Riciclo e fotografia solidale. Foggia con Lacertosa può continuare

L’iniziativa ha già riscosso il successo desiderato. Ne hanno parlato alcuni giornali locali, ponendo l’attenzione sulle finalità sociali-educative e solidali, i veri obiettivi del fondatore.

Fotografando…con obiettivo solidale” è già un format collaudato, diversificato in base alle richieste dei partecipanti, passando all’utilizzo delle macchine fotografiche professionali e non ai tablet e smartphone. Grazie alla passionale e sempre attiva amorevole attività del suo fondatore, Giuseppe Lacertosa, negli anni ha unito generazioni, insegnando nel suo piccolo l’arte della fotografia. Nato con lo scopo solidale, per aiutare volontariamente con fondi i bambini africani accuditi dalle suore, grazie al fattivo contributo dei migliori fotografi professionisti locali, l’appuntamento quest’anno si è spostato all’aperto.

Difatti era solito svolgersi all’interno della parrocchia San Giovanni Battista. Ma Lacertosa ha voluto ancora una volta sperimentare. L’obiettivo solidale questa volta è diventato “Imparare a scrivere con tappi riciclati”, ovvero creare qualcosa con i tappi delle bottiglie di plastica e fotografarli da più angolazioni e con luci diverse. Un modo per stimolare la creatività presente in ogni bambino, educarlo al riciclo, insegnargli al rispetto altrui, socializzando, e per l’ambiente, addestralo a utilizzare la fotografia e suoi strumenti per immortalare il lavoro svolto.

Inizialmente il nuovo corso, dal mese di luglio di quest’anno, aveva preso piede nel Parco Iconavetere a Foggia. Poi, per la chiusura inspiegabile da settembre del parco, si è trasferito, sempre all’aperto perché tra le finalità c’era di stare al contatto diretto con la popolazione, nel largo Pianara, alle spalle della suddetta parrocchia.

 

Imparare a scrivere con tappi riciclati FotogSolidale2023 2

 

Ora, però, il clima inizia a raffreddarsi e l’iniziativa potrebbe traferirsi all’interno della sempre ospitante parrocchia di San Giovanni Battista. «L’idea sarebbe quella di strutturarlo in due sessioni mensili» ha anticipato Giuseppe Lacertosa, che ieri, 23 settembre 2023, nel giorno di San Pio da Pietrelcina, ha tenuto in largo Pianara un’altra sessione della sua attività solidale, chiamandola per l’occasione “Oggi San Pio… con tappi riciclate e fotografia”. Alla fine, ha condiviso sui social una sua appassionata lettera aperta di seguito riportata.

«Cari amici,

festeggiare in questo modo la festa di un santo così importante mi sembra bello poterlo condividere con voi.

Questa bella avventura è iniziata a luglio quando ho incominciato a far divertire i più piccoli con tappi colorati e fotografia nel parco Icona Vetere (chiuso senza alcun motivo dall’undici settembre).

Avendo il desiderio di continuare e ho scelto un luogo che potesse soddisfare tutto ciò. Così qualcuno (sempre dall’alto dei cieli) mi ha indicato largo Pianara, alle spalle della nostra Basilica di San Giovanni Battista.

I risultati non si sono fatti attendere, riscoprendo anche gli affascinanti ipogei illuminati di sera (con qualche piccola pecca).

Adesso il “quibus” è tutto nelle mani del tempo meteorologico, che certamente limiterà i momenti di gioia, serenità e spensieratezza.

Ma la provvidenza è grande e questa esperienza presto la potremo condividere in parrocchia/e che uniranno momenti di oratorio al desiderio di bimbi capaci di scrivere, colorando e imparando a fotografare.

 Provare, per credere, pregare per essere».

Read 637 times
Share this article

BANNER 2   News Gargano 1150x290

FABS2022 long animate

 

 

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.