Isole Tremiti, Area Marina Protetta. Avviato iter per ripristino segnalamenti marittimi di perimetrazione

L’Ente parco nazionale del Gargano ha attivato la procedura per aggiudicare i lavori di manutenzione e ripristino dei segnalamenti marittimi di perimetrazione nell’Area marina protetta (AMP) “Isole Tremiti”.

Tale intervento agevolerà i fruitori dell’area marina – già a partire dal prossimo mese di aprile, data prevista per il completamento dei lavori – ad una migliore consapevolezza nella fruizione corretta e responsabile e, dall’altro, per la Capitaneria di Porto rappresenterà un ulteriore elemento per il miglioramento della vigilanza a tutela delle risorse naturalistiche dell’area.

Nello specifico, per un investimento complessivo di circa 380.000,00 euro, si doterà l’area marina delle 11 boe di perimetrazione e dei 4 miragli terrestri di delimitazione delle diverse zone (“A – riserva integrale”, “B – riserva generale”, “C – riserva parziale”), andati alla deriva o distrutti a causa di eventi meteomarini straordinari.

“E’ questa un’ulteriore azione che l’Ente parco pone in essere per migliorare la fruizione dell’Area marina protetta in una logica di sempre maggiore tutela delle risorse ambientali ivi esistenti e nel contempo dotando gli organi di controllo di un ulteriore strumento necessario alle loro attività di vigilanza”, ha affermato il presidente Pasquale Pazienza.

Dichiarazione del consigliere regionale Paolo Campo, presidente della Commissione consiliare ambiente.

“Far diventare le Isole Tremiti un luogo in cui si proteggono e condividono i valori fondanti dell’integrazione europea e i principi universali di libertà e pace.
È la proposta di legge che ho firmato – insieme ai colleghi Fabiano Amati, Raffaele Piemontese e Filippo Caracciolo – con l’intento di migliorare la qualità della vita di tremitesi e viaggiatori e la sostenibilità ambientale del turismo, come di promuovere nuove relazioni e nuove consapevolezze civiche e culturali.
Chissà quanti ricordano che proprio le Isole Tremiti furono luogo di confino per gli omosessuali, e non solo, durante il fascismo: terre emerse così belle e affascinanti furono sfregiate dall’insensatezza di quel regime.
Su quella memoria vogliamo fondare un progetto culturale incentrato sui temi della transizione energetica e della convivenza europea, aperto alla partecipazione di giovani cittadini del nostro Paese e di quelli dell’Unione Europea.
E vogliamo riscoprire le connessioni ideali tra le Isole Tremiti e l’isola di Ventotene, anche questa luogo di confino fascista, per farle diventare opportunità di dialogo e amicizia nel nome di Altiero Spinelli, Ernesto Rossi e di tutti i padri fondatori dell’Europa libera e unita”.

Isole Tremiti, Amati: “Legge speciale per migliorare servizi e legare l’isola all’Europa e al sogno di Spinelli”.

“Abbiamo depositato una proposta di legge per riconoscere uno statuto speciale alle Isole Tremiti. Migliorare i servizi di trasporto e igiene con risorse speciali e ospitare ogni anno 300 giovani in una Summer school sull’energia, per gettare semi d’Europa anche sull’Adriatico e in linea con il manifesto di Altiero Spinelli. E chissà se un giorno, Ventotene dal mare Tirreno e Isole Tremiti dall’Adriatico, non possano gemellarsi per aprire gli occhi di tutti al mondo nuovo degli Stati Uniti d’Europa.”

Lo comunica il Consigliere regionale Fabiano Amati, promotore e sottoscrittore, assieme ai Consiglieri regionali Raffaele Piemontese, Paolo Campo e Filippo Caracciolo, della proposta di legge “Riconoscimento delle Isole Tremiti come luogo di libertà, integrazione europea, memoria, cultura, incanto e leggenda".

“La proposta di legge riconosce l'arcipelago delle Isole Tremiti, uniche isole italiane adriatiche abitate e con autonomia comunale, come luogo di libertà, integrazione europea, memoria, cultura, incanto e leggenda.

Il riconoscimento ha l'obiettivo di migliorare tutti gli indicatori di attrazione e qualità della vita, attraverso intervenuti finanziari continuativi e puntuali.

Le attività collegate in concreto al riconoscimento sono: a) sviluppo e miglioramento della mobilità pubblica per facilitare l'accessibilità ai luoghi di maggiore interesse dell'arcipelago; b) sviluppo e miglioramento dello spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani; c) eventi internazionali di studio, informazione e divulgazione sul tema dell'energia come strumento di prosperità, sicurezza ambientale e pace.

Le singole disposizioni prevedono che per ogni esercizio finanziario e con il disegno di legge sulle disposizione per la formazione del bilancio, la Giunta regionale destina una dotazione finanziaria, distinta per le singole attività previste.

Quanto all'obiettivo relativo all'organizzazione dell'evento di studio, informazione e divulgazione, la proposta di legge prevede un evento principale di almeno tre giornate, organizzato nella forma della Summer school residenziale riservata a 257 giovani pugliesi, uno per comune, a 20 giovani italiani e a 23 giovani appartenenti ai Paesi europei, il cui programma, validato da un Comitato scientifico-organizzativo, è diretto ad assicurare la partecipazione di relatori internazionali, con prevalenza di appartenenti alle istituzioni europee e nazionali, e ad esponenti di Università e imprese energetiche europee.

La selezione dei 257 giovani pugliesi è effettuata dai singoli comuni, tra residenti di età compresa tra 18 e 30 anni e sulla base di criteri di merito resi preventivamente pubblici e comparando lavori originali sul tema della Summer school.

Una quota integrativa di partecipanti, pari a 43 giovani italiani ed europei, è destinata a radicare i principi del manifesto "Per un'Europa libera e unita", scritto da Altiero Spinelli ed Ernesto Rossi e divulgato da Eugenio Colorni, così da riunire nel nome dell'ideale europeo due realtà insulari del mare Adriatico e del mare Tirreno, ossia Ventotene e Isole Tremiti. La selezione dei 43 giovani italiani ed europei potrà essere affidata dal Comitato scientifico-organizzativo al Comune di Ventotene, in collaborazione con il Movimento Federalista Europeo, sulla base di un "Protocollo d'amicizia" e di criteri non vincolanti suggeriti dal Comitato scientifico.”

Read 107 times
Share this article

About author

Redazione

FABS2022 long animate

 

Top
Save
Cookies user preferences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Analytics
Tools used to analyze the data to measure the effectiveness of a website and to understand how it works.
Google Analytics
Accept
Decline
Marketing
Set of techniques which have for object the commercial strategy and in particular the market study.
Facebook
Accept
Decline
Unknown
Unknown
Accept
Decline