni a livello locale, più spazio per le donne nel Sindacato, più iniziative rivolte alla risoluzione delle difficoltà delle migliaia lavoratrici che rappresentiamo dentro e fuori i luoghi di lavoro.  Dopo anni di risultati importanti sul piano contrattuale a vantaggio del lavoro femminile - aggiunge Mammucari - lo scorso anno la Uila ha presentato una proposta di legge ad iniziativa popolare per agevolare la conciliazione tra vita lavorativa e professionale, ricordando a tutti che  la maternità, in un Paese in cui non si fanno più figli, è un valore sociale che donne e uomini devono insieme tutelare e  che il lavoro femminile rappresenta una grande opportunità di crescita economica per l’Italia”. 

Si terrà venerdì 8 marzo, a partire dalle 9, presso il Liceo Psicopedagogico “Carolina Poerio” la conferenza stampa di presentazione di “Si chiamerà Futura”, un’articolata serie di eventi ideata e organizzata da Cgil, Cisl, Uil Foggia per la giornata internazionale della donna che si articoleranno lungo tutto il mese di marzo e fino al 5 aprile 2019.

Alla conferenza interverranno Loredana Olivieri (CGIL FOGGIA), Carla Costantino  (CISL FOGGIA), Patrizia Dell’Anno (UIL Foggia). A seguire, sempre venerdì 8 marzo presso l’istituto “Poerio”,  l’incontro-dibattito “La donna nella storia e il linguaggio di genere”.

“La conferenza stampa darà il “la” a una serie di appuntamenti pensati per riflettere su tematiche come la parità di genere, le disparità di trattamento sui luoghi di lavoro e di accesso e partecipazione alla vita pubblica, l’età matura. L’idea di fondo è quella di considerare la Festa dell’8 marzo solo come il punto di partenza per una riflessione a trecentosessanta gradi sulla condizione femminile”, affermano Loredana Olivieri (CGIL FOGGIA), Carla Costantino (CISL FOGGIA), Patrizia Dell’Anno (UIL Foggia).

Più nel dettaglio, venerdì 15 marzo laboratorio espressivo – a cura degli istituti secondari di Foggia - sul tema “La donna e la formazione”; gli incontri proseguiranno con le tappe del 22 marzo (“La donna e il mondo del lavoro”), del 1 aprile (“La donna in età matura”), e la giornata conclusiva del 5 aprile.

“Pieno sostegno all’ordine del giorno approvato dal comitato provinciale INPS Foggia a sostegno dei pescatori di Manfredonia”. A dichiararlo Gianni Ricci, segretario generale Uil Foggia e Antonio Castriotta, segretario generale Uila Foggia, in relazione al documento col quale il Comitato Provinciale INPS Foggia presieduto da Antonio Guerra chiede rapidi riscontri in merito alla “mancata corresponsione dell’indennità onnicomprensiva a favore degli addetti alla Pesca della Marineria di Manfredonia relativa al trattamento di integrazione salariale 2017 riconosciuto in tutte le situazioni di crisi del settore, anche collegate al fermo biologico”.

Il documento, inviato ai vertici regionali e nazionali dell’INPS, “è in sintonia con l’impegno e l’attenzione che la Uil e la Uila hanno sempre profuso nei confronti del settore ittico e dei suoi lavoratori”, affermano Ricci e Castriotta che rimarcano anche come “c’è, inoltre, la volontà di trovare una soluzione alla vertenza anche sul versante della possibile unificazione  dell’indennità in questione al sistema della CISOA agricola”.

“A fronte di una situazione di crisi che riguarda soprattutto il comparto Pesca del Mezzogiorno riteniamo indispensabile garantire l’erogazione in tempi rapidi degli ammortizzatori sociali. In tal senso il nostro impegno e la nostra attenzione sono e resteranno massimi affinché si trovi una soluzione rapida ed efficace”, concludono i segretari generali di Uil e Uila Foggia. 

”Ci associamo al grido di dolore del Presidente Gatta. Con le briciole non si possono riqualificare le strade, né dare ai nostri figli scuole moderne, sicure e confortevoli”. Così Juri Galasso, segretario generale FenealUil Foggia, in merito a quanto dichiarato nei giorni scorsi dal Presidente della Provincia di Foggia, Nicola Gatta, sull’intesa raggiunta dalla Conferenza Stato – Città e Autonomie Locali sul riparto dei 250 milioni di euro che la Legge di Bilancio 2019 ha assegnato alle Province per il finanziamento di piani di sicurezza a valenza pluriennale per la manutenzione di strade e scuole

“Solo 1.249.737,84 euro annui assegnati alla Capitanata per interventi rivolti a strade e scuole. Ci dicano i tecnici e i ministri del Governo come si può pensare di gestire con le esigue risorse a disposizione uno tra i più vasti territori d’Italia con circa 3.000 km di strade e 172 scuole. È una presa in giro, l’ennesimo segnale di un esecutivo non solo disattento alle problematiche della Capitanata ma, in maniera ormai plateale, a trazione esasperatamente “nordista”. Noi siamo pronti a sostenere il Presidente Gatta, e le istituzioni locali, in qualsiasi iniziativa volta a modificare lo status quo e a ottenere risorse congrue alle vocazioni e alla complessità del territorio di Capitanata”, conclude Galasso.

Per ulteriori info, orientamento e azioni di rivalsa: Adoc Foggia, via Fiume, 38-40/c (lunedì-venerdì, dalle 9.30 alle 13 e dalle 16.30 alle 18).

“I consumatori che acquistano online o in un negozio prodotti che si riveleranno difettosi avranno diritto a uguali rimedi ed uguali garanzie, secondo le nuove regole concordate dal Parlamento UE. La nuova direttiva sulla vendita dei beni di matrice europea mira a garantire un elevato livello di protezione dei consumatori in tutta l’Unione Europea, armonizzando alcuni diritti contrattuali, come i rimedi disponibili per i consumatori se un prodotto non funziona bene o è difettoso e le modalità di utilizzo di tali rimedi”. A dichiararlo Adoc Foggia in relazione alle nuove norme varate dal Parlamento Europeo.

“Una normativa che vale, come detto, sia per gli acquisti effettuati online che presso negozi fisici. La più importante è l’inversione dell’onere della prova a vantaggio del consumatore. Oggi, se un consumatore scopre che un prodotto che ha acquistato più di sei mesi fa è difettoso e chiede al commerciante di ripararlo o sostituirlo, deve poter dimostrare che questo difetto esisteva al momento della consegna”, prosegue Adoc Foggia.

Secondo la nuova disciplina, al contrario, nel corso di un periodo lungo uno o due anni, il consumatore potrà chiedere al commerciante un rimedio, senza dover dimostrare che il difetto esisteva al momento della consegna.

“Inoltre, se un prodotto è difettoso, il consumatore potrà di scegliere tra averlo riparato o sostituito, a titolo gratuito; il consumatore avrà diritto a una riduzione immediata del prezzo o alla risoluzione del contratto e ad ottenere indietro il denaro in determinati casi (ad esempio se il problema persiste nonostante il tentativo del commerciante di risolverlo, o se la riparazione non viene eseguita entro un “ragionevole periodo di tempo”, o se il difetto è di natura grave)

il commerciante è responsabile se il difetto del prodotto si manifesta entro due anni dal momento in cui il consumatore ha ricevuto il prodotto. Tuttavia gli Stati membri possono introdurre o mantenere un periodo di garanzia legale più lungo nelle loro leggi nazionali”.

Ulteriori protezioni anche in materia di garanzia anche per gli aggiornamenti software: “Un’altra novità importante riguarda i prodotti IoT (Internet of Things), digitali e connessi: i consumatori che acquistano questi prodotti (es. smartphone, smart tv) avranno diritto agli aggiornamenti necessari durante un periodo di tempo che il consumatore può ragionevolmente aspettarsi, in base al tipo e allo scopo dei beni e degli elementi digitali. L’accordo, provvisorio, dovrà ora essere confermato dalla Commissione IMCO per il mercato interno e la protezione dei consumatori del Parlamento europeo. In seguito la direttiva sarà messa ai voti in plenaria e sottoposta all’approvazione del Consiglio dei ministri dell’UE”.

Per ulteriori info, orientamento e azioni di rivalsa: Adoc Foggia, via Fiume, 38-40/c (lunedì-venerdì, dalle 9.30 alle 13 e dalle 16.30 alle 18). 

”Gentilissimo Presidente, la comunità di Cerignola è stufa di essere trattata come “figlia di un Dio minore”. A differenza della grande attenzione che Provincia e Regione destinano alla viabilità del capoluogo o di altri grandi centri come San Severo, Cerignola è sistematicamente ignorata”.

Si apre così la lettera che Pasquale Morra, assessore alla Mobilità del Comune di Cerignola, ha inviato al Presidente della Provincia, Nicola Gatta, in merito alle condizioni della strada provinciale 77 (Cerignola-Manfredonia). 

“Saprà sicuramente che si tratta di un’arteria, caratterizzata da significativi volumi di traffico di merci e persone,

strategica per i collegamenti con la “A14”, la stazione di “Cerignola Campagna”, la zona industriale e il Gargano ridotta ormai a mulattiera per la “sordità” della Provincia alle nostre continue richieste d’intervento. C’è, in particolare, un tratto di 5km di competenza dell’Amministrazione Provinciale - così come la 77 nella sua interezza - collocato tra l’ex Macello (via Ascoli) e Cerignola Campagna dove si sono aperte voragini di considerevoli dimensioni: difficili da affrontare anche disponendo di un cingolato, figuriamoci di un mezzo di trasporto  “normale”. Da dati certi sappiamo che la Polizia Municipale effettua una media di 2 interventi al giorno in seguito alla segnalazione di sinistri, in alcuni casi mortali, che si verificano su Via Manfredonia”, scrive Morra che prosegue: “Ma di tutto questo non frega nulla a nessuno. Così, mentre il Comune di Cerignola sborsa circa un milione e mezzo di euro per la messa in sicurezza di strade urbane e interurbane (due stralci: il primo ha visto eseguiti interventi su una superficie di 95mila metri quadrati; il secondo messo in gara per 65mila metri quadrati); riqualifica accessi poderali e collegamenti con le Borgate, rimette a nuovo il centro urbano e predisporrà a breve anche interventi di “somma urgenza”, qualcuno da Palazzo Dogana ci risponde dicendo che i problemi della strada provinciale 77/Via MAnfredonia si possono risolvere con un cantoniere. 

Che parliamo a fare di infrastrutture, di sviluppo, di innovazione?”

“Per favore, - prosegue l’assessore- non prendiamoci in giro perché qui non si tratta di qualche colata di asfalto a buon mercato ma di mettere in sicurezza il tratto in questione! 

È anche inutile parlare della strategicità di Cerignola nel sistema economico e produttivo di Capitanata se non conveniamo sul punto che questa arteria deve essere interessata da un intervento organico di riqualificazione e non rattoppata”.

“Siamo disponibili a discutere, a trovare soluzioni condivise ma non ad essere presi ancora per i fondelli”, conclude Morra. 

“Ancora una volta Cerignola ha perso l’occasione di essere rappresentata in Consiglio Provinciale per la miopia politica della maggioranza che guida la città”.

A dichiararlo Leonardo Paparella, coordinatore di “Federazione Civica” in relazione all’esito delle ultime elezioni provinciali. 

“Sfumata l’ipotesi della candidatura di Sandro Moccia, eleggere Antonio Limotta in Consiglio Provinciale rappresentava anche un espediente per riallacciare rapporti istituzionali fondamentali resi non più “praticabili” dal sindaco Metta che ha finito per fare terra bruciata attorno a sé e a Cerignola. Invece, si è preferito votare un consigliere d’opposizione con l’unico risultato concreto di aver lasciato Cerignola senza voce a Palazzo Dogana”, afferma Paparella che punta quindi l’indice verso Forza Italia: “Ora basta con i giochetti, le assenze strategiche in Consiglio e le uscite più o meno opportune dall’aula. Invitiamo ufficialmente Forza Italia ad entrare in maggioranza a Cerignola. L’orientamento della maggioranza di governo è spostato chiaramente a destra, come dimostrano l’appello fatto dal Primo Cittadino a votare Forza Italia in occasione delle elezioni politiche e l’andamento di queste consultazioni provinciali”.

“Quindi a Forza Italia diciamo basta con le ambiguità. Federazione Civica, al momento, resterà in maggioranza in attesa di vedere Forza Italia seduta ai banchi del governo comunale”, prosegue il coordinatore di Federazione Civica che riserva l’ultima stoccata al gruppo della “Cicogna”: “Più che di gruppo parlerei di accozzaglia. In due mesi non sono stati capaci di eleggere un capogruppo: l’ultimo si è dimesso il 22 novembre 2018. È uno stato di cose da dilettanti allo sbaraglio, altro che programmazione, attenzione alle istanze del territorio e lungimiranza politica”. 

“L’Amministrazione comunale di Cerignola, tramite l’Agenzia per l’Agricoltura,  ha sempre dimostrato vicinanza e sensibilità rispetto ai problemi del mondo agricolo. Proprio per questo, il 20 aprile 2018, fu approvata una delibera di giunta comunale con la quale si chiedeva alla Regione Puglia di attivare la procedura per il riconoscimento dello stato di calamità per il comparto agroalimentare di Cerignola gravemente colpito dalle gelate di febbraio-marzo 2018”. A dichiararlo, Bruno Meterangelis, Presidente dell’Agenzia per l’Agricoltura del Comune di Cerignola. 

“Giovedì 7 febbraio saremo, come sempre, al fianco degli agricoltori. Saremo presenti all'evento voluto dal comitato spontaneo dei Gilet arancioni per discutere e concordare con loro iniziative a sostegno delle legittime richieste avanzate sino ad oggi dal mondo agricolo.

Siamo certi che prevarrà uno spirito costruttivo, ed emergeranno spunti di riflessione di fondamentale importanza”, conclude Meterangelis. 

Pagina 11 di 15
Novembre 11, 2019

L’on. Carla Giuliano ha visitato questa mattina il comando…

in Politica by Enzo
“Un confronto positivo e proficuo durante il quale abbiamo messo a fuoco alcune delle principali criticità del territorio e…
Novembre 11, 2019

Seminari su Pulsano e la Festa dei Lettori per Il novembre…

in Eventi by Super User
Un nuovo ciclo di seminari storici, questa volta sulla storia del monachesimo pulsanese, con il prof. Alberto Cavallini. Una…
Novembre 11, 2019

Monte Sant’Angelo. L’importanza del decoro urbano per una…

in L'anima del luoghi by Super User
Il passato ha valore se viene legato al presente per progettare il futuro. Ogni memoria storica ha un significato solo se ciò che…
Novembre 11, 2019

Viale Giotto, vent’anni e sembrano ieri

in Notizie Capitanata by Nico Baratta
Chi porta nel cuore questa sanguinante incurabile ferita, è unito dagli stessi sentimenti, dalle stesse emozioni, da ricordi che…
Novembre 11, 2019

#foggiaterradilegalità, conferenza stampa di presentazione

in Politica by Enzo
Si terrà mercoledì 13 novembre, alle 10.30, presso la Sala Consiliare di Palazzo Dogana, la conferenza stampa di presentazione di…
Novembre 10, 2019

UIL-UILA-COPAGRI FOGGIA, si è svolta a Cerignola…

in Politica by Enzo
“Un comparto che, nonostante i tanti problemi, continua a crescere e ad essere il motore trainante dell’economia di Capitanata”.…
Novembre 08, 2019

UIL-UILA FOGGIA, a Cerignola l’undicesima edizione della…

in Politica by Enzo
Si terrà domenica 10 novembre, a partire dalle 11.30, presso la sala ricevimenti “Villa Demetra” a Cerignola, l’undicesima…
Immagine predefinita
Nov 06, 2019

EDUCARE PER NON SPRECARE. SANA ALIMENTAZIONE, ACCORDO ADOC FOGGIA-ROSSO GARGANO

in Politica by Enzo
Tra i partner dell’iniziativa anche “Parcocittà” Educare i bambini ad una sana e corretta…
Nov 05, 2019

GHETTI DI CAPITANATA – INTERVIENE ANCHE IL PAPA

in Politica by Enzo
Domenica scorsa, Papa Francesco all’Angelus, un po' a sorpresa, ha pubblicamente…
Nov 04, 2019

“Controlli più severi per i ciclomotori selvaggi a San Severo ma c’è bisogno…

in Politica by Enzo
La Deputata del M5S di San Severo, Carla Giuliano, dopo quanto accaduto al Comandate…
Nov 01, 2019

“Riscopriamo il senso di appartenenza e la grande bellezza della Capitanata”;…

in Politica by Enzo
In preparazione una grande manifestazione per la legalità il prossimo 5 dicembre.…
Immagine predefinita
Ott 24, 2019

Carla Giuliano (M5S): “Neve di marzo brillante operazione che restituisce…

in Politica by Enzo
“L’operazione antimafia Vieste, del Comando Provinciale di Foggia, coordinata dalla…

banner eventi

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.