Punti di (s)vista. Una Capitanata in “analisi” senza rete

Lo avevamo già scritto a margine di una nota politica, con successive repliche di altri esponenti della politica locale e regionale, che la sanità pugliese, in particolare quella foggiana, soffre di mal condizioni “cliniche”, sia nella gestione delle tempistiche per le visite, ridiventate bibliche dopo le scusanti pandemiche, sia nelle questioni telematiche, dove la velocità del web non c’entra nulla poiché il problema è insito nella rete interna.

Con la Delibera di Giunta regionale del 2017 n. 985/2017, nel merito, la Regione Puglia, dopo ben cinque anni, riorganizza tutta la struttura per le analisi del sangue, delle urine e feci. Molti Laboratori Analisi diventano, per incanto, Centro Prelievi, sottraendo al territorio presidi importanti.

In provincia di Foggia è un problema ancor più evidente, che impatta sulla vita dei cittadini, spesso chiamati a peripezie. Si rammenda che la nostra provincia è estesa, con ben 61 comuni (ne erano 63 prima della BAT, ricordiamolo sempre) non propriamente ben comunicanti tra loro e il capoluogo dauno. È una “regione” nel vissuto ma provincia per le istituzioni, che andrebbe amministrata meglio e diversamente da altre province più piccole. La Capitanata ha un’estensione ampia, dai Monti Dauni al Gargano passando per il Tavoliere, Isole Tremiti comprese. Ma questo, a quanto pare, non interessa a chi sulla carta ha una rete telematica e nei fatti no.

Nella suindicata Delibera, nel capitolo “Requisiti necessari alla rete”, è scritto in calce che per la realizzazione di una rete di laboratori risulta indispensabile un «Sistema informatico capace di realizzare un network unico in grado di mettere in correlazione tutte le strutture ospedaliere e territoriali nell’ottica del raggiungimento del “Laboratorio Unico Logico”», garantendo, altresì la qualità del campione durante il trasporto.

Che vuol dire? L’utente va al Centro Prelievi e qui gli tirano il sangue, per esempio. Il campione custodito nella provetta è registrato unitamente alla ricetta con un apposito codice univoco con il Barcode. La provetta, con tante altre, viene trasferita al Laboratorio Analisi competente che processa il contenuto. I risultati da qui vengono inseriti nella rete telematica di quel “Laboratorio Unico Logico” che è in rete con il Centro Prelievi, cosicché da poterlo stampare e consegnarlo all’utente nel girono previsto del ritiro.

Il problema è che attualmente i Centri Prelievi non sono in grado i di registrare le provette con codici univoci come vorrebbe il protocollo del “Laboratorio Unico Logico”, tantomeno inserirli nella sua rete telematica.

Perché? La rete interna non c’è del tutto, pare che a Bari non sia stata completata. Si attende smentita. Eppure su quella Delibera, la n. 985/2017, è scritto in calce. «di stabilire che l’attuazione del processo di riorganizzazione della rete laboratoristica sarà completato entro il 31/12/2018». Tuttavia c’è anche da attendere un’altra risposta, smentita al seguito se necessaria, che riguarda la gara di appalto per i reagenti che servono ai laboratori, che pare sia in alto mare.

Tempi disattesi? Pandemia rea o correa dello “slittamento” attuativo della Delibera? Gare da appaltare? Costi non affrontabili per disavanzi che oggi stanno riducendo drasticamente i servizi sanitari essenziali, anche presso centri esterni abilitati o in intramoenia?

Sta di fatto che l’utente, come ora è chiamato il paziente, attende, a volte morente. Chissà perché questi sostantivi terminano per …ente. C’entra l’Ente?

A proposito di Ente, a Torremaggiore la cittadinanza attende quel Consiglio monotematico sull’argomento esposto, chiesto formalmente dalla minoranza e che l’amministrazione e il sindaco, seppur tardando, ha risposto, ufficializzandolo per il 20 giugno p v. Un dato da non sottovalutare è la riunione del 30 maggio c.a. con i vertici ASL FG che non ha prodotto i frutti sperati. 

Non è che stia ritornando quel vecchio inciso della sanità detta efficiente a parole e malata nei fatti, che altre amministrazioni avvicendate nelle varie legislature regionali “sventolavano” pre-elezioni?

Ad Maiora!

#puntidisvista ♨️ #freethinker  #Foggia

Read 816 times
Share this article

BANNER 2   News Gargano 1150x290

FABS2022 long animate

 

 

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.