Cagnano Varano, l'opposizione accusa: "Di Pumpo incompatibile con la carica di sindaco”

Comunicato stampa pervenuto presso la nostra redazione.
Nota - Questo comunicato stampa è stato pubblicato integralmente come contributo esterno del mittente. Pertanto questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione. È divulgato come Diritto di Cronaca sancito nell’art. 21 della Costituzione della Repubblica Italiana, in quanto libera manifestazione del pensiero.

«Il nuovo sindaco di Cagnano Michele Di Pumpo è incompatibile con la carica di primo cittadino». Lo denuncia il Gruppo di opposizione Civica Cagnanese con una mozione in Consiglio Comunale presentata dal capogruppo Matteo Lombardi.
“Noi come gruppo di opposizione abbiamo presentato una mozione di incompatibilità nei confronti del neoeletto sindaco Michele di Pumpo - spiega Lombardi - Secondo quelle che sono le nostre considerazioni, l'incompatibilità è motivata dall'articolo 63 del TUEL - Testo Unico degli Enti Locali.
Ad oggi il dottor Di Pumpo ha un giudizio civile pendente innanzi al Tribunale Ordinario di Foggia e, in base all'articolo 63, non ‘può ricoprire la carica di sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale o circoscrizionale colui che ha lite pendente in quanto parte di un procedimento civile o amministrativo rispettivamente con il Comune o la Provincia’.
Inoltre, l'articolo 68 sempre del TUEL recita che le cause di incompatibilità sia che sia esistano al momento dell’elezione sia che sopraggiungano ad esse, importano la decadenza delle già menzionate cariche.
Abbiamo sottoposto al Consiglio questa mozione – conclude Lombardi- e contestualmente chiesto al Segretario Comunale di verbalizzare quanto detto e inviare il verbale di questa mozione alla Prefettura e alla Procura della Repubblica.”

Read 54 times
Share this article

About author

Redazione
Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.