Quando vuole c’è. Tris al Potenza e Foggia in avanti

Il campo ha sempre ragione e le critiche addietro sembrano svanite. È la sintesi alla fine di una gara che per ora mette da parte un inizio 2023 disastroso. Il Foggia, in casa allo Zaccheria s’impone per 3 a 0 sul Potenza.

Se sabato scorso arrancava e non desiderava, quest’oggi ha invertito le azioni. Prima con Ogunseye al 28esimo e poi con Iacoponi al 27esimo del primo tempo, i Satanelli allenati da mister Gallo sugellano la vittoria con Di Noia al 34esimo della ripresa.

In campo scendono due compagini gemelle sul piano tattico, schierandosi con il 3-5-2. Il Potenza in cerca dell’imbattibilità, mentre il Foggia del suo primo risultato utile in campionato e soprattutto vincente. Vince il Foggia che gioca intelligentemente mettendo in pratica, anche a menadito, schemi e tatticismi. Attacca e crea, contiene e mantiene il possesso palla. E quando i lucani giocano, i foggiani son lì, pronti a difendersi schematicamente, costringendo gli avversari a rimanere nella loro metà campo. È stata una partita vinta sulla tattica, anche su quel gioco inattivo che ti costringe a non osare e perlopiù a non avanzare.

Oggi il Foggia c’è stato e il campo lo ha dimostrato e anche la diretta trasmessa su AntennaSud (canale 14 del digitale terrestre) lo conferma. La moltitudine di azioni create dai Rossoneri ha sfiancato i ben messi di mister Raffaele, anche quando nella metà del secondo tempo cambia radicalmente il centrocampo. Bene ha fatto Nobile che su quelle poche palle giunte nell’area piccola ha saputo difendere, mantenendo vergine la sua porta.

A fine gara tutti i Satanelli hanno ringraziato pubblico e tifosi sugli spalti, con un giro di campo e soffermandosi sotto di loro, in uno stadio Zaccheria ancora “povero” per poco meno 5mila paganti.

L’intermezzo di semifinale della Coppa Italia, di mercoledì scorso, contro Juventus Next Gen vinta per 2 reti a 1, presagiva una domenica diversa dalle prime due gare del nuovo anno. E così è stato.

Il Foggia si porta 32 punti in classifica, al sesto posto, confermando che la zona Play Off può essere anche sua. Tuttavia bisogna rimaner svegli e vigili giacché le altalenanti prestazioni viste finora non sono un caso. Oggi il Foggia ha vinto, meritatamente, bene, giocando un calcio che solo sette giorni fa pareva aver dimenticato. Bisogna confermarlo questo gioco.

L’analisi sommaria di Mister Gallo, a fine partite ai microfoni di Antenna Sud, racchiude la partita e soprattutto quel fair play che il calcio e tutto lo sport deve sempre avere: «Abbiamo fatto una bellissima partita, dando risposte alle critiche dopo la partita contro il Francavilla. È stata una gara perfetta e meritata di vincere ed è evidente a tutti. Quado c’è la prestazione il risultato arriva, oggi è stato così. L’obiettivo è di far sempre meglio, di migliorare con il lavoro che porta buone prestazioni e perciò punti in classifica. Abbiamo giocato contro un buon Potenza, messo in campo dal collega Raffaele che fino a ora ha fatto un lavoro straordinario. Ringrazio i tifosi del Potenza che mi hanno salutato con affetto e cordialità, dimostrando quanto siano attaccati a ciò che h fatto quando ero con loro»

 

Cartellino di Gara

CALCIO FOGGIA 1920: (modulo 3-5-2) 15 Nobile; 21 Leo, 6 Di Pasquale, 3 Rizzo; 2 Garattoni (98 Rutjens 37’st), 26 Frigerio, 25 Petermann (4 Kontek 40’st), 7 Schenetti (28 DI Noia 25’st), 32 Costa; 44 Iacoponi (33 Peschetola 37’st), 9 Ogunseye (11 Beretta 25’st). A disposizione: 12 Illuzzi, 22 Dalmasso, 4 Kontek, 10 Peralta, 11 Beretta, 27 Bjarkason, 28 Di Noia, 33 Peschetola, 45 Battimelli, 77 Odjer, 91 Capogna, 98 Rutjens. Allenatore: Gallo.

POTENZA CALCIO: (modulo 3-5-2) 1 Gasparini; 5 Matino, 21 Rocchi, 13 Armini (10 Del Sole 1’st); 98 Hadziosmanovic, 30 Steffè (6 Del Pinto 29’st), 20 Laaribi (7 Cittadino 29’st), 38 Talia (14 Riccardi 29’st), 26 Verrengia; 9 Caturano (19 Alagna 35’st), 11 Di Grazia. A disposizione: 46 Alastra, 17 Polito, 23 Logoluso, 70 Schimmenti. Allenatore Raffaele.

Marcatori: 28’pt Ogunseye (FG), 37’pt Iacoponi (FG), 34’st Di Noia (FG)

Arbitro: sig. Cherchi di Carbonia.

Assistenti: sigg. Torresan di Bassano del Grappa, Catani di Fermo

Ammoniti: Nobile (FG), Laaribi (PZ), Caturano (PZ), Di Grazia (PZ), Cittadino (PZ)

Espulsi: Nessuno.

Read 830 times
Share this article

FABS2022 long animate

 

Top
Save
Cookies user preferences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Analytics
Tools used to analyze the data to measure the effectiveness of a website and to understand how it works.
Google Analytics
Accept
Decline
Marketing
Set of techniques which have for object the commercial strategy and in particular the market study.
Facebook
Accept
Decline
Unknown
Unknown
Accept
Decline