Diventa realtà la stanza degli abbracci nella RSA San Mercurio Martire, un successo la raccolta fondi

Il sogno di realizzare una stanza degli abbracci presso la Residenza Sanitaria Assistenziale “San Mercurio Martire” di Serracapriola sarà presto realtà. Il regalo di Natale più bello per gli ospiti della struttura e per i loro familiari, che a breve potranno incontrarsi ed abbracciarsi in sicurezza grazie all'utilizzo di una parete separatoria in PVC Cristal. La campagna di raccolta fondi promossa dalla cooperativa sociale Medtraining, ente gestore della RSA “San Mercurio Martire” è andata a buon fine nel giro di pochi giorni. Merito prima della generosità e disponibilità della Fondazione dei Monti Uniti di Foggia che ha immediatamente risposto all’appello con un'importante donazione, e poi di quanti – cittadini ed enti – hanno contributo con piccole e grandi donazioni a raggiungere la cifra necessaria ad acquistare la stanza degli abbracci in seguito alla campagna di crowdfunding lanciata sul sito GoFundMe.

L’esigenza di realizzare la stanza degli abbracci nasce dalla necessità di rispondere ad un bisogno di socialità, di relazioni, di contatti in un momento particolarmente difficile come quello dettato dall’emergenza sanitaria provocata dal Covid-19. Soprattutto per le persone più anziane che vivono di piccoli momenti, delle attenzioni dei propri parenti, di attimi scanditi durante la giornata, e che in questi mesi a causa della norme anti-covid non hanno potuto abbracciare e vedere i loro cari. Attraverso l’intervento, quindi, si punta a restituite delle “emozioni senza confini”. Perché in effetti si tratta di restituire delle emozioni, delle relazioni che diventano energie motivazionali importanti per i pazienti più anziani.

«Con fondi raccolti grazie ai donatori e alla fondazione dei Monti Uniti di Foggia potremo realizzare una struttura gonfiabile, denominata la stanza degli abbracci, studiata per permettere ai pazienti di poter ricevere in modo sicuro un abbraccio, un contatto fisico, con i loro cari - spiega Carmine Spagnuolo, direttore della cooperativa sociale Medtraining di Foggia - . La RSA “San Mercurio Martire” gestita dalla cooperativa sociale Medtraining ha ottenuto l’iscrizione al Registro regionale della Regione Puglia, ma non rientra tra le strutture accreditate all’Azienda Sanitaria Locale di Foggia; di conseguenza, il suo funzionamento si regge unicamente sulle rette degli ospiti. In questa fase emergenziale dovuta al Covid-19, abbiamo provveduto ad applicare tutte le misure igienico-sanitarie sostenendo tutti i costi necessari per elevare al massimo il livello di sicurezza e contenere i rischi di contagio di ospiti ed operatori. Di qui, la necessità di avviare una raccolta fondi per la realizzazione della stanza degli abbracci».

La Residenza Sanitaria Assistenziale “San Mercurio Martire” ha sede nel territorio di Serracapriola. Di proprietà dell’Amministrazione Comunale di Serracapriola, è gestita dalla cooperativa sociale Medraining di Foggia ed è stata inaugurata nel settembre 2019 con la finalità di accogliere 17 persone anziane, di età superiore ai 64 anni, con deficit psico-fisici, tali da richiedere interventi di tipo assistenziale ed il recupero possibile dell’autonomia.  La struttura, infatti, promuove un approccio finalizzato soprattutto al perseguimento del benessere e della salute dell’anziano e si avvale di un’Equipe multidisciplinare che ha l’obiettivo di fornire in maniera continuativa prestazioni socio-assistenziali, riabilitative e di animazione atte a mantenere e/o a rafforzare le capacità funzionali, motorie, cognitive e relazionali necessarie alla vita quotidiana degli ospiti.

Read 64 times
Share this article

About author

Redazione
Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.