Dal Mozambico a Foggia. Mons. Giorgio Ferretti è il nuovo Arcivescovo

Giovane per l'incarico ricevuto ma con molta esperienza pastorale. Lui è Mons. Giorgio Ferretti, classe 1967, ed è il nuovo Arcivescovo Metropolita di Foggia-Bovino. Succede al quiescente Mons. Vincenzo Pelvi, per nove anni in carica. Sarà operativo dopo il Santo Natale 2023, per sua volontà, per trascorrere la festività con i suoi fedeli a Maputo, cui tanto è legato, contribuendo alla diffusione della cristianità e pace tra popli.

Dal comunicato stampa pervenuto dall’Arcidiocesi di Foggia, si legge: «Il Santo Padre Francesco ha accettato la rinuncia al governo pastorale dell’Arcidiocesi Metropolitana di Foggia-Bovino presentata da S.E. Mons. Vincenzo Pelvi per raggiunti limiti di età, in conformità al can. 401 § 1 del Codice di diritto Canonico, e ha nominato Arcivescovo Metropolita di Foggia-Bovino il Rev.do Giorgio Ferretti, del clero della Diocesi di Frosinone-Veroli-Ferentino, finora sacerdote fidei donum nell’Arcidiocesi di Maputo (Mozambico) e Parroco della Cattedrale Nossa Senhora Imaculada da Conceição»

L’annuncio è stato dato questa mattina alle ore 12:00 direttamente da Mons. Pelvi durante una conferenza stampa dalla Curia foggiana, trasmessa in diretta video su Facebook. 

Conosciamo melgio il nuovo pastore dell'Arcidiocesi foggiana.

S.E. Mons. Giorgio Ferretti è nato a Genova, nell’omonima Arcidiocesi, il 27 novembre 1967. Ha conseguito la laurea in Filosofia presso l’Università di Genova e, dopo alcune esperienze come insegnante  di  Religione  a  Genova,  ha  conseguito  la  Licenza  in  Teologia  Dogmatica  presso la Pontificia Università Urbaniana di Roma.

È stato ordinato presbitero il 6 novembre 2004 per la Diocesi di Frosinone-Veroli-Ferentino ed è membro della Fraternità Missionaria di Sant’Egidio.

Ha ricoperto i seguenti incarichi: Collaboratore Pastorale della Basilica di Santa Maria in Trastevere a Roma (2004-2008); Responsabile delle relazioni con Sudafrica, Lesotho, Swaziland e Botswana per la Comunità di Sant’Egidio (dal 2005); Segretario Particolare del Vescovo di Frosinone-Veroli-Ferentino (2008-2016); Direttore dell’Ufficio Ecumenismo e Dialogo Interreligioso della medesima Diocesi e Membro del Consiglio Pastorale Diocesano (2009-2016); Assistente dell’Associazione dei Medici Cattolici della Provincia di Frosinone (2010-2016); Assistente dell’Associazione Scout d’Europa (2012-2016); Membro del Comitato Etico della Asl di Frosinone (2013-2015); Parroco in solidum della Cattedrale Santa Maria Assunta, di Ss. Annunziata e di San Benedetto in Frosinone (2013-2016); Responsabile della Mensa Diocesana per i Poveri (2014-2016).

Dal 2017 è sacerdote fidei donum nell’Arcidiocesi di Maputo, nella Repubblica del Mozambico, Parroco della Catedral Metropolitana de Nossa Senhora da Conceição e Membro del Consiglio Presbiterale.

Messaggio di S. E. Mons. GIORGIO FERRETTI, Arcivescovo Metropolita eletto di Foggia Bovino

A S. E. Rev.ma Mons. Vincenzo Pelvi Arcivescovo di Foggia-Bovino

«Eccellenza Reverendissima,

Attraverso di lei, vorrei fare arrivare questi miei brevi pensieri all’Arcidiocesi di Foggia– Bovino, mentre la saluto nel Signore affettuosamente e già mi sento unito a lei nella preghiera.

Carissimi fratelli e sorelle,

vi scrivo da molto lontano. Sono parroco della cattedrale di Maputo, capitale del Mozambico, un grande Paese dell’Africa meridionale: una terra grande, bella e allo stesso tempo sofferente. Sono qui dal 2016 per una scelta missionaria maturata nella Comunità di sant’Egidio, di cui sono membro della Fraternità missionaria, che tanto ama questa terra e che è stata protagonista della pace per questo Paese nel 1992. Una pace maturata e firmata a Roma. Già da giovane ho imparato la forza e la bellezza di incontrare Gesù nei poveri, ma qui in Africa ho scoperto una povertà così grande, ma anche tanta forza spirituale che mi hanno cambiato la vita. Qui ho trovato fratelli e sorelle, tanti amici poveri, giovani entusiasti di ascoltare il Vangelo. Prima di trasferirmi in Mozambico ho servito la Chiesa di Frosinone-Veroli-Ferentino per 10 anni, dove sono stato parroco, assistente scout, responsabile della mensa diocesana per i poveri e altro.

Fratelli e sorelle, ancora non ci conosciamo. Ho ricevuto con stupore la decisione di Papa Francesco di inviarmi come arcivescovo di Foggia-Bovino. Credo che lo stesso stupore proviate anche voi. Lascio un popolo che mi è tanto caro e allo stesso tempo sono chiamato a un popolo che ho desiderio di conoscere e amare. Dice un grande saggio ebreo che nella vita non tutto è comprensibile, ma almeno è abbracciabile. Così mi presento a voi, come un vescovo che vuole abbracciare una Chiesa, una terra e un popolo. Insieme a voi cercherò di capire al meglio quali sono le attese, le speranze, i dolori e i sogni di questo popolo.

Insieme percorrendo le vie del Vangelo, rispondendo alla chiamata del Papa a essere Chiesa in uscita. Insieme andremo incontro agli uomini e le donne della terra di Capitanata, testimonieremo la pace, il perdono, comunicando la gioia del Vangelo perché come dice Gesù “c’è più beatitudine nel dare che nel ricevere”.

E in questo tempo così martoriato dalla guerra vi invito a pregare insieme a me per la pace in Terra Santa, in Ucraina, in Africa e in ogni parte del mondo.

Sorelle e fratelli, nell’attesa di vedervi presto vi saluto con un abbraccio di pace. E per intercessione della nostra Madre, la Madonna dei Sette Veli, prego il Signore ci benedica tutti».

Il saluto introduttivo di S.E. Mons. VINCENZO PELVI per la pubblicazione della nomina del Rev. GIORGIO FERRETTI Arcivescovo Metropolita eletto di Foggia-Bovino.

Egli, alzati gli occhi verso i suoi discepoli, diceva:
«Beati voi, poveri, perché vostro è il regno di Dio. Beati voi, che ora avete fame, perché sarete saziati. Beati voi, che ora piangete, perché riderete.
Beati voi, quando gli uomini vi odieranno e quando vi metteranno al bando e vi insulteranno e disprezzeranno il vostro nome come infame, a causa del Figlio dell'uomo. Rallegratevi in quel giorno ed esultate perché, ecco, la vostra ricompensa è grande nel cielo. Allo stesso modo infatti agivano i loro padri con i profeti.
Ma guai a voi, ricchi,
perché avete già ricevuto la vostra consolazione. Guai a voi, che ora siete sazi, perché avrete fame.
Guai a voi, che ora ridete, perché sarete nel dolore e piangerete. Guai, quando tutti gli uomini diranno bene di voi.
Allo stesso modo infatti agivano i loro padri con i falsi profeti. (Lc 6,20-26)

«L’evangelista Luca, a conclusione del discorso sulle beatitudini, afferma: guai quando tutti gli uomini diranno bene di voi (cf. Lc 6,26). Il severo ammonimento di Gesù libera dal desiderio di ricevere applausi, onorificenze e riconoscimenti.

Mi sovviene, perciò, questo simile pensiero, ma non vorrei oscurare la gentilezza e l’amabilità della vostra presenza, in vista della conclusione del mio servizio pastorale a Foggia-Bovino.

A Papa Francesco il nostro filiale affetto e la profonda riconoscenza della Diocesi.

Non temete che voglia abbandonarvi…non posso nemmeno lontanamente pensare di dimenticare questa gloriosa Chiesa e il suo territorio. Non vi abbandonerò mai nel fondo del mio cuore. Ciò vuol dire: vi porterò con me, dovunque andrò.

E voi amate questa Chiesa, custodite ciò che si è costruito nel bene e cercate il suo futuro nella forza dei deboli, nelle lacrime dei sofferenti, nella speranza dei poveri che sono i preferiti di Dio.

Assicuro la mia preghiera quotidiana, certo che continuerò ad interessarmi con affetto e trepidazione, anche da lontano.

La vera gioia non è l’assenza degli uomini, ma la presenza di Dio.

Non dimentichiamo che Gesù si incontra nella solitudine, che è la fede.

Confidiamo nella Provvidenza, mano nella mano della piccola Teresa del Bambino Gesù, che dalla missione di Maputo ci dona don Giorgio, fratello, amico e padre e che sarà tra noi dopo le celebrazioni natalizie».

DISPOSIZIONI LITURGICHE CIRCA LA NOMINA DEL NUOVO ARCIVESCOVO

L’elezione del Vescovo è un giorno memorabile nella vita della Chiesa locale. A seguito dell’annuncio della nomina del nuovo Arcivescovo Metropolita di Foggia-Bovino, nella persona di S. Ecc.za Rev.ma Mons. Giorgio Ferretti, e della relativa nomina ad Amministratore Apostolico di S. Ecc.za Rev.ma Mons. Vincenzo Pelvi, si precisa che, secondo quanto disposto dalle norme liturgiche (cfr. SACRA CONGREGATIO PRO CULTU DIVINO, Decreto Cum de nomine Episcopi del 9.10.1972; Ordinamento Generale del Messale Romano, n. 149), nel periodo della Sede vacante e fino al giorno dell’inizio canonico del ministero episcopale del Vescovo eletto si continuerà a menzionare nella Preghiera Eucaristica il nome dell’Amministratore Apostolico dicendo “il nostro vescovo Vincenzo”.

L’Amministratore Apostolico invita l’intera comunità diocesana ad elevare fervide preghiere di ringraziamento per la nomina del nuovo Arcivescovo. Pertanto, nella celebrazione delle Sante Messe di domenica 19 novembre p.v. si dia lettura del messaggio che il Vescovo eletto ha inviato alla diocesi. Nella preghiera dei fedeli si aggiungerà una particolare intenzione per l’Arcivescovo eletto e per quello uscente. Sarà opportuno continuare a pregare per l’Arcivescovo eletto in tutto il periodo che ci prepara alla sua Ordinazione Episcopale e all’inizio canonico del suo ministero episcopale. A questo proposito si suggeriscono alcuni testi da cui attingere:

Per l’Arcivescovo eletto Giorgio:

  • Per l’Arcivescovo eletto La grazia di Dio lo sostenga, lo illumini e lo fortifichi nel nuovo ministero che gli viene affidato a servizio della nostra Chiesa locale di Foggia-Bovino; preghiamo.
  • Ricolma del tuo Spirito il Vescovo eletto Giorgio: insieme ai presbiteri della nostra Chiesa locale sia per i fedeli modello di una vita offerta a gloria del tuo nome;
  • Per il Vescovo eletto Giorgio: sia un pastore che mai si stanchi di additare le alte vie della santità, di cercare i lontani e annunciare a tutti la misericordia di Dio;
  • Benedici Signore il nostro vescovo eletto Giorgio e tutti i pastori della santa Chiesa di Foggia-Bovino: attingano dalla celebrazione della Pasqua nuovo impulso per il loro servizio;
  • Per il vescovo Giorgio eletto a guida della nostra Chiesa di Foggia-Bovino: viva il suo ministero in mezzo a noi come servizio e dedizione senza limiti;
  • Dona Signore discernimento e fortezza al Vescovo eletto Giorgio, chiamato al ministero episcopale nella nostra Chiesa; ad immagine del Buon Pastore, ci conduca con tenacia e dolcezza a riscoprirci continuamente come popolo santo di Dio per essere nel nostro tempo costruttori del Regno dei Preghiamo.

Per l’Arcivescovo Pelvi:

- Per l’Arcivescovo Vincenzo, che ha servito come guida e pastore la nostra Chiesa locale. Sia sostenuto dalla forza dello Spirito Santo e la sua preghiera accompagni il nostro cammino; preghiamo.

 

Read 931 times
Share this article

About author

Redazione

BANNER 2   News Gargano 1150x290

FABS2022 long animate

 

 

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.