UIL-UIL FPL FOGGIA: “Solidarietà alla famiglia Cicciomascolo e agli operatori della RSA San Raffaele”

Chiesta l’attivazione del Comitato Territoriale per il monitoraggio e la segnalazione delle situazioni più critiche 

“In queste ore tragiche, drammatiche, che vedono la Capitanata duramente provata dall’emergenza COVID-19, la morte di Nicola Cicciomascolo ci colpisce ancora più profondamente. Perché Nicola, come tutti gli operatori 118 e il personale medico-sanitario era impegnato in questa lotta impari per contenere il Coronavirus e per portare soccorso e assistenza a tanti cittadini. Una lotta spesso combattuta senza gli indispensabili dispositivi di protezione. Così come merita particolare attenzione la situazione della RSA San Raffaele di Troia”.

Queste le parole di cordoglio di Gianni Ricci, Segretario Generale UIL FOGGIA e Gino Giorgione, Segretario Generale UIL-FPL FOGGIA in relazione alla morte dell’operatore del 118 di Cagnano Varano e alla situazione specifica della RSA. 

“Nell’esprimere cordoglio e solidarietà alla famiglia e ai colleghi di Cicciomascolo e agli operatori della RSA San Raffaele di Troia, rimarchiamo che, in applicazione del protocollo per la prevenzione e la sicurezza dei lavoratori della sanità, dei servizi sanitari e socio assistenziali in relazione all’emergenza COVID, sottoscritto da CGIL, CISL, UIL confederali e di categoria e il Ministero della Salute il 25 marzo scorso, chiederemo l’attivazione urgente del Comitato Territoriale per il monitoraggio e la segnalazione delle situazioni più critiche presenti sul territorio di Capitanata e l’attuazione dei più recenti provvedimenti in tema di protezione individuale e sicurezza”, concludono Ricci e Giorgione. 

Read 73 times
Share this article

About author

Enzo
Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.