8 marzo / Annarita Barrasso eletta alle Pari Opportunità

Le donne della Uila votano il cambiamento, “Basta discriminazioni”

 

Le donne al centro del riscatto sociale e civile delle comunità locali, le donne testimonial del cambiamento. Con questi presupposti il coordinamento Pari Opportunità della Uila territoriale di Foggia ha tenuto ieri a Foggia un affollato  seminario che ha visto la partecipazione di una nutrita delegazione della segreteria nazionale e regionale della Uila. Un momento di ascolto quello promosso dal coordinamento territoriale che, al termine di un articolato dibattito, ha proceduto all’elezione di Annarita Barrasso, neo eletta responsabile pari opportunità Uila territoriale di Foggia. “Il coordinamento Pari Opportunità della Uila Territoriale di Foggia - le sue parole - ha lo scopo di diffondere la cultura di genere mediante attività mirate, indagini, ricerche e analisi sulla condizione della donna, in sinergia con gli organismi della Uila e della Uil a tutti.i livelli ed in coerenza con le indicazioni provenienti dall’Europa. Vogliamo promuovere e realizzare politiche ed “azioni positive“ per garantire pari opportunità nel lavoro, nella vita e nello studio, combattendo ogni forma di molestia e violenza in ambito lavorativo e di vita”. 

La discussione sulla centralità dell’8 marzo è stata sottolineata da Enrica Mammucari, della segreteria nazionale Uila: “L’8 Marzo non è, come banalmente viene ritenuta, la festa della donna, ma la Giornata Internazionale della Donna e noi siamo convinte che, oggi più che mai, ci sia bisogno, ogni giorno, di ricordarne il vero senso”. Raffaella Sette, responsabile pari opportunità Uila, ha ricordato a tal proposito il progetto, che sta per partire, “Diversa….mente Uila”: “Una grande campagna di ascolto, una consultazione tra le lavoratrici e i lavoratori del settore agroalimentare sulla condizione femminile nel mondo del lavoro e nella società, sul ruolo e sulle difficoltà della famiglia e sulla genitorialità per esplorare i bisogni concreti di donne e uomini al fine di elaborare una piattaforma rivendicativa per i rinnovi dei contratti ed ulteriori iniziative legislative volte a promuovere una cultura inclusiva di genere”. “Essere liberi anche nel lavoro - ha puntualizzato Pietro Buongiorno, segretario generale Uila regionale - vuol dire esprimere e soddisfare il diritto alla genitorialità con le giuste tutele: nel 2018, in 37mila famiglie, uno dei due genitori ha dovuto lasciare il proprio lavoro alla nascita del figlio. Molto spesso le più danneggiate sono state le donne. Con questa ratio lo scorso anno la Uila ha presentato una proposta di legge ad iniziativa popolare per agevolare la conciliazione tra vita lavorativa e professionale”. Ai lavori ha preso parte anche il segretario Generale Uila territoriale di Foggia, Antonio Castriotta: “In piena sintonia con gli orientamenti della segreteria nazionale e regionale, la Uila Foggia ha voluto dotarsi di questo strumento puntando, come sempre, sull’innovazione e, con ancora maggior convinzione, nella direzione del superamento delle disparità e delle discriminazioni di genere. Siamo certi che il coordinamento Pari Opportunità darà un notevole contributo, sul piano della progettualità e dell’implementazione di azioni concrete, alla crescita della Uila Foggia. Con questa consapevolezza formulo i miei più sentiti auguri di buon lavoro ad Annarita Barrasso e a tutto il coordinamento”.

Read 132 times
Share this article

About author

Enzo
Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.