Tre punti sofferti. Il Foggia vince di misura, su rigore, a Cava de’ Tirreni

Match importante quello di oggi a Cava de’ Tirreni, tra Cavese e Foggia, in diretta Tv su AntennaSud. Al  Simonetta Lamberti, dalle ore 17:30, per l’11esima giornata di Lega Pro, cat. C, si sono affrontate due squadre da partite storicamente maschie, dove le tifoserie, oggi assenti sugli spalti per le normative anti Covid-19, hanno inciso non poco sul risultato. Tuttavia, gli ultras partenopei hanno lasciato il segno, lanciando da fuori stadio alcuni fumogeni da far interrompere il gioco dopo la mezz’ora del primo tempo.

Primo tempo combattuto da entrambe le compagini, con gioco spesso falloso a centrocampo e senza rilevanti azioni a rete. Il Foggia, a differenza delle tre precedenti gare, non ha giocato con palle e terra, preferendo lanci lunghi e incursioni nell’area piccola dei padroni di casa. La Cavese è stata la fotocopia degli ospiti, senza confezionare azioni rilevanti, attendendo varchi aperti per tentare affondi, ben smorzati dai Satanelli.

La ripresa inizia con qualche azione più movimentata, con i Rossoneri che vogliono il risultato. Il gioco è sempre lo stesso della prima metà di gara. La Cavese non ci sta al predominio ospite e rafforza il contatto tra calciatori con falli, interrompendo le azioni costruite dai foggiani. I padroni di casa riescono a conquistare l’area piccola difesa da Fumagalli, tanto da conquistare un calcio di rigore. Sul pallone va Favasuli, batte e Fumagalli para. Il gioco continuo con andirivieni per entrambe le compagini, che si affrontano a viso aperto. Al 55esimo Curcio s’incunea in area e viene atterrato prima di battere a rete. Il sig. Mattia Ubaldi della sezione Roma 1 decreta il penalty. Batte Curcio e il Foggia si porta in vantaggio. Cavese 0 – Foggia 1. La Cavese accusa il colpo ma non cede campo, anzi lo conquista a suon di contatti e falli. In pieno recupero, al secondo dei quattro minuti concessi dall’arbitro, Balde sfiora il raddoppio.

Tutto sommato quello di oggi visto sul campo ospite non è stato quel Foggia che domenica scorsa ha emozionato, rimontando meritatamente due reti .  Gli atleti allenati da Mister Marchionni sembravano meno determinati, spesso poco incisivi sotto la porta difesa avversaria. Dal vantaggio i Satanelli hanno cercato di controllare la gara, con azioni confuse, a volte sguarnendo la difesa. Ma è il risultato finale che conta e con questa vittoria il Foggia, con una partita in meno contro la Vibonese (causa Covid-19 per i calabresi) allunga la posizione in classifica portandosi a 13 punti, in piena zona play-off.

La prossima gara, infrasettimanale, vedrà i Rossoneri impegnati fuori casa contro il Teramo per il recupero di campionato. Sarà una gara impegnativa, dove il Foggia cercherà il risultato per consolidare la classifica.

Read 151 times
Share this article

banner eventi

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.