Enzo

Enzo

“Qui da Cerignola lanciamo un messaggio al Presidente Conte: il Sud non ha bisogno di assistenzialismo ma di investimenti e infrastrutture”.

Questo uno dei passaggi salienti del comizio che Rocco Palombella, Segretario Organizzativo nazionale UIL ha tenuto a Cerignola per la ricorrenza del Primo Maggio, in rappresentanza di CGIL, CISL e UIL. 

“Cerignola è stata un simbolo e un avamposto delle lotte sindacali e dell’antifascismo. Ed è per me un grande onore tenere in comizio in questa città perché da qui è importante riaffermare il valore del Primo Maggio e tutelare la memoria, la storia delle grandi battaglie sindacali e per riaffermare con forza diritti, lavoro e legalità in un momento particolarmente difficile per il nostro Paese”, ha affermato Palombella che ha quindi analizzato anche la situazione della Capitanata: “Qui ci sono vere e proprie eccellenze come “Leonardo” e “CNH” dove la bravura delle maestranze, le capacità dei lavoratori hanno consentito di raggiungere grandi risultati. Ora però dobbiamo pensare alla contrattazione di secondo livello. La Capitanata ha grandi potenzialità ma anche enormi criticità che paralizzano ogni processo di sviluppo. Un punto deve essere chiaro: senza un vero piano industriale, senza investimenti, il Sud non potrà mai ripartire. E senza il rilancio del Sud tutta l’Italia resterà ferma al palo. È questo l’unico modo per arginare la fuga di cervelli ed evitare di importare ancora manodopera altamente specializzata. Su questi temi, sui problemi della sanità e sulla legalità vogliamo aprire una nuova stagione di confronto col governo”.

Il comizio - introdotto da Leonardo Piacquadio (CISL FOGGIA) e Loredana Olivieri (CGIL FOGGIA) è stato preceduto da un lungo e affollatissimo corteo per le vie della città.

“Cerignola è un punto strategico per la storia politico-sindacale e per il sistema economico-produttivo di Capitanata. Siamo orgogliosi di aver potuto celebrare questa importante ricorrenza con una figura sindacale di primo piano come Rocco Palombella. E siamo lieti dell’ampia partecipazione da Cerignola e da tutta la Capitanata. C’è bisogno del ruolo propulsivo, di proposta e non solo di protesta, dei sindacati: e questa splendida piazza ne è ulteriore conferma”, ha concluso il Segretario Generale UIL Foggia, Gianni Ricci. 

“Ove ce ne fosse ancora bisogno, l’omicidio di Girolamo Perna è l’ennesima conferma della ferocia della mafia garganica”.

A dichiararlo è Carla Giuliano, parlamentare del Movimento 5 Stelle di San Severo in merito alle ultime notizie di cronaca. 

“Quanto sta succedendo non va assolutamente sottovalutato o “catalogato” come un semplice regolamento di conti interno agli equilibri della criminalità organizzata. È importante tenere sempre alta l’attenzione e rispondere colpo su colpo, con le “armi” della Legalità e della Giustizia a questa escalation. 

Oggi più che mai lo Stato deve dare una risposta forte al territorio, istituendo presidi di legalità e giustizia e aumentando la presenza delle forze dell’ordine. Oggi più che mai si deve dar corso con urgenza alle richieste del Movimento 5 Stelle di concentrare la lotta antimafia a Foggia, con maggiori risorse, per combattere in modo sempre più efficace le organizzazioni criminali presenti sul territorio”, conclude Carla Giuliano.

“Nonostante i continui proclami istituzionali, ci troviamo a commentare, impotenti, l’ennesima tragedia a Borgo Mezzanone”. 

Si aprono così le dichiarazioni di Maurizio Carmeno, Carla Costantino e Gianni Ricci, Segretari Generali di CGIL, CISL e UIL Foggia, in merito al rogo sulla pista di Borgo Mezzanone, che è costato la vita ad una persona.

“Ad oggi contiamo già 3 operazioni di sgombero e abbattimento dei cosiddetti “manufatti del malaffare”. Eppure, continuano a verificarsi con una cadenza impressionante roghi, incidenti e perdite di vite umane”, ricordano i Segretari Generali di CGIL, CISL e UIL Foggia che ribadiscono anche la richiesta lanciata qualche mese fa “di istituire un presidio dei vigili del Fuoco a Borgo Mezzanone per rendere più agevoli le operazioni di soccorso”.

“La lotta per il ripristino della legalità a Borgo Mezzanone è ben lungi dall’essere vinta. Ma, in attesa che le operazioni di sgombero e demolizione siano portate a termine, dobbiamo fare tutti quanto possibile per evitare che ci siano altri morti e che le cifre di questo agghiacciante “bollettino di guerra” continuino a crescere. Inoltre, in previsione della stagione estiva, è indispensabile lavorare al miglioramento delle condizioni di accoglienza e di integrazione. Per questo chiederemo una riunione urgente al Prefetto per fare il punto sulla situazione e mettere a punto le azioni necessarie per arginare questa tragedia”, concludono Carmeno, Costantino, Ricci.

Primo Maggio a Cerignola con Rocco Palombella

Il Segretario organizzativo nazionale UIL concluderà il tradizionale appuntamento organizzato da CGIL, CISL e UIL

 

Appuntamento alle 9.30, in Piazza Duomo a Cerignola, per la celebrazione del Primo Maggio. L’evento organizzato da CGIL, CISL e UIL per la Festa dei Lavoratori prevede un corteo per le vie della città e il comizio unitario alle ore 12.

Introdurranno Loredana Olivieri (CGIL Foggia) e Leonardo Piacquadio (CISL Foggia).

Conclusioni affidate a Rocco Palombella, Segretario organizzativo nazionale UIL, in rappresentanza di CGIL, CISL e UIL.

“Non siamo più disposti a subire questo gioco al massacro. Se la Regione vuol dare istituire AREU, ben venga. Ma una cosa deve essere chiara: le associazioni di volontariato hanno sempre avuto i conti a posto e garantiscono dal 2003 il servizio di “emergenza urgenza 118” in assoluta trasparenza e nel rispetto della dignità e delle competenze dei propri lavoratori”.

 

Si aprono così le puntualizzazioni del coordinamento delle associazioni di volontariato per il servizio di “Emergenza-Urgenza 118” di Capitanata in merito alle recenti polemiche. “Polemiche assolutamente strumentali”, afferma il coordinamento che prosegue con una precisa disamina dei fatti. “Dal 2003 per volere dell’Amministrazione Regionale, tutte le Associazioni di Volontariato che avevano un’ambulanza, sono state convocate per poter avviare il SISTEMA EMERGENZA URGENZA 118 in Puglia. L’avvio doveva essere veloce per non incorrere in sanzioni amministrative, visto che la Puglia era una delle ultime regioni a non aver attivato il sistema 118 e la parola d’ordine era “partire”.  Nel 2009 il SISTEMA ebbe delle innovazioni, la Regione attivò un tavolo tecnico convocando le Associazioni di Volontariato afferenti al 118 con le quali concordò il nuovo assetto contrattuale introducendo oltre ai volontari, quattro dipendenti a contratto, o 8 PAR-TIME per postazione. Dal 2009 ad oggi, la condizione contrattuale imposta dalla Regione non è cambiata e le Associazioni sono in regime di proroga”.

 

“Oggi le postazioni sono formate da 4 dipendenti a contratto a tempo indeterminato o determinato, che vengono pagati con regolare busta paga a riscossione del mandato della ASL”, prosegue il coordinamento che ribadisce con forza che “gli stipendi sono sempre stati pagati.   È facile verificare nella sezione DETERMINE del sito dell’ASL di Capitanata: l’ASL versa gli stanziamenti alle Associazioni ogni 2-3mesi. Le Associazioni di volontariato non hanno risparmi di cassa tali da poter anticipare spese e stipendi, sono allo stremo. Pertanto, è evidente che se ritardi ci sono, questi dipendono dalla lentezza dei tempi amministrativi e non dalla volontà delle associazioni di volontariato che versano gli stipendi non appena le somme necessarie sono disponibili”.

 

Altro chiarimento sulla questione “volontari”: “le postazioni sono formate anche da VOLONTARI, che svolgono SEMPRE volontariamente e senza nessuna costrizione le attività in ambulanza. Il volontario mette a disposizione il suo tempo libero al servizio della comunità e non ha nessun contratto o vincolo nei confronti dell’associazione. Da sempre al Volontario sono riconosciute solo le spese effettivamente sostenute, che vengono da questi DICHIARATE e presentate a rendicontazione, per un tetto massimo di spesa specifico per l’attività espletata e deliberato dal Consiglio Direttivo dell’Associazione (ex Legge quadro sul volontariato 266 e Codice del Terzo Settore).  Chiunque possegga i requisiti richiesti dall’attuale normativa 118 regionale in vigore e sia Socio dell’Associazione, può fare servizio volontario sulle postazioni e non solo, non esiste l’esclusiva su chi deve o non deve stare in turno. I turni operativi vengono determinati in base alle disponibilità dei volontari e seguono le indicazioni organizzative del protocollo operativo del sistema 118”.

 

Ultima nota dolente, le conseguenze del “Decreto Dignità”: “Il Decreto Dignità dal 2018 ha determinato l’avvio della stabilizzazione dei contratti di lavoro. Le Associazioni hanno messo in atto tale normativa, procedendo alle stabilizzazioni. Inevitabilmente qualcuno è rimasto fuori, a causa dei limiti di budget dell’Associazione ma anche delle “rigidità” del decreto. Se avessimo avuto la possibilità, avremmo stabilizzato tutte le risorse umane disponibili ma, purtroppo, non è stato possibile”.

 

Per il coordinamento “si è creata una situazione al limite del paradossale, un clima da caccia alle streghe che, qualche giorno fa, ha determinato l’incendio – per motivi ancora da accertare – di un nostro mezzo a Carlantino. Non vogliamo passare per martiri ma neanche essere oggetto di accuse assurde: abbiamo sempre tutelato e garantito il nostro personale: dal punto di vista degli emolumenti ma anche della sicurezza sui luoghi di lavoro. I nostri conti sono in ordine e chiunque può verificarlo. Ci preme ristabilire la verità dei fatti e non diventare il comodo parafulmine di decisioni prese altrove

A partire da giovedì 2 maggio, presso la sede della Uil Foggia (via Fiume 38/c-40, Foggia), ogni lunedì, martedì e giovedì, dalle 9.30 alle 11.30, sarà attivo il nuovo sportello Uiltemp a sostegno dei lavoratori in somministrazione. Mission dello sportello, attivare per i lavoratori in somministrazione tutte le prestazioni e gli strumenti di sostegno al reddito garantiti dalla bilateralità di settore (sostegno al reddito, sostegno alle spese di trasferimento del lavoratore). Attraverso lo sportello, inoltre, i lavoratori in somministrazione potranno chiedere agli organismi della Bilateralità (Ebitemp, Formatemp), prestiti personali (fino ad un max di 5mila euro), il contributoper asilo per lavoratrici madri/per lavoratori padri; il  sostegno alla maternità(Integrazione contributo INPS per maternità obbligatoria; contributo di € 2.250 al lordo delle imposte previste dalla legge), il  sostegno “una tantum” per l’adozione e l’affidamento(contributo di € 2.250 al lordo delle imposte previste dalla legge), le misure per il sostegno all’istruzione(Buono Libri o materiale didattico per i figli, Buono libri per studenti lavoratori (corsi serali)Contributo retta universitaria studenti lavoratoriDomande frequenti), le azioni di tutela sanitaria(Rimborso ticketRimborso spese odontoiatricheRimborso ricoveri ed interventi chirurgici) e l’indennità per infortunio.

Per info, orientamento e consulenza: UILTEMP Foggia, via Fiume 38c/40, tel: 0881 776558

Operativo lo sportello UNIAT Foggia

In via della Repubblica, 54, a Foggia, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 17 alle 19, è attivo lo sportello UNIAT-UIL Foggia.

UNIAT (Unione Inquilini, Ambiente e Territorio) è una Associazione di promozione sociale impegnata nella tutela del diritto alla casa, nella promozione di attività culturali sui temi ambientali, della tutela del territorio e in contrasto ai processi di impoverimento con l’obiettivo principale di rimuovere gli ostacoli che impediscono la realizzazione dell’uguaglianza dei diritti tra cittadini a rischio di marginalità sociale.

Le attività di Uniat:

• Assistenza (anche legale) nella stipula dei contratti d’affitto

• Controllo della regolarità dei contratti

• Applicazione delle corrette normative della legislazione sulla casa

• Assistenza (anche legale) nelle procedure di sfratto

• Controllo della gestione degli immobili

• Consulenze condominiali

• Vertenze con piccoli proprietari

• Trattative con enti pubblici, fondazioni e casse

• Dismissioni grandi patrimoni immobiliari

• Assistenza (anche legale) agli inquilini degli alloggi pubblici

• Assistenza nell’applicazione dei canoni

• Assistenza nelle procedure amministrative pubbliche (volture, successioni, morosità)

• Trattative con Regione, Comuni ed enti gestori

• Domande per l’assegnazione di case popolari

• Domande per il contributo d’affitto

• Vertenze con istituzioni pubbliche

Per info, orientamento e consulenza: UNIAT Foggia, via Della Repubblica, 54, Tel: 0881/1783371

“L’importo della  Tari continua complessivamente ad essere eccessivo rispetto alla qualità dei servizi offerti e a pesare soprattutto sui consumatori e sui contribuenti con i redditi più bassi”. Fanalino di coda l’ ARO FG/2 (Carapelle, Cerignola, Ordona, Orta Nova, Stornara  e Stornarella)

“La  raccolta differenziata stenta a decollare in maniera sistematica ed omogenea in tutto il territorio della provincia di Foggia e il costo della Tari e continua ad essere eccessivo anche rispetto ai servizi forniti ai cittadini”. A dichiararlo è ADOC Foggia in base ad un monitoraggio effettuato sulle percentuali di raccolta differenziata nei vari ARO (Ambito raccolta ottimale) e nei comuni della Capitanata per il triennio 2017-2019.

“C’è un esiguo gruppo di comuni dove si raggiungono risultati di spicco (l’ARO FG/8, circa il 60% tant’è che, nel 2018, Legambiente Puglia ha premiato come “Comuni Ricicloni” Ascoli Satriano, Castelluccio dei Sauri, Anzano di Puglia e Rocchetta Sant’Antonio), altri denotano un buon andamento (ARO FG/4, ARO FG/5, ARO FG/6 e ARO FG/7. In merito a quest’ultimo, oltre ai “Comuni Ricicloni” Biccari, Castelluccio Valmaggiore e Troia,  da menzionare Roseto Valfortore per essere riuscito a contenere la produzione pro capite di secco residuo al di sotto dei 75 kg/abitante all’anno). Maalcuni dati sono davvero allarmanti: come quelli dell’ARO FG/2 (Carapelle, Cerignola, Ordona, Orta Nova, Stornara  e Stornarella) dove la percentuale di raccolta differenziata è ai minimi storici”.

“A fronte di risultati ancora troppo poco omogenei in materia di raccolta differenziata, l’importo della Tari continua complessivamente ad essere eccessivo rispetto alla qualità dei servizi offerti e a pesare soprattutto sui consumatori e sui contribuenti con i redditi più bassi. Se vogliamo adottare un sistema più equo, sia nella ridistribuzione dei costi che nello smaltimento dei rifiuti, basato sui principi dell’economia circolare e in pieno accordo con gli obiettivi di sviluppo sostenibile, occorre spingere l’acceleratore della raccolta differenziata e far applicare ad ogni Comune il meccanismo della tariffazione puntuale. Infatti, l’attuale meccanismo, che individua quali parametri per il pagamento solo i metri quadri dell’abitazione e il numero dei componenti familiari, è inadeguato e, come rilevato anche da Bankitalia, pesa maggiormente sulle famiglie a basso reddito. Al contrario, un sistema basato sulla tariffa puntuale permette più facilmente di raggiungere sia gli obiettivi di riciclaggio che quelli di riduzione della produzione di rifiuti stabiliti a livello europeo, applicando il principio del “chi inquina paga”, ossia la correlazione tra il prezzo del servizio e il volume/quantità di rifiuto prodotto, riferito all’indifferenziata. Allo stesso tempo occorre sulla bonifica e messa in sicurezza dei siti più a rischio per tutelare il diritto alla salute dei cittadini”, conclude ADOC Foggia.

“Oggi piangiamo un integerrimo servitore dello Stato e un uomo buono morto nel compimento del proprio dovere”. Così Maurizio Carmeno, Carla Costantino e Gianni Ricci, Segretari Generali CGIL, CISL

e UIL Foggia in merito alla tragica scomparsa a Cagnano Varano del maresciallo dei Carabinieri Vincenzo Carlo Di Gennaro. 

“Vincenzo era stimato e rispettato da tutti per la sua equanimità e per il senso di giustizia. È al di là di ogni umana comprensione pensare che possa essere morto “solo” per aver svolto al meglio il proprio lavoro”, affermano e proseguono: “Solidarietà alla sua famiglia, a quella del collega ferito e all’Arma dei Carabinieri. Ma la solidarietà, da sola, non basta”.

Per i Segretari Generali di CGIL, CISL, UIL Foggia “è a questo punto improcrastinabile aumentare uomini e mezzi e migliorare le dotazioni a disposizione delle Forze dell’Ordine. Ed è anche indispensabile anche arrivare in tempi rapidi ad una riforma della Giustizia per garantire certezza delle pene. Non possiamo più continuare a chiedere agli uomini delle Forze dell’Ordine di mettere a rischio quotidianamente la propria vita se non riusciamo a sbrogliare i contorti e bizantini meccanismi del nostro sistema giudiziario. Al tempo stesso è importante implementare azioni per rafforzare cultura della legalità e antimafia sociale.  I più giovani hanno infatti bisogno di modelli di civismo che  li mettano a riparo da illegalità e prevaricazione. Infine, è necessario agire anche  in termini di sviluppo e occupazione per sottrarre migliaia di persone a condizioni di marginalità che sempre più spesso rappresentano linfa vitale nei processi di reclutamento della criminalità organizzata”. 

“Basta con i proclami, c’è bisogno di concretezza, rapidità e di efficienza”, concludono Carmeno, Costantino e Ricci.

Si terrà sabato 13 aprile, alle ore 11.00, presso la "Villa Comunale" di Cerignola, l’inaugurazione della stele dedicata a Filippo Palieri, eroe cerignolano e Commissario di Pubblica Sicurezza presso la Questura di Rieti.

“L’Amministrazione Comunale di Cerignola ha inteso in questo modo tributare un riconoscimento all’uomo e al funzionario pubblico che, a costo della propria stessa vita, impedì la deportazione nei campi di lavoro in Germania di circa trecento tecnici ed operai reatini, destinati ad essere impiegati per scopi bellici dai tedeschi. Per quel suo gesto di eroismo, fu infatti arrestato e portato in Polonia nel campo di concentramento di Benjaminow. Morí il 13 aprile 1945, sopraffatto dalle privazioni e dagli stenti nel campo di prigionia di Wietzendorf, nello stesso giorno in cui il campo fu liberato dagli alleati”, afferma l’Assessore al Patrimonio del Comune di Cerignola, Pasquale Morra. 

Filippo Palieri è stato insignito dalla Presidenza della Repubblica della medaglia d’oro al merito civile.

“Per tutti questi motivi, abbiamo deciso di dedicargli il monumento all’interno della Villa comunale, nella zona laterale alla destra dell’Arco della Rimembranza. Oltre a dare lustro a questo nostro nobile concittadino, questo intervento ci permette anche di completare la zona in questione già inaugurato da questa Amministrazione”.

Pagina 4 di 11
Giugno 15, 2019

L’On. Carla Giuliano tifosa d’eccezione, “forza Cestistica…

in Politica by Enzo
“Un grandissimo in bocca al lupo alla nostra Cestistica San Severo, che da oggi sarà impegnata nella FINAL FOUR in quel di…
Giugno 15, 2019

L’onorevole Carla Giuliano parteciperà all’importante…

in Politica by Enzo
L’avv. Carla Giuliano, parlamentare del Movimento 5 Stelle di San Severo, sarà tra i relatori del Convegno “Privacy e…
Giugno 14, 2019

Buono, laico e multietnico. Pane dal mondo per Grani futuri

in Eventi by Super User
FOGGIA - Il movimento del pane marcia verso San Marco in Lamis, il piccolo borgo in provincia di Foggia diventa la capitale…
Giugno 14, 2019

CIA Capitanata al Prefetto: “Sicurezza nelle campagne sia…

in Notizie Capitanata by Super User
FOGGIA – La CIA Capitanata ieri sera ha incontrato il Prefetto di Foggia, Raffaele Grassi, per consegnargli la proposta di CIA…
Giugno 14, 2019

A Peschici è "passion for dance 2019" con i talenti dell'…

in Eventi by Super User
L'Asd "Fitness Dance Company" presenterà "Passion For Dance 2019": uno spettacolo nato dal duro lavoro di un intenso anno di…
Giugno 14, 2019

“#ChiedialGal” Lo sportello informativo itinerante del GAL …

in Eventi by Super User
Continuano le attività di animazione del GAL Gargano Agenzia di Sviluppo con la collaborazione degli stakeholder del territorio.…
Giugno 14, 2019

Comitato di Sorveglianza POR FESR-FSE 2014-2020. Piemontese…

in Politica by Super User
“Il Programma Operativo ha certificato a dicembre scorso 1 miliardo e 300 milioni di euro che si avvicineranno a 2 miliardi di…
Giu 13, 2019

Foggia. “25 anni di volontariato a servizio dell’arte”

in Eventi by Super User
L’Associazione Alternativa Arte – organizzazione di volontariato della Regione Puglia –…
Giu 13, 2019

“Centro famiglia”: venerdì 14 giugno partono i laboratori gratuiti a Monte…

in Notizie Gargano by Super User
Tre giorni di laboratori gratuiti dedicati alle famiglie. Sono le attività del progetto…
Giu 13, 2019

CIS Capitanata, Carla Giuliano (M5S) sollecita il Comune di San Severo a…

in Politica by Enzo
“Il Contratto istituzionale di sviluppo della Capitanata rappresenta un’opportunità…
Giu 12, 2019

Agostinacchio: “Plaudo al successo di Franco Landella...

in Politica by Super User
“Plaudo al successo di Franco Landella che ha saputo parlare al cuore della gente,…
Giu 12, 2019

9^ corrimonte: ufficialmente aperte le iscrizioni per tutte le gare

in Sport news by Super User
La manifestazione sportiva organizzata dal Gruppo Podistico Montanari DOC si svolgerà…

banner eventi

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.