#LiberaFoggiadallamafia, CGIL, CISL e UIL in marcia a Foggia

Cgil Cisl Uil di Capitanata aderiscono e sostengono la campagna promossa dal Presidio di Libera Foggia “Francesco Marcone” dal titolo #LiberaFoggiadallamafia, che invita associazioni e cittadini a una riflessione collettiva sui fenomeni criminali che affliggono la nostra comunità. Una campagna che si avvarrà dell’utilizzo dei social nell’impossibilità al momento di iniziative in presenza a causa delle criticità derivanti dalla situazione epidemiologica.
“Se non possiamo manifestare fisicamente possiamo e dobbiamo farlo assieme con altri canali e strumenti, contribuendo a costruire una piazza virtuale affinché non manchi mai la voce della Foggia per bene, che pretende legalità, partecipazione, democrazia”, affermano i segretari generali di Cgil Cisl Uil di Capitanata, Maurizio Carmeno, Carla Costatino, Gianni Ricci. “Il mondo del lavoro è da sempre in prima fila nel contrasto a ogni forma di criminalità che avvilisce le speranze di progresso economico e sociale. La legalità è precondizione di sviluppo, perché la pervasività delle organizzazioni mafiose non rende attraente il territorio per quegli investimenti imprenditoriali che generano nuova occupazione, in un territorio che ha disperato bisogno di lavoro”. Allo stesso modo, “accertato dalle inchieste della magistratura come la criminalità foggiana sia andata oltre estorsioni e abbia investito i ricavi illegali nei circuiti economici legali, quali condizioni di lavoro, quali servizi di qualità, può mai garantire un datore di lavoro, un’impresa, che si identifica con la mafia?”.
“La criminalità è un cancro da estirpare dal tessuto sano della società foggiana”, concludono Carmeno, Costantino e Ricci. “Va dato il massimo sostegno alle azioni di contrasto di forze dell’ordine e magistratura, ma assieme serve insistere su un lavoro di antimafia sociale e culturale, facendo rete, rendendo evidente a tutti che la mafia è un parassita che vive e si alimenta alle spalle della gente per bene, che alimenta e sostiene interessi speculativi, che sottrae ricchezza alla comunità e impoverisce. È allora interesse di tutti manifestare il proprio impegno, e in vista della data del 10 gennaio lanciata da Libera rispondere all’appello, farlo anche individualmente, ed è questo che chiediamo a tutti i cittadini e ad ogni nostro iscritto e iscritta. Perché #Foggialiberadallamafia non sia più uno slogan ma al più presto un’affermazione di civiltà e vittoria collettiva”.

Read 53 times
Share this article

About author

Redazione

banner eventi

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.