Print this page
Luca Maggio: “Famiglie oltre la soglia di povertà, urgono interventi strutturali”

“Il caro-bollette, l’inflazione, gli aumenti esorbitanti dei costi delle materie prime, dei carburanti e dei generi alimentari di prima necessità, stanno spingendo tante famiglie di Capitanata oltre la soglia di povertà e mettendo in ginocchio il tessuto produttivo”.  La riflessione è del coordinatore Uil Puglia, sede di Foggia, Luca Maggio, che aggiunge: “è una situazione insostenibile soprattutto in un territorio come il nostro piagato dalla disoccupazione e dalla criminalità organizzata”.

Per Luca Maggio “non è più tempo di bonus. Da tempo la UIL rivendica lavoro stabile e non precario, interventi strutturali a sostegno di stipendi e pensioni per fronteggiare l’inflazione. I contratti vanno adeguati e potenziati e gli aumenti vanno defiscalizzati. Urge, inoltre, una seria riforma del welfare per individuare misure di protezione a sostegno delle fasce più deboli e delle nuove povertà. Infine, è indispensabile una puntuale ricognizione sullo stato di avanzamento delle azioni correlate al PNRR per evitare di disperdere fondi”.

“Su questi temi, terminato il periodo elettorale, ci faremo promotori di una serie di iniziative di confronto con le istituzioni, il terzo settore, il mondo imprenditoriale, l’università, la formazione, per creare nuovi processi di sviluppo e implementare nuovi modelli di comunità inclusivi e sostenibili”, conclude il coordinatore Uil Puglia, sede di Foggia.

Read 76 times
Share this article

About author

Enzo P.