In memoria di Francesco Marcone. Ricordato da “Libera”, “Pietre di Scarto” e "Liceo Volta" il 31 marzo

Venerdì 31 marzo, in occasione del ventottesimo anniversario dell'omicidio di Francesco Marcone, la Cooperativa Sociale “Pietra di Scarto” e il Coordinamento Provinciale di “Libera contro le mafie” organizzano due momenti per ricordare il direttore dell’Ufficio del Registro, ucciso dalla mafia foggiana nel 1995.

In mattinata una rappresentanza dell’Istituto Comprensivo “Di Vittorio – Padre Pio” di Cerignola visiterà il Laboratorio  di  Legalità  “Francesco Marcone”, bene confiscato alla mafia gestito dalla cooperativa, dove ascolterà la testimonianza dei figli Paolo e Daniela Marcone.

Nel pomeriggio, a partire dalle 18.30, presso la “Sala Mascagni” del Teatro “Mercadante” di Cerignola avrà luogo la presentazione del graphic novel "Francesco Marcone. Un uomo onesto", edito da Round Robin.

Ad accompagnarne il racconto ci saranno Paolo e Daniela Marcone, Giuseppe Guida, illustratore del libro, Gabriella Berardi, Responsabile del Polo Biblio-Museale di Foggia, Federica Bianchi, referente Provinciale di Libera e Ludovico Vaccaro, Procuratore Capo della Repubblica di Foggia.

“È importante per noi – afferma Pietro Fragasso, presidente di “Pietra di Scarto” – fermarci e fare memoria di quello che è un compagno di viaggio silenzioso: l'uomo che ha  ispirato  parte  della  nostra  storia  e  che continua a guidare il nostro impegno nell’agire quotidiano”.

“Le classi che ospiteremo in mattinata stanno partecipando al Progetto “Più rossa d’amor”, realizzato con il sostegno della Regione Puglia, che prende il nome del murale che racconta la  passata  di  pomodoro realizzata nel nostro laboratorio: il Laboratorio di legalità “Francesco Marcone”!

“Sulla memoria di una pagina terribile della storia della nostra provincia, abbiamo costruito il nostro impegno che racconta la voglia di riscatto di un territorio”.

“La storia di Franco – afferma Federica Bianchi, referente di Libera Foggia - è la storia della città di Foggia e della  sua  incapacità  di  fare  i  conti  con  le  collusioni  tra  mafia,  imprenditoria e parti delle Istituzioni.

Un’incapacità che impedisce tuttora di conoscere la verità sull’omicidio. Per noi è fondamentale tenere viva la sua memoria, una memoria che genera impegno per rendere la Capitanata una terra libera dalle mafie e dalla corruzione”.

“Franco non ha ottenuto giustizia ma noi non ci stancheremo di chiederla e di impegnarci. Lo dobbiamo a Franco, alla sua famiglia ed a tutte le vittime innocenti di mafia di questa terra.”

La giornata è organizzata con il Patrocinio del Comune di Cerignola e in collaborazione con la Biblioteca Provinciale "La Magna Capitana".

Mentre, Ernesto Maria Ruffini, Direttore dell'Agenzia delle Entrate, sarà domani a Foggia per partecipare ad un evento durante il quale sarà ricordato Francesco Marcone, Direttore dell'Ufficio del Registro, ucciso il pomeriggio del 31 marzo del 1995 dalla criminalità organizzata foggiana. L'iniziativa, dal titolo “Fisco e scuola per seminare legalità”, è organizzata dal Liceo scientifico “A. Volta” di Foggia, in collaborazione con la Direzione regionale dell'Agenzia delle Entrate, e si terrà domani, giovedì 30 marzo, alle ore 9.30 nell'Aula Magna del Liceo. Dopo i saluti della Dirigente scolastica, Gabriella Grilli, interverranno Michele Andriola, Direttore regionale Puglia dell'Agenzia delle Entrate e Raffaele Ciccarelli, Direttore regionale Puglia, Agenzia delle entrate “Riscossione”. A seguire la relazione di Ernesto Maria Ruffini che, tra le altre cose, ha da poco pubblicato con Feltrinelli il libro dal titolo “Uguali per Costituzione - Storia di un'utopia incompiuta dal 1948 a oggi”. All'incontro sono previsti gli interventi di Daniela e Paolo, figli di Francesco Marcone. Modera l'incontro Damiano Bordasco, docente del Liceo “A. Volta”.  

Read 628 times
Share this article

About author

Redazione

BANNER 2   News Gargano 1150x290

FABS2022 long animate

 

 

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.