“Una lista civica dalle varie scuole di Foggia”, l’idea del Movimento MOLDAUNIA per le prossime amministrative

Dopo la proroga di altri sei mesi di commissariamento del Comune di Foggia, sciolto per infiltrazioni mafiose, e dopo lo scandalo pubblico per varie violazioni di legge o presunte tali (sarà il Tribunale a deciderlo) di sindaco e amministratori prima arrestati poi rimessi in libertà, tuttora in procinto di essere giudicati dalla legge con un processo, nel capoluogo dauno son mesi che partiti, associazioni, movimenti e gruppi vari, tentano la carta del consenso per poi presentarsi alle elezioni amministrative che, stando alle ultime decisioni del Ministero dell’Interno e Prefettura, dovrebbero svolgersi nel mese di novembre 2023. Poco tempo considerando le dinamiche politiche. Tempo che i foggiani dovrebbero decidere da chi farsi rappresentare per essere amministrati. Non sarà una decisione facile dopo quanto è accaduto e maggiormente dopo esser stati traditi dopo la fiducia conferita nelle urne scorse. Ma si sa, il popolo è sempre sovrano e la politica non può latitare a lungo in un Paese fondato sulla democrazia.

A farsi avanti è il Movimento MOLDAUNIA, da molti anni su lo scenario pubblico e politico in tutta la Capitanata, che porta imperterrito, con a capo il suo fondatore l'ing. Gennaro Amodeo, il progetto di unire la Capitanata al Molise per fondare la regione della Moldaunia, staccandosi polticamente dalla Puglia, creando un proprio confine fisico. Condivisibile o no l'autonomia, è un progetto che fonda le sue ragioni su criteri storici-culturali centenari, tra l’altro supportate da certificate tradizioni e soprattutto da amministrazioni che un tempo suffragavano l’unione delle due terre succitate.

«Il riscatto deve partire dalle scuole foggiane» è l’incipit che Amodeo lancia alla popolazione, con tanto di manifesto di seguito riportato.

 Movimento Moldaunia

 

«Sì, sarebbe veramente una rivoluzione culturale, portare a Palazzo di Città una lista civica, possibilmente a trazione femminile, di candidate e candidate attinte dalle varie scuole di Foggia, a partire dai Dipartimenti universitari, Accademia di Belle Arti, Conservatorio musicale e Scuole superiori di 2° grado, sedi di cultura, scienze ed innovazione tecnologica.

Potrebbe essere la strada giusta per riscattare la città dall'offesa subita dalla precedente Amministrazione comunale e dall'umilia­zione della conseguente gestione commissariale, risollevando la stessa dal pantano di degrado, quello di tutte le sue aree pubbliche (strade, marciapiedi, piazze ed aree verdi), di molti servizi pubblici, a partire dalla raccolta rifiuti, ed infine, di sicurezza urbana, per via della criminalità dilagante e diffusa illegalità.

Cause che, nel loro insieme, hanno determinato il degrado socio - economico della città oltre all'infimo livello di vivibilità urbana.

L'iniziativa partirà se trova consenso popolare, per cui si chiede ai lettori di esprimere un proprio giudizio in merito. I risultati dell'indagine saranno pubblicati all'inizio di febbraio 2023».

 

Read 899 times
Share this article

About author

Redazione

FABS2022 long animate

 

Top
Save
Cookies user preferences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Analytics
Tools used to analyze the data to measure the effectiveness of a website and to understand how it works.
Google Analytics
Accept
Decline
Marketing
Set of techniques which have for object the commercial strategy and in particular the market study.
Facebook
Accept
Decline
Unknown
Unknown
Accept
Decline