Redazione

Redazione

«La Federazione dei Verdi di Foggia (Europa Verde) con rammarico prende atto dell’abbattimento della vegetazione (alberi e arbusti) circostante un rudere su un’area di circa 18.000 mq in via Benedetto Croce – angolo via Maria De Prospero

Ci si chiede se l’abbattimento di alberi e arbusti abbia ottenuto un parere preventivo positivo e vincolante da parte dell’Ufficio Gestione del Verde del Comune di Foggia, organo competente in materia di Verde Pubblico ai sensi del REGOLAMENTO COMUNALE DEL VERDEPUBBLICO E PRIVATO del 2009.

L’art 6.4 di detto regolamento recita infatti “Fatti salvi i casi di pubblica incolumità̀, gli abbattimenti non dovranno essere eseguiti nei periodi in cui avviene la riproduzione dell'avifauna (marzo- settembre)”.

In riferimento a ciò, si vuole qui sottolineare che il terreno in oggetto non era semplicemente una somma di alberi e arbusti, ma un ecosistema molto complesso di cui alberi e arbusti erano solo la parte più vistosa, associata ad una specifica flora di erbe e animali che su queste piante si alimentavano, riproducevano e ne diffondevano i semi.

Era una piccola oasi di biodiversità in un contesto urbano, dove nidificavano diverse specie di passeriformi canori (Occhiocotto, Capinera, Luì piccolo, Cinciallegra, Cinciarella, Verzellino, Scricciolo, Passero domestico, Passera mattugia ecc. )

Si vuole qui ricordare che le aree verdi urbane mitigano molti dei fenomeni inquinanti che colpiscono i territori altamente urbanizzati, migliorando la qualità della vita di chi li abitae portando diversi benefici oggettivi:

a) migliorano la qualità dell’aria, intercettando le sostanze inquinanti e permettendo così di ridurle.

b) Concorrono ad un maggiore risparmio energetico - Le piante, infatti, aiutano a ridurre le temperature estive, attraverso la evapotraspirazione, e il cosiddetto effetto “isola di calore”

c) Regolano il ciclo dell’acqua

d) Rendono di fatto le città più resilienti ai cambiamenti climatici in atto.

A tutto ciò si aggiunga che le aree verdi assicurano anche notevoli benefici psico-fisici alle persone, influenzandone positivamente la qualità della vita, come emerge dalle ultime evidenze scientifiche che evidenziano una riduzione del rischio di numerose malattie croniche in età adulta, un’accelerazione del recupero dopo un intervento chirurgico, la riduzione dei ricoveri ospedalieri e della mortalità prematura, fino a migliori esiti della gravidanza e il miglioramento della salute mentale.

Come si evince dalla foto satellitare, l’ormai ex-area verde in questione, trovandosi in un contesto altamente cementificato, contribuiva a creare una “greenway”, una sorta di “autostrada verde” all’interno del tessuto urbano, un corridoio ecologico, dove specie animali e vegetali potevano vivere e muoversi all’interno della città.

Per tutti quanto esposto è fondamentale tutelare la presenza delle aree verdi in città e monitorarne la disponibilità per la popolazione, piuttosto che procedere alla loro distruzione per sostituirle con l’ennesimo manufatto di cemento di cui, francamente, non si sentiva la mancanza.

I Verdi chiedono pertanto alle autorità competenti di intervenire e di verificare se il regolamento del verde nonché le leggi a tutela della fauna selvatica siano state rispettate».

fonte: retedelmediterraneo.com

Questo premio gratifica l’ostinazione con la quale, da più di dieci anni, studiamo come declinare in ambito digitale il marketing territoriale, attraverso l’innovazione dei processi”. Sono queste le prime parole di Enzo Dota, presidente della Rete del Mediterraneo e CEO del progetto localtourism.it, subito dopo il ritiro del premio “per il miglior modello di integrazione territoriale” consegnatogli da “CONFIMPRESAITALIA” il 17 e 18 Giugno ultimo scorso a Trani.

“Sono ancor più contento, oggi, visto che anche Cantine Arpi di Foggia, una delle aziende che ha da subito creduto nel progetto localtourism.it diventando un Local Ambassador (ambasciatore locale, n.d.r), viene premiata per essersi distinta vincendo, con i suoi vini, due concorsi enologici internazionali” -  ha continuato Dota – “ questo è un’ulteriore conferma che l’idea alla base del nostro progetto, e cioè creare un luogo digitale nel quale le aziende enogastronomiche possano valorizzarsi insieme al loro territorio mettendo “a sistema” il rapporto tra i loro prodotti, la cultura e il turismo esperienziale della loro terra, funziona”.

Il premio era inserito nella due giorni di Meeting organizzato da “CONFIMPRESAITALIA” sezione pugliese dal titolo “Ripartiamo Puglia”, organizzato dal Presidente regionale della Confederazione Italiana delle imprese, delle attività professionali e del lavoro autonomo, Rino De Martino, al suo debutto nelle vesti di vice presidente nazionale con delega al Mezzogiorno.

Numerosi gli ospiti che si sono avvicendati nel corso delle quattro sessioni di incontri che hanno preceduto la premiazione, tutte coordinate da una grande figura del giornalismo italiano: Attilio Romita.

Il Presidente nazionale Luigi Manganiello ha messo in risalto come “questa iniziativa, e in generale l’esperienza di CONFIMPRESAITALIA, devono divenire segni concreti di impegno e di solidarietà, soprattutto in questo momento drammatico dovuto al covid in cui bisogna a tutti i costi organizzare la speranza e, quindi, è necessario poter contare su una classe dirigente imprenditoriale solerte e preparata e capace di inventiva”.

Sottolineando come questo discorso “vale per la Puglia, vale per il sud Italia, vale per L'Italia intera e ai nostri giorni ancor di più vale a ogni latitudine del pianeta”. 

Nella due giorni di incontri e dibattiti si sono alternati tra gli altri:

  • Nunzio Angiola (onorevole segretario della V commissione permanente Bilancio e Tesoro), Manlio Guadagnuolo (commissario straordinario del Governo Zes Adriatica interregionale Puglia-Molise), l’imprenditore Salvatore Matarrese, Francesco Paolo Sisto (Sottosegretario di Stato del Ministero della Giustizia), Vincenzo Muscatiello (professore ordinario di diritto Penale all’Università di Bari).

La "speranza" e l’”ottimismo”, dunque, sono state le parole chiave di questa due giorni di incontri in questo periodo di rinascita per il nostro paese.

Comunicato stampa ASD Oraziana Venosa

«Presso la sede della società, venerdì 17 giugno, si è tenuta una riunione nella quale si è discusso della programmazione della ASD ORAZIANA VENOSA per la stagione 2022/2023.
Oltre al nostro direttivo ed ai Mister Antonio Lomuscio ed Adriano Lomuscio, erano presenti gli amici e nuovi soci di Foggia, nelle figure del Dott.Oronzo Orlando, il Dott.Vittorio Mancini, ed il Direttore Michele Di Spaldro, il quale aveva con se anche la delega a rappresentare il sig.Antonio Signoriello.

Il nuovo progetto avrà come obiettivi principali:

1. Il consolidamento della società e rafforzamento della squadra per il campionato 2022/2023;

2. L'apertura della sezione calcistica “ragazzi speciali" 4a categoria;

3. Indire e promuovere eventi e manifestazioni sportive, coinvolgendo l’amministrazione comunale, le scuole, le parrocchie e tutte le associazioni per poter dar lustro e visibilità alle bellezze ed alla storia della Città di Venosa.

4. Accordo di partenariato con alcune associazioni e polisportive di Foggia, come ad esempio “La Contessa”, “Nuovo Mezzogiorno“, "New fight Gym"... ;

5. Diffondere i valori sani dello sport e rendersi disponibili nei riguardi di tutte quelle persone che necessitano di integrazione ed inclusione.

Nei prossimi giorni sarà indetta una conferenza stampa ed in quella occasione verrà comunicato l’organigramma societario ed il nuovo progetto della ASD ORAZIANA VENOSA».

a cura di Donato Troiano fondatore de La Rinascita Possibile.

«Nei primi giorni del mese di luglio 2021, su mia iniziativa, nasceva lo Schieramento Civico "La Rinascita Possibile".

In esso entravano a far parte "Verso il Futuro", Forza Italia, La Lega, Equità Territoriale, Possibile.

Ben presto allo Schieramento aderivano numerosi cittadini, uomini e donne.

La missione dello Schieramento Civico consisteva di due obiettivi da conseguire attraverso le elezioni amministrative: l'uno massimo, costruire un governo della Città alternativo a quello in carica del PD; l'altro minimo, ma ugualmente significativo, organizzare un solido gruppo consiliare di opposizione.

Le elezioni del 12 giugno scorso si sono concluse con la vittoria del PD e con la nascita di un gruppo di opposizione formato da cinque Consiglieri comunali.

L'esperienza de "La Rinascita Possibile" si è, quindi, conclusa.

Ringrazio tutti coloro che hanno collaborato con me a partire da Felice Scirpoli.

Grazie anche a tutti i cittadini che hanno seguito con particolare interesse, e spesso condiviso, la comunicazione politica di "La Rinascita Possibile".

Auguro al nuovo Gruppo consiliare un buon lavoro, nella chiarezza dei ruoli dei due schieramenti che lavoreranno in Palazzo San Benedetto - mi auguro - per il bene esclusivo della Comunità».

Al via le prime rotte regionali: i turisti potranno raggiungere Foggia in FlixBus anche dal centro di Bari e dall’aeroporto di Palese. Attive da oggi corse per il Gargano. 11 in tutto le località servite nel Foggiano. L’MD Incondi: «Puglia terra di affascinante varietà su cui continuare a investire»

FlixBus punta nuovamente sulla Puglia per l’estate 2022, consolidando la propria rete anche in provincia di Foggia.

Tale potenziamento si riflette su due livelli: da un lato, la società lancia i primissimi collegamenti regionali tra Bari e Foggia; dall’altro, amplia le tratte interregionali esistenti con la provincia.

Prime rotte regionali: Foggia è ora raggiungibile dai turisti in FlixBus anche da Bari

Grazie ai primissimi collegamenti regionali operativi tra Bari e Foggia, i turisti in arrivo a Bari potranno raggiungere con facilità il capoluogo dauno anche a bordo degli autobus verdi, partendo sia dal terminal di Via Capruzzi, hub di interscambio strategico per i collegamenti ferroviari con la stazione di Bari Centrale, sia dall’aeroporto di Palese, il principale scalo regionale.

Nel dettaglio, saranno disponibili ogni giorno fino a 7 collegamenti diretti fra il terminal di Via Capruzzi e Foggia e fino a 4 fra l’aeroporto di Palese e Foggia, con la possibilità di intercettare in diverse fasce orarie i passeggeri in arrivo a Bari, accompagnandoli direttamente in centro a Foggia al terminal di Piazza Vittorio Veneto (presso la Stazione FS).

L’attivazione, da parte di FlixBus, di collegamenti diretti fra Bari e Foggia rientra nell’ambito di un più ampio potenziamento di rete in Puglia, con l’istituzione di tratte regionali tra vari capoluoghi di provincia. Tali collegamenti consentiranno di moltiplicare gli itinerari possibili all’interno della regione, favorendo la circolazione dei visitatori sul territorio per valorizzarne al meglio il vasto patrimonio storico-culturale e paesaggistico, in linea con la visione di un turismo di prossimità fondato sull’esplorazione immersiva del territorio e sull’esaltazione delle sue specificità.

A trarre vantaggio da questa novità saranno soprattutto i visitatori provenienti dall’estero, che grazie al sistema di prenotazione di FlixBus, già noto a livello internazionale e disponibile in 30 lingue anche su sito e app, potranno prenotare facilimente i propri spostamenti anche fra Bari e il territorio foggiano, oltre che raggiungere quest’ultimo dalle altre regioni, come da sempre.

«Sin dall’inizio abbiamo colto l’opportunità di investire sulla Puglia, terra di affascinante varietà strategica per il turismo, ampliando negli anni la nostra rete interregionale per offrire una soluzione di viaggio green, sicura e capillare a un numero sempre maggiore sia di residenti che di visitatori», ha dichiarato Andrea Incondi, Managing Director di FlixBus Italia. «Ora, con le prime rotte regionali, vogliamo accompagnare le persone ancora più a fondo alla scoperta del territorio pugliese, facendo la nostra parte per esaltarne l’immenso potenziale e valorizzarne al meglio tutte le sfumature».  

Al via oggi tratte speciali con 5 mete del Gargano. Collegate 11 località in provincia 

Contemporaneamente al lancio delle prime tratte regionali, FlixBus potenzia le rotte interregionali attive con il Foggiano, ampliando le connessioni esistenti e inaugurandone di nuove.

Nell’ambito di tale potenziamento, la società si focalizza non solo sul capoluogo e sulle aree più gettonate a livello turistico, come il litorale adriatico, ma anche sui piccoli centri della provincia, generalmente meno considerati dai visitatori, oltre che penalizzati in termini di mobilità dei residenti, per la carenza di soluzioni di trasporto.

Del potenziamento in corso, infatti, potranno beneficiare non solo i turisti diretti nel Foggiano, ma anche i passeggeri in partenza dalla provincia, che potranno raggiungere direttamente ancora più destinazioni in tutta Italia, oltre che arrivare, con un solo cambio, in molte città estere grazie alle interconnessioni potenzialmente infinite disponibili all’interno della rete europea di FlixBus.

  • Foggia: 60 città collegate. Fino a 5 tratte al giorno con Roma, fino a 3 con Bologna e Milano

Con 60 città collegate in tutta Italia senza cambi, Foggia consolida il proprio status di nodo strategico per i collegamenti interregionali con la Puglia. Con il potenziamento di rete attuato da FlixBus, sale la frequenza sulle connessioni con città come Roma (collegata fino a 5 volte al giorno) o Milano e Bologna (fino a 3), con partenza e arrivo in Piazza Vittorio Veneto.

Fra le altre città direttamente connesse col terminal, vi sono Firenze, Torino, Genova, Pescara, Cosenza e Catania, e città d’arte come Matera, Caserta, Siena, Lucca, Pisa e Siracusa.

Inoltre, chi punta al mare può raggiungere località come Termoli (a circa un’ora e mezza), San Salvo (a un’ora e 45 minuti), Metaponto e Policoro, in Basilicata, o Rimini, in Romagna.

  • Gargano: servite da oggi 5 località costiere. Collegati anche Apricena e San Giovanni Rotondo

Nel Gargano, la novità principale riguarda il lancio di tratte speciali che serviranno da oggi cinque località sul litorale adriatico: per tutta l’estate, FlixBus connetterà Lesina, Cagnano Varano, Rodi Garganico, Peschici e Vieste con Roma, Milano, Torino, Bologna e Pescara. Rodi Garganico, Peschici e Vieste saranno inoltre connesse anche con Termoli.

Oltre ad agevolare l’afflusso dei bagnanti sulla costa, FlixBus potenzia anche le connessioni con l’entroterra: da un lato, la società avvia collegamenti diretti fra Apricena e Roma, Pescara e Termoli, dall’altro potenzia quelli attivi con San Giovanni Rotondo, connettendola con circa 20 città italiane fra cui Roma e Pescara.

  • Basso Tavoliere: San Severo collegata con circa 40 città italiane. Servita anche Manfredonia

FlixBus potenzia anche le tratte con San Severo, collegata con 40 località italiane: salgono a fino a 4 i collegamenti giornalieri attivi con Roma e fino a 3 quelli attivi con Milano e Bologna. La disponibilità di tratte dirette con centri a medio raggio come Matera, Napoli e Termoli potrà contribuire a veicolare i flussi turistici verso la città e rafforzarne lo status di meta culturale.

Anche Manfredonia continua a beneficiare di collegamenti diretti con città come Roma (fino a 2 volte al giorno, anche in notturna) e Pescara (fino a 3 volte al giorno).

  • Alto Tavoliere, Candela: la valorizzazione dei centri meno noti passa anche dalla mobilità

FlixBus opera anche rotte interregionali dirette fra Roma e Candela, in linea con l’ideale di una mobilità capace di supportare attivamente le comunità locali nella promozione di territori meno noti, quale, appunto, quello dei Monti Dauni, che potrà beneficiare di nuovi arrivi dalla Capitale grazie ai collegamenti operativi fino a due volte al giorno.

Il servizio, effettuato con mezzi all’avanguardia nel rispetto dei più elevati standard di comfort e sicurezza e nell’osservanza di un esaustivo protocollo di tutela della salute, è prenotabile, oltre che su sito e via app, anche presso i numerosi rivenditori ufficiali dislocati sull’intero territorio nazionale.

Il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, ha presieduto ieri mattina al Viminale la riunione del Comitato nazionale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica al quale hanno partecipato i vertici delle forze di polizia e degli organismi di informazione e sicurezza.

Nel corso della riunione è stata svolta un’analisi dello stato dell’ordine e della sicurezza pubblica nel Paese per pianificare sul territorio l’attività di prevenzione e di controllo da parte delle forze di polizia, anche in vista del periodo estivo.

Nel complesso, nel primo semestre dell’anno, si sono svolte 6.853 manifestazioni di rilievo in ambito nazionale, di cui poco meno di 200 hanno fatto registrare episodi di criticità o di turbativa dell’ordine pubblico. Da un confronto del dato relativo al primo semestre 2022 (1° gennaio – 20 giugno) con l’analogo periodo del 2021, emerge che vi è stata una diminuzione delle manifestazioni di rilievo in ambito nazionale, passate da 8.135 a 6.853.

FABS2022 short animate

Sono stati esaminati il nuovo piano di impiego dei militari dell’operazione “Strade sicure”, definito in attuazione dell’articolo 1, comma 1023, della legge di Bilancio per l’anno 2021, e il piano di assunzioni e di assegnazioni del personale delle forze di polizia per l’anno 2022.

In particolare, per la Polizia di Stato, nel primo semestre del 2022 sono state assegnate 2.695 nuove unità, uomini e donne usciti dai corsi di formazione che sono già in servizio, secondo un piano di ripartizione adottato dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza, in tutte le 106 province italiane. Si tratta di un forte incremento dell’organico del personale, al netto delle cessazioni avvenute nel medesimo periodo dell’anno, che riguarda sia le sedi delle questure (1.937 nuove unità) sia i commissariati e le altre strutture operative presenti sui territori provinciali (758).

Il Dipartimento promozione della salute comunica che il Servizio di Prenotazione online dal Portale Pugliasalute è in manutenzione.

Gli altri canali attivi per effettuare la prenotazione delle prestazioni specialistiche sono:

  • Sportelli CUP: postazioni presenti nelle strutture sanitarie pubbliche della provincia.
  • Farmacup: prenotazioni presso le farmacie della provincia durante l'intero orario di apertura
  • Call center aziendali

A.O. Policlinico Bari: 0805592701 - Prenotazioni via whatsapp 080-5595959

A.O. Policlinico di Foggia: 0881028802

ASL Bari: 800 345477

ASL BRINDISI: 800888388 - 080 9181603

ASL BT: 800550177

ASL FOGGIA: 800.466.222

ASL LECCE: 08321979911

ASL TARANTO:800252236 da telefono fisso e allo 099-7786444 da mobile

IRCCS DE BELLIS: 0804994157

IRCCS Giovanni Paolo II: 0802240040

Domenica 26 giugno in Puglia va in scena il Campionato Italiano di ciclismo su strada dei professionisti nella terra dei Trulli e delle Gravine, presentato oggi a Bari nel corso della conferenza stampa in Fiera del Levante, nel Dipartimento Turismo e Cultura della Regione Puglia. 

La manifestazione è a cura del Comitato Organizzatore Terra dei Trulli e delle Gravine e rientra nell’accordo pubblico tra la Regione Puglia, l’Agenzia Regionale del Turismo Pugliapromozione e il Comune di Noci (capofila del Comitato organizzatore), con la regia tecnica della società sportiva GS Emilia.

Si tratta di una gara ciclistica di 237 chilometri che attraverserà i comuni di Castellaneta, Ginosa, Laterza, Palagianello, Mottola, Noci e Alberobello e verrà trasmessa in tv su RaiSport dalle 14.50 alle 15,50, orario dopo il quale sarà su Rai Due fino al suo termine. 

Ai nastri di partenza tanti big del ciclismo italiano come Vincenzo Nibali (Astana), Giacomo Nizzolo (Isreal Premier Tech), Andrea Vendrame (Ag2r Citroen), il campione olimpico su pista Simone Consonni (Cofidis), Elia Viviani (Team Ineos), Domenico Pozzovivo (Intermarché-Wanty-Gobert), Davide BalleriniMattia Cattaneo e Fausto Masnada (Quick Step Alpha Vinyl), Matteo Sobrero (Team BikeExchange-Jayco), Giulio CicconeFilippo Baroncini e Antonio Tiberi (Trek Segafredo), Matteo TrentinDavide Formolo e Alessandro Covi (Uae Team Emirates), Stefano Oldani (Alpecin-Fenix) e molti altri. 130 in tutto gli iscritti.

“La Puglia protagonista di una competizione sportiva di alto livello - dice l’assessore al Turismo della Regione Puglia -. La cornice del campionato ciclistico professionisti, che siamo onorati di ospitare nella terra dei Trulli e delle Gravine, è quella di territori unici per il loro patrimonio culturale, artistico e paesaggistico. Come Regione Puglia non potevamo che collaborare con i comuni e le associazioni coinvolte per valorizzare questa iniziativa in cui gareggeranno i grandi nomi del ciclismo italiano. 

Riflettori puntati, dunque, su di loro e sui percorsi e le bellezze della nostra regione: ogni singolo chilometro sarà un pezzo di identità della Puglia e della naturale vocazione pugliese all’accoglienza e all’ospitalità. Si tratta anche dell’opportunità - conclude l’Assessore - di coinvolgere le comunità e ribadire insieme l’importanza dello sport e di quelle esperienze che continueranno a caratterizzare un’offerta turistica bike friendly e sempre più attenta all’ambiente”.

Alla conferenza stampa di questa mattina, moderata dal presidente del Consorzio Puglia Bici e Futuro, oltre all’assessore regionale al Turismo, presenti anche il vicepresidente della Regione Puglia e Assessore allo Sport, il direttore di Pugliapromozione, Luca Scandale, il direttore del Dipartimento Turismo e Cultura, Aldo Patruno, il vicepresidente della Federazione Ciclistica Italiana, Carmine Acquasanta, il patron del GS Emilia, Adriano Amici, il sindaco di Noci, comune capofila, Domenico Nisi, i sindaci dei comuni interessati dalla gara e un grande professionista del ciclismo italiano, Andrea Tafi

“La presenza di Vincenzo Nibali, uno dei più grandi ciclisti di sempre, al suo passo d’addio all’agonismo regala alla competizione di domenica prossima un elemento di attrazione popolare in più, capace di lasciare una traccia che spingerà sicuramente tante persone, di ogni età, a inforcare una bicicletta e a ripetere l’esperienza che ci apprestiamo tutti a vivere”, ha osservato il Vicepresidente della Regione Puglia e Assessore allo Sport per Tutti, sottolineando che “realizzare eventi sportivi di elevata qualità per attrarre turisti e investimenti, mettere al centro lo sport come volano di sviluppo e promozione del territorio e del turismo sportivo sono punti strategici che abbiamo appena ribadito approvando, lunedì scorso, il Programma Operativo Sport 2022 nell’ambito delle Linee guida che orienteranno il triennio delle politiche regionali”.

“La Puglia ha un cuore verde, abitato da un popolo operoso di agricoltori e allevatori che sono i custodi della Terra delle Gravine nel tarantino e dei trulli nell’area metropolitana di Bari – fa notare Luca Scandale, direttore generale di Pugliapromozione -. Tanta bellezza, fra boschi e masserie, trulli e muretti a secco, verrà valorizzata dal Campionato Italiano di Ciclismo su strada per professionisti. Lo sport agonistico sarà un’opportunità per rilanciare la vocazione al cicloturismo della Puglia, nonché del palcoscenico naturale per gli sport all’aria aperta che il nostro territorio può offrire”.

Sull’evento è intervenuto anche il sindaco di Noci, Domenico Nisi, che ha sottolineato quanto “il turismo sportivo sia un settore sul quale puntare perché sostenibile, capace di generare nuova economia e di promuovere sani principi”. Infine, da parte del sindaco, “i ringraziamenti doverosi all'Assessore al Turismo, all'Assessore allo Sport, al direttore del Dipartimento Turismo e Cultura Aldo Patruno, al direttore del Dipartimento Pugliapromozione Luca Scandale, al vicecapo di gabinetto del Presidente, Domenico De Santis, per il coordinamento istituzionale, nonché a GS Emilia e a tutto lo staff organizzativo”.

Al termine della conferenza stampa è stato presentato l’alberello in maiolica di Laterza donato alla manifestazione, insieme ad altri due manufatti artigianali, dal presidente dell’associazione laertina ‘La Peonia’, Leonardo Marilli. I pezzi in ceramica saranno tra i premi in omaggio che andranno ai vincitori della competizione ciclistica. 

Oltre agli hashtag sportivi, ad accompagnare la manifestazione sarà anche l’hashtag #WEAREINPUGLIA.

IL PERCORSO

Foglio firma e sfilata degli atleti a Castellaneta Marina, poi il via ufficiale a Marina di Ginosa dopo una manciata di chilometri ad andatura controllata. Un lungo rettilineo caratterizza i primi 16 km del percorso del Campionato Italiano 2022. Avvicinandosi a Ginosa, la strada sale leggermente, diventando anche più tortuosa nell’attraversamento del centro abitato.

Una breve discesa prima di salire verso la gravina di Ginosa, con un piccolo tratto al 16%; terminato il segmento in salita, la strada si dirige verso Laterza: in questa fase probabilmente anche il vento potrà fare la sua parte.
Si raggiunge e si attraversa l’abitato di Laterza, entrando nel primo circuito della giornata che misura 37,6 km ed è caratterizzato da una prima parte molto scorrevole lungo la SS Appia fino all’attraversamento dell’abitato di Castellaneta. La seconda parte è invece più tortuosa e conduce alla salita detta “Gaudella” che riporta verso Laterza chiudendo il circuito. Si ripercorre la SS Appia, e dopo aver superato nuovamente Castellaneta, si esce dal circuito in direzione Palagianello, attraversando il centro abitato in leggera salita. Dopo un tratto pianeggiante, inizia la salita verso Mottola, una delle più impegnative della giornata, caratterizzata da una pendenza media del 10% per quasi 2 km; inoltre, il tratto cittadino presenta diverse curve e alcune strettoie, per cui sarà importante evitare ogni tipo di distrazione.

Lasciata alle spalle Mottola, il percorso si dirige verso Noci, senza particolari difficoltà. Anche l’attraversamento del centro abitato non presenta situazioni complicate, considerato anche che la strada è per lo più in lieve ascesa.

Il lungo tratto vallonato successivo porta ad una svolta improvvisa a destra, su una strada più stretta (Contrada Guaguino), prima in leggera discesa, poi in salita verso la località di Coreggia; si comincia a prendere confidenza con quello che sarà il circuito finale. Infatti, si giunge al primo passaggio sotto il traguardo di Alberobello, dopo 146,8 km di corsa.

Da qui si entra nel secondo circuito di giornata: quello che da Alberobello riporta verso Noci, seguendo una strada priva di ascese importanti, ma piuttosto vallonata. Superata una seconda volta Noci, si percorre la strada già seguita in precedenza e, sempre attraverso Contrada Guaguino e la salita di Coreggia, si ritorna verso Alberobello. Al secondo passaggio sulla linea del traguardo si chiude il giro sul circuito di km 33,5, e ha inizio il gran finale, caratterizzato da 4 giri del circuito di Alberobello, ciascuno di km 14,2. Anche in questo circuito finale non sono previste asperità particolari; tuttavia, i continui rilanci necessari nell’attraversamento cittadino di Alberobello, nonché la salita verso Coreggia, rappresentano comunque terreno fertile per gli attaccanti.

GLI ORARI

Partenza ufficiosa ore 10.25 da Castellaneta Marina; partenza ufficiale (km 0) ore 10.45 da Marina di Ginosa, viale Trieste; primo passaggio sul traguardo ore 14.15 circa; arrivo ore 16.30 circa ad Alberobello.

Assessore alla Salute: “La donazione di sangue è un concreto atto di solidarietà e la Puglia è una regione che sa donare”.

Presentata oggi presso il Palazzo della Presidenza della Regione Puglia l’iniziativa di solidarietà nel campo dell’emodonazione organizzata per il prossimo 30 giugno dalla Brigata Pinerolo, in occasione dei 200 anni dalla sua fondazione, in collaborazione con l’Associazione Volontari Italiani del Sangue (AVIS). Hanno partecipato l’assessore regionale alla Salute, il Comandante della Brigata Pinerolo, Gen. Luciano Antoci, il direttore sanitario Avis Puglia, dott. Ruggiero Maria Fiore, e Nicola Iacobbe, referente del comitato tecnico organizzatore dell’evento.

Giovedì 30 giugno, a partire dalle ore 8, militari e cittadini volontari potranno donare il sangue presso autoemoteche allestite in sei piazze di città che ospitano le sedi dei reggimenti alle dipendenze della Grande Unità: Bari - Piazza della Libertà; Foggia – Piazza Cavour; Barletta – Litoranea di Levante; Trani – Piazza Marinai d’Italia; Altamura - via Ottavio Serena; Lecce - Piazza Libertini.

“Per festeggiare i suoi 200 anni la Brigata Pinerolo insieme ad Avis ha promosso un’iniziativa importantissima di solidarietà non solo predicata ma fattuale e messa in pratica con un atto, quello della donazione di sangue, capace davvero di donare e salvare la vita – ha dichiarato l’assessore regionale alla Salute -. In questo momento c’è molto bisogno di sangue da utilizzare in svariati contesti clinici e ospedalieri e sono sicuro che il 30 giugno ci sarà una grande risposta, perché la Puglia è una regione che sa donare, lo vediamo nell’alto numero di trapianti e donazioni di organi. La salute va salvaguardata anche attraverso atti di forte umanizzazione come questo.”

“E’ importante per noi fare qualcosa di concreto e utile con la comunità pugliese e a favore della comunità pugliese  - ha detto il Comandante della Brigata Pinerolo, Gen. Antoci -. Donare significa prendersi cura degli altri e avere attenzione per chi ha bisogno; proprio questo celebreremo con il nostro evento.”

“Organizzare un evento unico di questa portata nel nostro territorio insieme con la Brigata Pinerolo per noi è motivo di orgoglio – spiega Nicola Iacobbe, presidente di Avis Comunale Bari in qualità di referente del comitato tecnico organizzatore – siamo convinti che iniziative di questo genere segneranno un punto fermo per consolidare il rapporto con i nostri militari ma soprattutto per dare un segnale forte di partecipazione e solidarietà alla società civile. Come sempre siamo convinti che i militari faranno la loro parte ma questa volta l’appello è rivolto ai cittadini. Grazie al sostegno delle istituzioni siamo riusciti a mettere in piedi un evento dalla portata unica ed esclusiva in un territorio che non fa mai mancare la sua concreta presenza. Quindi, anche in questa occasione siamo certi che i baresi accoglieranno l’invito d’amore perché può davvero salvare la vita.”

Per celebrare i 200 anni dalla sua fondazione, la Brigata Pinerolo ha scelto un’iniziativa dedicata alla cultura della donazione del sangue, per il sostegno delle persone che ne hanno la necessità. Promuovere la cultura della donazione e l’importanza di stili di vita sani, responsabili e solidali in favore di chi, per vari motivi, necessita di sangue, rappresenta un impegno concreto da parte dei soldati e della popolazione sempre uniti per il bene della comunità. Da tempo, infatti, con cadenza periodica vengono organizzate raccolte di sangue nelle caserme. L’obiettivo dell’evento del 30 giugno sposa in pieno questa tradizione estendendola alla società civile, poiché, oltre ai militari, potranno donare il sangue tutti coloro che vorranno condividere il più grande atto di vita e d’amore che può salvare se stessi e gli altri. E’ la prima volta che in Puglia viene organizzata una donazione simultanea che si svolgerà nello stesso giorno e nella stessa ora in sei città della Regione.

Sport e ambiente: un interessante e significativo binomio che a Monte Sant’Angelo ritorna dopo cinque anni e trova concreta attuazione domenica 26 giugno con lo svolgimento della Mediofondo del Bosco Quarto giunta alla quinta edizione come gara appartenente al Challenge Mtb XCP Puglia, per merito degli sforzi del sodalizio in loco Mtb Monte Sant’Angelo.

Il Bosco Quarto è, assieme alla Foresta Umbra, il polmone verde della Puglia dove ci si immerge in uno scenario incontaminato, ricco di flora e fauna.

Ciò che maggiormente caratterizza il Bosco è un’estesa cerreta di ottomila ettari, con esemplari antichissimi e colossali, che permettono di vivere una fantastica esperienza avvolti nel silenzio della natura.

È Pasquale Totaro, responsabile dell’organizzazione a descrivere il percorso di 50 chilometri: “La gara si svolge esclusivamente in zona boschiva con 95% di sterrato, una temperatura massima di 25 gradi abbastanza sopportabile nel sottobosco e solo gli ultimi 10 chilometri sono assolati. Non è molto impegnativo ma presenta dei punti tecnici abbastanza importanti con alcune pietraie da tener d’occhio e tratti di pendenza massima al 20%. Il resto è tutto divertente e scorrevole. Sono previsti tre ristori e al chilometro 38 mettiamo in palio un gran premio della montagna con assegnazione del Trofeo dei due Siti UNESCO. Noi ci teniamo molto a questa gara che ritroviamo dopo una lunga pausa dal 2017. Ad oggi ci stiamo mettendo lavoro, risorse, passione e tenacia nel riproporla senza trascurare ogni minimo dettaglio”.

Lo start è previsto alle 9.30 da Piazza Beneficenza con giro di trasferimento per il centro città che porta il gruppo alla partenza lanciata in località Madonnina.

Per quel che concerne le iscrizioni, si possono eseguire in loco soltanto la mattina di domenica 26 al costo di 30 euro.

 

Pagina 1 di 580
L'area in oggetto
Giugno 25, 2022 46

Alberi abbattuti a Foggia. Europa Verde «In un contesto…

in Politica by Redazione
«La Federazione dei Verdi di Foggia (Europa Verde) con rammarico prende atto dell’abbattimento della vegetazione (alberi e…
Premiazione Enzo Dota (secondo da destra)
Giugno 25, 2022 46

Foggia con Localtourism, Rete del Mediterraneo, number one…

in Attualità by Redazione
fonte: retedelmediterraneo.com “Questo premio gratifica l’ostinazione con la quale, da più di dieci anni, studiamo come declinare…
Giugno 25, 2022 85

Calcio Eccellenza. Cordata foggiana per la ASD Oraziana…

in Sport news by Redazione
Comunicato stampa ASD Oraziana Venosa «Presso la sede della società, venerdì 17 giugno, si è tenuta una riunione nella quale si è…
Giugno 25, 2022 59

La Rinascita Possibile. “Terminata la missione. Obiettivo:…

in Politica by Redazione
a cura di Donato Troiano fondatore de La Rinascita Possibile. «Nei primi giorni del mese di luglio 2021, su mia iniziativa,…
Vigneto e uliveto di G. Ciliberti
Giugno 25, 2022 62

Macchia. L’importanza vitale dell’acqua, un valore…

in Contr...Appunti by a cura di Giovanni Ciliberti.
#contrappunti A cura di Giovanni Ciliberti, medico e direttore emerito U.O. Malattie Apparato Respiratorio Policlinico OO.RR.…
Giugno 25, 2022 55

FlixBus potenzia le tratte con la provincia di Foggia e la…

in Attualità by Redazione
Al via le prime rotte regionali: i turisti potranno raggiungere Foggia in FlixBus anche dal centro di Bari e dall’aeroporto di…
Giugno 25, 2022 42

Dal Viminale nuove strategie per l’Ordine e la Sicurezza…

in Attualità by Redazione
Il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, ha presieduto ieri mattina al Viminale la riunione del Comitato nazionale per…
Giugno 25, 2022 46

Sanità Puglia. Il portale PugliaSalute è in manutenzione. I…

in Attualità by Redazione
Il Dipartimento promozione della salute comunica che il Servizio di Prenotazione online dal Portale Pugliasalute è in…
Elia Viviani
Giugno 25, 2022 47

In Puglia va in scena il Campionato Italiano di ciclismo su…

in Sport news by Redazione
Domenica 26 giugno in Puglia va in scena il Campionato Italiano di ciclismo su strada dei professionisti nella terra dei Trulli e…
Giugno 25, 2022 47

Donazione sangue. Giovedì 30 giugno Brigata Pinerolo e Avis…

in Attualità by Redazione
Assessore alla Salute: “La donazione di sangue è un concreto atto di solidarietà e la Puglia è una regione che sa donare”.…
immagine d'archivio
Giu 25, 2022 64

Mediofondo del Bosco Quarto a Monte Sant’Angelo. Il ritorno dopo cinque anni

in Sport news by Redazione
Sport e ambiente: un interessante e significativo binomio che a Monte Sant’Angelo ritorna…
Giu 25, 2022 47

Le Frecce Tricolori a Vieste. Sui cieli e sul mare del Gargano la Bandiera…

in Cronaca Gargano e Capitanata by Redazione
Ancora Puglia e sempre nel segno della bellezza, del prestigio, della spettacolarità.…
Giu 24, 2022 42

Pesca: pubblicato l'avviso pubblico a sostegno delle marinerie pugliesi

in Attualità by Redazione
Pronto l’atteso intervento per sostenere le marinerie pugliesi colpite dall’aumento dei…
Elliot, pastore belga antidroga della Polizia Locale Foggia
Giu 24, 2022 48

Operazione “Scuole Sicure”. [VIDEO] I risultati della Polizia Locale di Foggia

in Cronaca Gargano e Capitanata by Redazione
Con la chiusura dell’anno scolastico 2021-2022 è terminato anche il progetto “Scuole…
Giu 24, 2022 45

L’8^ edizione Anter Green Awards a Foggia è dell’ICS da Feltre-Zingarelli

in Cronaca Gargano e Capitanata by Redazione
Partire dai più piccoli per educare il mondo alla sostenibilità. Ogni anno i volontari di…
Giu 23, 2022 51

CoVid-19. Policlinico Riuniti Foggia. Report aggiornato situazione pazienti…

in Cronaca Gargano e Capitanata by Redazione
nota dell'Ufficio Stampa Policlinico Riuniti Foggia. Si informa che il numero dei…
Giu 23, 2022 42

Se non paghi la Tari, non hai diritto agli aiuti della Regione. Pdl Tutolo su…

in Politica by Redazione
nota stampa del consigliere regionale Antonio Tutolo, presidente della Seconda…
Giu 22, 2022 154

“Box life”, i diritti umani alla Creo Gallery di Foggia

in Attualità by Redazione
Il 24 giugno dalle ore 11 alle ore 13 e dalle 19 alle 21, presso gli spazi della Creo…
Giu 22, 2022 83

A fuoco il cantiere adiacente il Don Uva di Foggia. Atto intimidatorio?

in Notizie Capitanata by Redazione
Una coltre nube scura ieri pomeriggio, 21 giugno 2022, ha interessato la parte nord della…
Giu 22, 2022 54

Foggia. La Chirurgia Toracica universitaria dei Riuniti certificata come di…

in Attualità by Redazione
La Struttura Complessa di Chirurgia Toracica Universitaria del “Policlinico Foggia”…
Giu 22, 2022 49

UILPA VVFF FOGGIA: “Urgente nuova segnaletica stradale e impianto semaforico…

in Politica by Redazione
“Interventi urgenti sulla segnaletica di Via Napoli ed eventuale istallazione di un nuovo…

FABS2022 long animate

 

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.