Enzo

Enzo

FenealUil Foggia, Consiglio Generale

 

Si terrà lunedì 10 dicembre, a partire dalle 9, presso la Cassa Edile di Capitanata (Viale Ofanto, 241, Foggia), il Consiglio Generale Territoriale della FenealUil Foggia. 

Interverranno Salvatore Listingi, Segretario Regionale FenealUil Puglia, Salvatore Bevilacqua, Responsabile Organizzativo UIL Puglia, Juri Galasso, Segretario Generale FenealUil Foggia, Gianni Ricci, Segretario Generale UIL Foggia. 

Gli elogi del  Segretario generale UILA nazionale nel corso del convegno “Dieci anni di crescente fiducia dei lavoratori”

 

“Se in tutta Italia ci fossero tante Uil e Uila Foggia, oggi la Uila e la Uil  sarebbero non soltanto l’unico sindacato che cresce, ma il primo sindacato in Italia”. Questo il tributo che Stefano Mantegazza, Segretario generale Uila nazionale, ha rivolto al gruppo dirigente Uila e Uil Foggia, nel corso del convegno “Dieci anni di crescente fiducia dei lavoratori” svoltosi a Cerignola con la partecipazione dello stesso Mantegazza, di Pietro Pellegrini, segretario nazionale Uila, di Pietro Buongiorno, segretario generale Uila regionale Puglia, di  Gianni Ricci, segretario Uil CSP Foggia, di Antonio Castriotta, Segretario generale UILA territoriale di Foggia, di Annarita Barrasso, Segretaria UILA territoriale Foggia e di Damiano Paparella, Segretario cittadino UILA comunale di Cerignola.

“Nel 2008 la Uila Foggia ha toccato i minimi storici e ci rendemmo conto che era necessario aprire un nuovo corso. La nostra idea era quella di creare una categoria con tante sedi in Capitanata, vicina ai bisogni e alle istanze del comparto agroalimentare. 

Come sapevamo benissimo, però, i destini della nostra categoria erano strettamente collegati a quelli della Uil Foggia che stava vivendo una fase di sofferenza forse anche più grande.

Con Antonio Castriotta e tanti altri amici e compagni individuammo nel giovane Gianni Ricci la figura giusta per guidare la nostra Confederazione. E io penso che il tempo ci abbia dato ragione visto che oggi in Puglia la Uil Foggia non è seconda a nessuno”, ha affermato Paparella. 

“Con Gianni,  con Pietro Pellegrini, con Stefano e con tanti altri avviammo questo complesso e sofferto percorso di crescita e di rinnovamento. Non sono mancati momenti difficili ma oggi la Uila Foggia è la prima in Italia per numero di iscritti tra i lavoratori dipendenti in agricoltura”, gli ha fatto eco Castriotta che ha quindi rimarcato alcune tappe importanti di questi anni: “Siamo riusciti a costruire un gruppo dirigente straordinario e siamo oggi presenti in buona parte della Capitanata. Abbiamo una rete di grande efficienza sia dal punto di vista organizzativo che da quello dell’azione sindacale a 360 gradi”. Il segretario generale UILA territoriale di  Foggia ha quindi ricordato alcuni tra i più importanti eventi “alla cui riuscita abbiamo contribuito fattivamente: lo sciopero nazionale contro il caporalato e le manifestazioni sullo stesso tema qui a Foggia in occasione delle visite istituzionali del premier Conte e dei vicepremier Salvini e Di Maio; la folta delegazione Uila Foggia in occasione di “Vinitaly” ed “Expó”; l’impegno strategico per la valorizzazione del comparto agroalimentare e la tutela dei lavoratori”.

Elogi al “modello Foggia” anche da Buongiorno e Pellegrini. 

Sulla stessa lunghezza d’onda Gianni Ricci: “Oggi la Uil Foggia e la Uila Foggia rappresentano uno snodo fondamentale nell’ambito del sistema istituzionale e sindacale di Capitanata; un’organizzazione che ha saputo trovare il giusto mix tra “esperienza” e “rinnovamento generazionale” ed essere sempre più presente tra i lavoratori e sui territori. Ma questi risultati devono anche darci la spinta per continuare ad andare avanti. E per raggiungere, ancora insieme, traguardi sempre più luminosi”.

Nelle sue conclusioni Mantegazza ha voluto ricordare l’impegno sottoscritto a Foggia con Di Maio nel settembre 2018: “Impegni formali rispetto ai quali, fino ad oggi, il Ministro non ha fatto seguire alcun atto concreto. Ma noi continueremo a incalzarlo, come abbiamo fatto con tutti i governi mettendoci passione, impegno e competenza. Siamo con orgoglio - ha continuato - una grande squadra con una formula organizzativa vincente che valorizza i territori e punta sulla formazione continua.”. Alla fine della manifestazione la Uila di Cerignola, per mano di Damiano Paparella, ha premiato con una targa Stefano Mantegazza, Pietro Pellegrini, Pietro Buongiorno, Gianni Ricci e Antonio Castriotta. 

Si terrà lunedì 3 dicembre 2018, a partire dalle 17,30, a Cerignola presso la sala ricevimenti “Villa Demetra” il Convegno per analizzare gli ultimi 10 anni della UILA territoriale di Foggia e, quindi, le evoluzioni del mondo agricolo nel nostro territorio.

All’evento organizzato dalla UILA territoriale di Foggia parteciperanno, tra gli altri, Damiano Paparella, Segretario cittadino UILA comunale di Cerignola, Annarita Barrasso, Segretaria UILA territoriale di Foggia, Antonio Castriotta, Segretario generale UILA territoriale di Foggia, Gianni Ricci, Segretario generale UIL CSC Foggia, Pietro Buongiorno, Segretario generale UILA regionale Puglia, Fabio Caldera, in rappresentanza di Copagri nazionale, Pietro Pellegrini, Segretario nazionale UILA.

Conclusioni affidate a Stefano Mantegazza, Segretario generale UILA nazionale.

Per info, orientamento e azioni di rivalsa ci si può rivolgere alla sede di Foggia dell’Adoc (via Fiume 38-40/c), dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13 e dalle 16.30 alle 18

 

“Stiamo ricevendo numerose segnalazioni in merito a presunti difetti e anomalie riscontrate nel funzionamento dei contattori digitali del gas  installati a partire dal 2017.

Questo cattivo funzionamento si registrerebbe nel rilevamento telemetrico dei consumi che avverrebbe anche a contatore spento. Comportando, di conseguenza, un significativo aumento dei costi in bolletta.

Invitiamo pertanto gli utenti a verificare tale eventuale anomalia e a segnalarla e denunciarla presso a nostra sede”. A dichiararlo, Adoc Foggia. 

Per info, orientamento e azioni di rivalsa ci si può rivolgere alla sede di Foggia dell’Adoc (via Fiume 38-40/c), dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13 e dalle 16.30 alle 18.

Le priorità delle organizzazioni sindacali saranno discusse venerdì 23 novembre alle 15.30 alla Camera di Commercio nell’ambito di un attivo unitario 

 

“Una legge di bilancio con poche luci e molte ombre. Da un lato, accogliamo positivamente l’idea di tentare di archiviare la stagione dell’austerità a 360 gradi. Dall’altra, però, siamo molto preoccupati per la mancanza di segnali concreti in materia di investimenti infrastrutturali, materiali e immateriali, ricerca, sulla formazione, sull’innovazione e in tema di politiche di inclusione sociale, PA, contrattazione, precariato e Mezzogiorno”.

Cosi Maurizio Carmeno, Segretario Generale CGIL FOGGIA, Carla Costantino, Segretario Generale CISL Foggia, Gianni Ricci, Segretario Generale UIL FOGGIA, lanciano l’attivo unitario “Le priorità di CGIL, CISL, UIL, per la legge di bilancio 2019”, indetto per venerdì 23 novembre alle 15.30, presso la Camera di Commercio di Foggia. 

Introdurrà i lavori dell’evento, Pino Gesmundo, Segretario Generale CGIL Puglia, coordinerà i lavori Carla Costantino; conclusioni  affidate ad Antonio Foccilo, Segretario Confederale Nazionale Uil. 

“CGIL, CISL e UIL continuano ad affermare con forza la necessità che lo sviluppo del Paese sia supportato da politiche espansive e sostengono, in coerenza con le linee espresse dalla Confederazione Europea dei Sindacati, che sia necessario il superamento delle politiche di austerity che, in Italia come in Europa, hanno determinato profonde disuguaglianze, aumento della povertà, crescita della disoccupazione in particolare giovanile e femminile. La manovra del Governo, pur rappresentando una prima inversione di tendenza, mostra elementi di inadeguatezza ed è carente di una visione del Paese e di un disegno strategico che sia capace di ricomporre e rilanciare le politiche pubbliche finalizzate allo sviluppo sostenibile e al lavoro”, affermano Carmeno, Ricci e Costantino. 

CGIL, CISL, UIL Foggia presenteranno ufficialmente, presso la Camera di Commercio, la piattaforma elaborata dalle segreterie nazionali che sarà arricchita dal confronto che si svilupperà in tutta Italia con lavoratori, giovani e pensionati, dirigenti e militanti. 

“Sarà questa la base per aprire un confronto proficuo e costruttivo con il Governo all’insegna di coesione, inclusione, integrazione, lotta al caporalato, sviluppo e lavoro. E, in questa cornice nazionale, andranno messe a punto anche le priorità per la Capitanata: infrastrutture, lotta alla criminalità, al caporalato e al precariato, trasparenza e legalità, occupazione, sostegno alle pensioni e ai salari minimi, riforma del welfare”, proseguono i segretari generali di CGIL, CISL e UIL FOGGIA. 

 

In estrema sintesi, le priorità individuate nella piattaforma sono: 1. INVESTIRE IN SVILUPPO PER CREARE LAVORO;  2. PROTEGGERE IL LAVORO: AMMORTIZZATORI SOCIALI E POLITICHE ATTIVE; 3. NO CONDONI AGLI EVASORI E NO FLAT TAX. SI ALLARIDUZIONE DELLE TASSE AI LAVORATORI E PENSIONATI. LOTTA ALL’EVASIONE FISCALE; 3. UN PROGETTO DI SVILUPPO PER IL MEZZOGIORNO CHE PARTA DAL LAVORO; 4. PENSIONI: SOLUZIONI PER GIOVANI, DONNE, GRAVOSI E FLESSIBILITÀ IN USCITA; 5. SANITÀ, POVERTÀ E POLITICHE SOCIALI: GARANTIRE I DIRITTI PRIMARI.

“Nonostante tutte le avversità, la nostra agricoltura continua a raccontarci pagine straordinarie. Imprenditori che, tra mille difficoltà, accettano le sfide dell’innovazione e riescono con successo ad esportare all’estero il meglio dei nostri prodotti. Operatori che puntano sulla qualità, sul biologico, sulla modernizzazione e sul ricambio generazionale, sulla cooperazione e sulla capacità di fare rete. Belle esperienze, se vogliamo in controtendenza rispetto all’immaginario collettivo. E in fondo, è per questo che abbiamo dato vita a questa festa. Per raccontare di quella parte sana di Cerignola e della Capitanata che continua a investire e a credere che ci siano le condizioni per creare un futuro migliore”. Questo il senso dell’intervento col quale Damiano Paparella, Segretario Uila Cerignola, ha aperto la decima edizione della Festa dell’Agricoltura, organizzata da Uil, Uila, Copagri, Uimec svoltasi a “Villa Demetra”, Cerignola il 18 novembre. 

“Le gelate e le altre avversità meteorologiche, hanno arrecato danni enormi all’agricoltura di Cerignola e della Capitanata: al punto da rendere necessario il ricorso allo stato di calamità. Inoltre, le difficoltà gestionali del PSR hanno reso il quadro complessivo ancora più complicato. Le lungaggini burocratiche, la difficoltà cronica ad interloquire con Bruxelles e a tutelare la qualità dei nostri prodotti a fronte della concorrenza di Paesi sempre più agguerriti sono altrettanti freni alla crescita del comparto di punta del nostro sistema economico e produttivo”, ha aggiunto il segretario generale della Uil Foggia, Gianni Ricci che ha rimarcato “la centralità del comparto agroalimentare. L’agricoltura è e continuerà ad essere la punta avanzata di un processo virtuoso di rilancio di tutto il territorio. Per questo è da elogiare questa bella iniziativa che tende a premiare le eccellenze. Continueremo a premiare il “made in Capitanata” che con coraggio esporta nel mondo e a supportare ogni iniziativa tesa al rilancio delle nostre principali risorse”.

Al termine, Paparella, Ricci e Annarita Barrasso (Uila Cerignola) hanno premiato

operatori e imprenditori che, col loro operato hanno dato lustro a tutto il territorio: 1. Azienda agricola Michele Biancardi; 2. Molino Fratelli Amoruso; 3. Cooperativa “Bella di Cerignola”; 4. Azienda agricola Musto Antonella. 

Per info, orientamento e azioni di rivalsa, ci si può rivolgere all’Adoc Foggia (via Fiume 38-40/c) dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13 e dalle 16.30 alle 18

 

 

“L’Agcom si è espressa in maniera chiara sulle bollette con fatturazione a 28 giorni: gli operatori telefonici non solo devono restituire in bolletta i giorni erosi ai consumatori, ma devono tornare alla fatturazione a 30 giorni. E ora, la decisione dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, ha trovato conferma nella sentenza del Tar del Lazio, che ha respinto il ricorso con il quale Vodafone chiedeva la sospensione del provvedimento Agcom. Di conseguenza, gli operatori telefonici, in seguito al passaggio della fatturazione delle offerte di telefonia fissa da mensile a settimanale, devono rimborsare i rispettivi clienti entro il 31 dicembre 2018”.

A dichiararlo è l’Adoc Foggia che precisa: “Al rimborso hanno diritto tutti  i consumatori che hanno sottoscritto un contratto telefonico con le compagnie Tim, Vodafone, Fastweb e Wind Tre e che, con la fatturazione a 28 giorni, hanno pagato per 13 mesi, invece che per 12. Questo provvedimento riguarda i servizi di convergenza fissa-mobile e quelli di telefonia fissa. Il rimborso dei giorni erosi, va calcolato  a partire dal 23 giugno 2017 e sarà accreditato nella prima bolletta che da ora in poi, avrà cadenza mensile (30 giorni e non più 28)”.

“In sostanza, le compagnie telefoniche, devono assolvere all’obbligo dei rimborsi in maniera automatica, accreditando la somma dovuta ai propri clienti. I giorni erosi potranno essere restituiti o in un’unica bolletta oppure spalmati: ciò che conta è che il rimborso avvenga in maniera diretta ed entro il 31 dicembre dell’anno corrente (come indetto dalla sentenza del Tar Lazio)”.

 

Per info, orientamento e azioni di rivalsa, ci si può rivolgere all’Adoc Foggia (via Fiume 38-40/c) dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13 e dalle 16.30 alle 18.

Si terrà domenica 18 novembre, a partire dalle 12, presso la Sala Ricevimenti “Villa Demetra” (Strada Statale 16, Cerignola) a Cerignola, la decima edizione della Festa dell’Agricoltura, organizzata da Copagri, Uimec, Uila e Uil. 

Interverranno Damiano Paparella, Segretario Territoriale Uila Cerignola, Antonio Castriotta, Segretario Generale Uila Territoriale di Foggia, Gianni Ricci, Segretario Generale Uil Foggia.

Il tradizionale prestigioso appuntamento sarà occasione per affrontare una riflessione approfondita sullo stato di salute del comparto agroalimentare e per premiare realtà, operatori e imprenditori che, col loro operato hanno dato lustro a tutto il territorio”, affermano Ricci, Castriotta e Paparella. 

L’assessore all’Arredo Urbano, Manutenzioni e al Patrimonio: “Altra promessa mantenuta! Entro il 2020 rifaremo tutte le arterie rurali dell’agro di Cerignola”. Interessate dagli interventi 19 strade per un totale di 65mila metri quadrati di asfalto

 

Con la delibera 322 del 4/10/2018, la Giunta comunale di Cerignola, su proposta dell’assessore all’ “Arredo Urbano, Patrimonio, Smart City, Manutenzioni” Pasquale Morra, ha deliberato un piano di manutenzione straordinaria/ordinaria del manto stradale in asfalto di ben 19 arterie per un importo di 590mila euro: “Nel dettaglio si tratta di: Viale Usa (da Via Napoli a Via Manfredonia);  Via Ausiliatrice (da Via Manfredonia a Via Plebiscito); Via Ivrea (da Via Ausiliatrice a Via Taddeo); Viale Terminillo (da Via Falcone a Corso Scuola Agraria); via Pescariello (da Via USA alla SS 16bis); Via Padula (da Via USA alla SS 16bis); Vico II Mulini D’Amati (da via Consolare a Vico III Melfi); Via Ortale San Domenico (da Via Tibullo a Vico III Melfi); Vico III Melfi (da Vico II Mulini D’Amati a Viale Di Ponente); Via Assisi (da Via Borsellino a Via Gubbio); Via Spoleto (da Via Assisi a Via Gentile); Via Foligno (da Via Borsellino a Piazza D’Annunzio); Via Santa Chiara D’Assisi (da Piazza D’Annunzio a Via Gubbio); Via Perugia (da Corso Aldo Moro fino alla rotatoria di Piazza D’Annunzio); Via Anagni; Viale Luogo Santo; Via San Ferdinando di Puglia; Via Monterosa; Via Torino”, precisa Morra che prosegue: “si tratta di una mole notevolissima di intervento che attraverseranno e riqualificheranno per intero le principali vie di comunicazione della città per un totale di 65mila metri quadrati di asfalto. 

Quello in questione è il secondo stralcio di lavori su strade sulle quali, con il primo stralcio, abbiamo già effettuato la pulitura meccanica degli argini stradali e il potenziamento dell’asfalto. In sostanza si tratta di due interventi concatenati, figli di una programmazione organica che mira a rendere più fruibile e “smart” la città attraverso il completo rifacimento della sue principali vie di comunicazioni”.

Ma la filosofia d’intervento implementata da Morra e dalla Giunta Metta “guarda” anche alle zone rurali: “Le zone “San Vito” e “Olmo”, “Pavoni”, “Scarafone”, “Torricelli”, sono state già oggetto di interventi di rifacimento dell’asfalto. Entro il 2020 tutti gli accessi rurali dell’agro di Cerignola saranno messi in sicurezza e riqualificati. Stiamo mantenendo tutte le promesse fatte in campagna elettorale. Quella che consegneremo ai cittadini sarà una viabilità totalmente messa in sicurezza, riqualificata e potenziata: fiore all’occhiello di una città finalmente moderna, sicura e fruibile”. 

Dopo l’ennesimo incendio che lo ha visto impegnato in prima persona nelle operazioni di soccorso, il componente dell’esecutivo nazionale UILPA VVFF torna a rilanciare la proposta di istituzione di un presidio in loco dei vigili del fuoco

“Ancora una volta fiamme nella baraccopoli insediata nell'ex pista di Borgo mezzanone adiacente al CARA.

I VIGILI del fuoco di Foggia sono intervenuti due volte negli ultimi dieci giorni per soccorre i richiedenti asilo e per spegnere l'incendio delle baracche fatte con materiali di fortuna”. A dichiararlo Francesco De Vito, componente dell’esecutivo nazionale UILPA VVFF che ribadisce con forza la proposta formalizzata alcuni mesi fa: “Sono passati mesi da quando, a seguito di un tavolo con Prefettura e Comandante dei Vigili del Fuoco, fummo rassicurati circa gli interventi che sarebbero stati effettuati per rendere più agevoli le operazioni di soccorso. Eppure, i VIGILI DEL fuoco di Foggia,  già costretti a lavorare con mezzi e attrezzature ormai vetuste, continuano ad essere  esposti nelle operazioni di soccorso ai richiedenti asilo a elevati rischi derivanti da linee elettriche aeree che non garantiscono il passaggio dei nostri mezzi, grande mole di materiale di risulta, svariate bombole di gpl. Senza tralasciare il fatto che i vigili del fuoco sono costretti a lavorare sotto la continua pressione dei richiedenti asilo.

Proprio per queste ragioni, proponemmo di istituire, a costo zero per l’amministrazione, un presidio fisso dei vigili del fuoco presso il Cara,  utilizzando il personale operativo oggi in servizio in altri comandi e trasferito a Foggia”. 

Proposta che trovò il supporto dell'allora comandante provinciale “ma ad oggi, rispetto a quell’impegno, non ci sono ancora riscontri concreti. Avere un presidio fisso garantirebbe l'intervento tempestivo  e di conseguenza permetterebbe di non privare per molte ore il territorio foggiano di squadre operative che, nell'ordinario, sono al servizio della cittadinanza della Capitanata”, afferma De Vito che conclude con un auspicio: “un intervento nell'immediato,,da parte delle istituzioni preposte, in modo tale da permettere ai vigili del fuoco di Foggia di lavorare in termini di sicurezza e con l'apporto  di uomini e mezzi idonei. Non ci siamo mai tirati indietro e mai lo faremo ma non è il caso di attendere una tragedia per implementare interventi a costo zero che potenzierebbero le azioni dei vigili del fuoco e renderebbero più gestibile l’area di Borgo Mezzanone”.

 

Pagina 9 di 11
Giugno 15, 2019

L’On. Carla Giuliano tifosa d’eccezione, “forza Cestistica…

in Politica by Enzo
“Un grandissimo in bocca al lupo alla nostra Cestistica San Severo, che da oggi sarà impegnata nella FINAL FOUR in quel di…
Giugno 15, 2019

L’onorevole Carla Giuliano parteciperà all’importante…

in Politica by Enzo
L’avv. Carla Giuliano, parlamentare del Movimento 5 Stelle di San Severo, sarà tra i relatori del Convegno “Privacy e…
Giugno 14, 2019

Buono, laico e multietnico. Pane dal mondo per Grani futuri

in Eventi by Super User
FOGGIA - Il movimento del pane marcia verso San Marco in Lamis, il piccolo borgo in provincia di Foggia diventa la capitale…
Giugno 14, 2019

CIA Capitanata al Prefetto: “Sicurezza nelle campagne sia…

in Notizie Capitanata by Super User
FOGGIA – La CIA Capitanata ieri sera ha incontrato il Prefetto di Foggia, Raffaele Grassi, per consegnargli la proposta di CIA…
Giugno 14, 2019

A Peschici è "passion for dance 2019" con i talenti dell'…

in Eventi by Super User
L'Asd "Fitness Dance Company" presenterà "Passion For Dance 2019": uno spettacolo nato dal duro lavoro di un intenso anno di…
Giugno 14, 2019

“#ChiedialGal” Lo sportello informativo itinerante del GAL …

in Eventi by Super User
Continuano le attività di animazione del GAL Gargano Agenzia di Sviluppo con la collaborazione degli stakeholder del territorio.…
Giugno 14, 2019

Comitato di Sorveglianza POR FESR-FSE 2014-2020. Piemontese…

in Politica by Super User
“Il Programma Operativo ha certificato a dicembre scorso 1 miliardo e 300 milioni di euro che si avvicineranno a 2 miliardi di…
Giu 13, 2019

Foggia. “25 anni di volontariato a servizio dell’arte”

in Eventi by Super User
L’Associazione Alternativa Arte – organizzazione di volontariato della Regione Puglia –…
Giu 13, 2019

“Centro famiglia”: venerdì 14 giugno partono i laboratori gratuiti a Monte…

in Notizie Gargano by Super User
Tre giorni di laboratori gratuiti dedicati alle famiglie. Sono le attività del progetto…
Giu 13, 2019

CIS Capitanata, Carla Giuliano (M5S) sollecita il Comune di San Severo a…

in Politica by Enzo
“Il Contratto istituzionale di sviluppo della Capitanata rappresenta un’opportunità…
Giu 12, 2019

Agostinacchio: “Plaudo al successo di Franco Landella...

in Politica by Super User
“Plaudo al successo di Franco Landella che ha saputo parlare al cuore della gente,…
Giu 12, 2019

9^ corrimonte: ufficialmente aperte le iscrizioni per tutte le gare

in Sport news by Super User
La manifestazione sportiva organizzata dal Gruppo Podistico Montanari DOC si svolgerà…

banner eventi

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.