Sentieri dei parchi. Per l'esclusione dalla mappatura "il minambiente finalmente risponde", il Movimento 24 Agosto scrive al Ministero Ambiente e CAI

Mentre si attende la visita del Ministro Costa, oggi in Capitanata e l'incontro con Sindaci e Responsabili del Parco del Gargano, prevista domani 24 agosto, di seguito si pubblicano due le note ufficiali giunte, con PEC, al M24A-ET di Capitanata che rispondono parzialmente ai quesiti posti. In allegato anche lettera di sollecito e risposta Direzione generale per il Patrimonio naturalistico.

Verso la fine di maggio del corrente anno il Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare e il CAI hanno presentato una progettualità definita “Il sentiero dei Parchi” con comunicato stampa e una mappa del predetto sentiero che non ha riportato l’inclusione del Parco Nazionale del Gargano. Noi del Movimento 24 Agosto per l'Equità Territoriale (M24A-ET) Circolo Tavoliere Monti Dauni di Foggia, unitamente a quello Gargano, abbiamo inviato due distinte note, rispettivamente del 01/06/20 ed un sollecito del 17/08/20, al Ministero dell’Ambiente, e per conoscenza ai Responsabili di Provincia, Comuni ricompresi nell’area del parco garganico e all’Ente Parco del Gargano medesimo, con le quali abbiamo chiesto di avere notizie sulla paventata esclusione, a seguito dell’allegata mappa pubblicata sul sito unitamente al comunicato stampa, che non riportava, appunto, il nostro Parco nel predetto sentiero.

“Finalmente, dopo l’ultima nota di sollecito, inviata il 17 agosto scorso, il Ministero dell’Ambiente con due diverse note ufficiali dell’altro ieri, una del Vice Capo Gabinetto del Ministro e l’altra del Direttore della Direzione generale per il patrimonio naturalistico, risponde parzialmente a quanto da noi richiesto -precisa Pasquale Cataneo segretario del M24A-ET Circolo Tavoliere Monti Dauni- partecipandoci che, nell’ambito del protocollo tra Ministero dell’ambiente e il Club Alpino Italiano, è ricompreso tutto il sistema dei Parchi Nazionali, ivi compreso il Parco Nazionale del Gargano. Purtroppo non vi è nessun cenno alle altre due questioni poste e relative, la prima al wi-fi gratuito nei comuni del comprensorio del parco garganico, come previsto nell’altro parco nazionale pugliese, tramite un finanziamento del Ministero dello Sviluppo Economico, e la seconda sulla quantità e qualità dei servizi di: banda larga, telefonia mobile e dei canali Rai.”

L’importanza delle ultime argomentazioni poste nelle due note, rimaste senza risposta da parte del Minambiente, sono rafforzate anche dalla posizione assunta, recentemente, dal presidente dell'Uncem, l'Unione nazionale delle comunità e degli enti montani, Marco Bussone che ha affermato: "banda larga e innovazione, solo cosi possiamo salvare i nostri territori" ponendo anche l'attenzione sulla quantità e qualità dei servizi di telefonia mobile e dei canali Rai. In merito a questa ultima questione ha dichiarato: "....per questo, abbiamo fatto un patto con l’azienda del servizio pubblico televisivo per sperimentare nuovi strumenti tecnologici sui territori”. A margine del presente comunicato stampa è allegato il link delle dichiarazioni integrali in merito del presidente Uncem.

“Auspichiamo che nel prossimo incontro con il Ministro Costa, previsto per dopodomani, i Sindaci ed i responsabili del Parco garganico possano rappresentare ed ottenere risposte e impegni precisi per le altre questioni rimaste senza risposta. L’obiettivo che ci prefiggiamo come M24A-ET – afferma Raffaele Cariglia referente provinciale del M24A-ET di Capitanata- è rendere quotidianamente omogenea, in tutto il territorio nazionale e quindi anche in Puglia ed in Capitanata, la possibilità di vivere, spostarsi, lavorare e di fare impresa, ai residenti ed alle aziende dei territori montani e periferici come quello dei comuni del Parco nazionale del Gargano oggettivamente più svantaggiati rispetto ad altre aree. Il M24A-ET si sta muovendo - conclude l’esperto garganico di programmazione negoziata - per garantire, attraverso l’Equità Territoriale, che ci siano identiche opportunità di sviluppo, competitività ed attrattività dei singoli territori attraverso la riduzione e/o eliminazione dell’ampio divario, nelle varie tipologie di infrastrutture e servizi, esistente tra il Mezzogiorno e le aree interne rispetto a tutte le altre restanti zone, molto più dotate, del nostro Paese.”

Leggi anche...
- La sfida delle comunità montane: "Colmare il gap digitale per rilanciare l'economia

"Gentile sig. Ministro Sergio Costa e cortesiSindaci/Commissaridei Comuni del Parco nazionale del Gargano,in data 01.06.2020 abbiamo inviato, come Movimento 24 Agosto per l'Equità Territoriale (M24A-ET)CircoloTavoliere Monti Dauni di Foggiaunitamente a quello Gargano una nostra nota, pari oggetto, con la qualedesideravamo avere notizie sulla paventata esclusione.Sempre nella suddetta nota sottolineavamo anche l’utile e proficua pianificazionedel wi-fi gratuito nei comuni dell’altro Parco nazionale pugliesecon la richiesta di poter estendere, tramite l’interessamento del ministro competente, tale progettualità anche ai comuni del Parco del Gargano ed infine che,..." Continua la lettura Qui con il pdf da scaricare
-Sollecito al Ministro Costa e ai Sindaci_Commissari dei Comuni del Parco nazionale del Gargano progetto Sentiero dei Parchi Circolo M24A-ET Tavoliere Monti Dauni di Foggia.

- MATTM_.REGISTRO UFFICIALE(U).0065211.19-08-2020-Esclusione EPN Gargano Sentiero dei Parchi

 

Read 621 times Last modified on Domenica, 23 Agosto 2020 20:02
Share this article

About author

Redazione

BANNER 2   News Gargano 1150x290

FABS2022 long animate

 

 

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.