Splendido, sanità Puglia: «Emiliano ignora le richieste di mobilità per indire selezioni e concorsi con pratiche clientelari»

Messaggio politico autogestito dal committente come disciplinato dal Corecom Puglia.

“Una nuova beffa da parte del presidente Michele Emiliano per gli operatori sanitari della Puglia. Nonostante ci siano ben 3600 infermieri fuori sede con richieste di mobilità che da gennaio 2019 attendono le chiamate dalle Asl pugliesi, in piena emergenza Covid il governatore e assessore alla Sanità ha preferito ignorarli per indire invece avvisi pubblici improvvisati e selezioni dubbie e prive di graduatorie. Una pratica più che clientelare nel mezzo della campagna elettorale, che teme possa trascinarlo nel fango”.

È quanto esprime l’avvocato Joseph Splendido, candidato al Consiglio regionale per la Lega nel collegio di Capitanata, dirigente regionale della Lega in Puglia e responsabile del tesseramento del partito.

“Sono tanti gli infermieri che in questi giorni mi hanno contattato- prosegue il legale salviniano- lamentandosi del fatto che nelle prime settimane di settembre verranno espletati dei concorsi, in barba a chi già aveva fatto richiesta di tornare in Puglia o di avvicinarsi al proprio luogo natio. Alle Asl pugliesi, inoltre, sarebbero arrivate oltre 3500 richieste di Comando, ovvero di prestiti interaziendali, da parte di infermieri che intendono tornare dal Nord in Puglia per assistere i loro cari anziani e/o disabili.

È ovvio che Emiliano, con la scusa del Covid e del potenziamento delle strutture sanitarie, userà le procedure concorsuali prima del voto del 20 e del 21 settembre per cercare di attrarre consensi e ingannare i lavoratori e gli elettori pugliesi. Condanniamo fermamente questo modus operandi. È tempo di voltare pagina e spazzare via questa vergognosa amministrazione di centrosinistra, che non premia il merito. Votiamo Lega per portare il buon governo in Puglia”

Read 149 times
Share this article

About author

Redazione
Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.