In arrivo il “Digital Green Certificate”, il passaporto vaccinale europeo anti CoVid-19

Era un traguardo che attendeva solo l’arrivo ufficiale dell’Unione Europea a superarlo con l’Ok di tutti gli stati membri. Il certificato vaccinale, il “Digital Green Certificate”, presto sarà quel documento che permetterà la libera circolazione tra gli stati dell’UE.

Nel merito dimostrerà se una persona è stata vaccinata, se ha sviluppato gli anticorpi dalla guarigione da SARS-CoV-2 o è risultata negativa al test anti CoVid-19.

Sarà attivo da giugno 2021con «L'obiettivo è di ripristinare la circolazione in modo sicuro, responsabile e che dia fiducia a tutti» come ha dichiarato la presidente Ursula von der Leyen durante la presentazione.

Sarà disponibile in versione cartacea o digitale. L'autenticità digitale sarà garantita da un QR Code, che potrà essere usato per verificare la presenza dei dati sui database.

La domanda che oggi si pongono molti cittadini, è: "Se non sono vaccinato, cosa mi accade?". Oggi si sa solo che ogni Stato della UE potrà decidere le restrizioni da applicare, in particolar modo a chi viaggia, in pratica a chi si sposta da una nazione a un'altra. Una regola che dovrebbe essere uguale per tutti a prescindere dal Paese UE di provenienza.

Tuttavia rimane l’interrogativo se il cosiddetto passaporto vaccinale diverrà lo strumento principale per tutte le altre attività, a parte i viaggi tra nazioni, sapendo che in Italia il vaccino è libero, non obbligatorio e chi non si è voluto o si farà vaccinare costituzionalmente ha gli stessi identici diritti e doveri di chi lo è. Si spera nel bene e a garanzia dell’art. 13 della Costituzione Italiana.

Read 502 times
Share this article

About author

Redazione

BANNER 2   News Gargano 1150x290

FABS2022 long animate

 

 

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.