“Mafioso… a chi? L’insostenibile leggerezza della politica, mentre la ruota gira

#contrappunti

«Si avvia alla conclusione, anche in una provincia ormai abbandonata al suo destino, una campagna elettorale dove le questioni di fondo ed i nodi del malessere che ci attanagliano da tempo, sono stati del tutto dimenticati.

Non solo non si ha il coraggio di ammettere pubblicamente che siamo nelle mani della mafia e della criminalità, ma lì dove ci sono stati comuni sciolti per paventate infiltrazioni, come a Manfredonia, alcuni personaggi, con evidenti scheletri nell’armadio, invece di tirare fuori gli attributi ed indicare sul piano politico le strade da percorrere affinché la nostra terra possa sottrarsi al malaffare, facendo anche espliciti riferimenti ai clan e ai loro affari, si permettono il lusso di prendersela con gli sciagurati (a loro dire) amministratori macchiati da provvedimenti palesemente incostituzionali, nati sulla spinta emotiva delle stragi di Capaci e di via d’Amelio nei 57 giorni che nell’estate del 1992 cambiarono la storia dell’Italia.

Questi politici di carriera, unicamente per un proprio tornaconto personale, fanno credere agli elettori che i veri mafiosi non sono i criminali, ma gli amministratori locali, incappati nell’assurda disposizione legislativa art. 143 del TUEL, che ha permesso a governi di diverso colore politico, con discrezionalità assoluta, di bollare persone ed intere comunità come mafiose.

Questi stessi politici, anziché interrogarsi sugli ultimi avvenimenti che hanno visto una sparatoria nel luna park di Manfredonia ed un giovane di 20 anni brutalmente ammazzato da un suo coetaneo ad Orta Nova, e sulla lunga scia di sangue degli ultimi anni in tutta la provincia di Foggia, invece di porsi il tema del ruolo della famiglia, della scuola e della chiesa e di come riannodare i fili spezzati di un dialogo ormai inutile, retorico ed inconcludente, si gettano nella più comoda caciara della diffamazione e della denigrazione dell’avversario, utilizzando un termine che è come incidere a fuoco sulla carne delle persone la parola “mafioso”, con tutto quello che un timbro del genere causa non solo all’interessato, ma alla sua famiglia, alle sue relazioni e anche alla sua esistenza. A tal proposito è utile ricordare che quasi la totalità degli amministratori coinvolti non è stata mai raggiunta da alcun provvedimento giudiziario.

Se vogliamo stare ai numeri di questa insana pratica degli scioglimenti, nessuno può chiamarsi fuori, nel 2021 dei 14 comuni sciolti per mafia il 57,1% sono liste civiche, il 14,3% Centro-Destra ed il 28,6% di Centro-Sinistra. In Capitanata, invece, si passa tutti per mafiosi, al servizio delle bande criminali, con la complicità di certi libri e giornali che offrono una narrazione sensazionalista del ruolo dei politici ingiustamente coinvolti.

Abbiamo bisogno di uno Stato capace di individuare problemi e responsabilità quando esistono veramente e non per buttare fumo negli occhi della gente, alimentando i mezzi di informazione con operazioni di propaganda.

Lo scioglimento dei Consigli si presenta come un’operazione salvifica che, come tutte le operazioni imposte dallo Stato, senza una chiara capacità comunicativa e di presenza credibile, non sortisce gli effetti che promette. Al contrario produce danni irreversibili alle persone e alle economie delle comunità coinvolte con una forza incredibile, senza che si poggi su alcun plausibile fondamento giudiziario.

Sia chiaro ai tanti moralisti che non esistono enti sciolti per mafia che, dopo la presenza inutile dei commissari, siano stati bonificati (anche lì dove c’erano per davvero) dai condizionamenti mafiosi.

Lo scioglimento è un provvedimento infame, che scatta su ricostruzioni anonime appositamente propinate da avversari politici, da parentele e frequentazioni spesso raccontate e riportate nelle relazioni delle commissioni di accesso in modo da creare un collegamento di fatto senza alcun indizio. È un meccanismo assurdo che un paese civile non si può permettere.

Lo scioglimento per mafia macchia intere città, ma evidentemente fa troppo comodo alla politica, unica beneficiaria di questa soluzione assolutamente inutile adottata dallo Stato.

I veri mafiosi, intanto, continuano tranquillamente nei loro loschi affari.

Io non sono mafioso e lo dirò finché avrò la forza di farlo e sento il dovere di esprimere la mia solidarietà personale a tutti gli ex amministratori che in questi giorni sono stati bersagli vergognosi di certa politica, incapace di dare risposte concreti ai problemi della gente.

Attenzione, però, perché la ruota gira per tutti ed anche velocemente».

Share this article
Settembre 24, 2022 46

Violenza sulle donne, a Lucera Maria Grazia Cucinotta…

in Notizie Capitanata by Redazione
“La violenza sulle donne è un fenomeno sommerso e di cui, normalmente, nei contesti educativi e di socializzazione se ne parla…
Settembre 24, 2022 57

Una “Finestra sull’invisibile” icone in mostra di Maria…

in Attualità by Redazione
Una raccolta di icone in esposizione nella Green Cave a Monte Sant’Angelo dal 24 settembre all’8 ottobre 2022. Sabato 24…
Settembre 23, 2022 47

Regione Puglia. Vaccini, l’aggiornamento al 23 settembre…

in Notizie Capitanata by Redazione
Prosegue in Puglia l'azione vaccinale per la quarta dose agli aventi diritto. Tutte le informazioni sono disponibili attraverso…
Settembre 23, 2022 45

CoVid-19. Policlinico Riuniti Foggia. Report aggiornato…

in Cronaca Gargano e Capitanata by Redazione
nota dell'Ufficio Stampa Policlinico Riuniti Foggia. Si informa che il numero dei pazienti Covid-19 ricoverati presso il…
Settembre 23, 2022 79

“Concerti all’Alba”, a Vieste e Monte Sant’Angelo per…

in Attualità by Redazione
Ultimi due appuntamenti per i concerti all’alba di Gargano Musica. Le note di Carmine Padula e dell’Ensemble Suoni del Sud…
Settembre 23, 2022 45

“Beer&Food Festival” anima San Severo

in Attualità by Redazione
Giunta alla quarta edizione la manifestazione targata Confcommercio Foggia e CIV cittadini. La quarta edizione del San Severo…
Settembre 23, 2022 41

Foggia. All’I.C. Foscolo-Gabelli il Cambridge Italian…

in Attualità by Redazione
Grande emozione e gioia per l’I.C. Foscolo-Gabelli di Foggia che riceve da Cambridge University Press & Assessment la nomination…
Settembre 23, 2022 41

Vieste, al via il 7° Raduno nazionale estivo della …

in Attualità by Redazione
Una grande e colorata sfilata, sul lungomare Europa a Vieste, in provincia di Foggia, ha dato formalmente il via al 7° Raduno…
Palazzo Dogana
Settembre 22, 2022 42

Formazione Pubblica Amministrazione. Ci sono corsi all'Ente…

in Attualità by Redazione
Offrire un supporto ai Comuni del territorio attraverso un’attività di formazione legata ai temi più rilevanti che incrociano…
Settembre 22, 2022 49

Con “Maxiemergenze: Scienza e Realtà”, ai Riuniti di Foggia…

in Cronaca Gargano e Capitanata by Redazione
Sono stati due giorni intensi e coinvolgenti quelli del convegno nazionale “Maxiemergenze: Scienza e realtà”, che ha visto la…
Set 22, 2022 39

Alla Questura di Firenze c'è un dirigente già del foggiano

in Notizie Capitanata by Redazione
Avvicendamenti dei vertici di via Zara, a Firenze: Giuseppe Solimene diventa Direttore…
Set 22, 2022 41

Luca Maggio: “Famiglie oltre la soglia di povertà, urgono interventi…

in Politica by Enzo P.
“Il caro-bollette, l’inflazione, gli aumenti esorbitanti dei costi delle materie prime,…
Set 21, 2022 89

A Foggia oltre al Gino Lisa anche un parcheggio low-cost. È l’Aeropark

in Cronaca Gargano e Capitanata by Redazione
Non solo l’avvio dei voli dall’aeroporto civile di Foggia. Gino Lisa, ora anche un…
immagine d'archivio
Set 21, 2022 80

Donna 28enne a San Severo maltrattata e segregata in casa. Denuncia ex…

in Notizie Capitanata by Redazione
Una donna di 28anni, dopo maltrattamenti ed esser stata rinchiusa con la forza in casa,…
Set 21, 2022 52

Non c’è pace per il canile di Foggia. Rubati cibo ai cani

in Notizie Capitanata by Redazione
Dopo il marzo scorso, anche questa volta il canile municipale di Foggia è stato…
immagine d'archivio
Set 21, 2022 64

San Severo, “bivio della morte”, ancora sangue sulle strade. Morta una donna

in Notizie Capitanata by Redazione
Ancora sangue sulle strade di Capitanata. E sempre nell’area sanseverese. Questa volta…
Set 21, 2022 139

La cinghia di distribuzione e le sue funzioni. Problemi comuni con le cinghie…

in Cronaca Gargano e Capitanata by Redazione
Qualunque automobilista esperto che usi l'espressione "rottura della cinghia di…
Set 21, 2022 61

A Carapelle un polo integrato per l'infanzia

in Notizie Capitanata by Redazione
La presentazione il 22 settembre nell'auditorium della cittadina dei Cinque Reali Siti…
Set 21, 2022 56

“Polmoni Blu” del mare. Il nuovo spot promozionale della Guardia Costiera per…

in Cronaca Gargano e Capitanata by Redazione
Le Aree Marine Protette sono tesori inestimabili che si estendono per circa 700 km lungo…
Set 21, 2022 53

Con Smart Academy in Puglia alla scoperta delle professioni

in Attualità by Redazione
Domenico Colucci, Mariarita Costanza, Maria De Luca, Euclide Della Vista, Raffaella…
Set 21, 2022 54

Policlinico Riuniti Foggia. Al Punto Nascita registrato incremento di natalità

in Attualità by Redazione
In tempi di contrazione delle nascite generalizzato e di difficoltà economico sociali…

FABS2022 long animate

 

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.