Commissioni invalidità civile ASL FG “scadute”. Tutolo interroga Nigri

nota del consigliere regionale Antonio Tutolo (Gruppo Misto), presidente della II Commissione.

“Una serie di domande articolate che chiedono conto di Commissioni mediche per l’accertamento dell’invalidità civile e della legge 104/92 e legge 68/99 che svolgono la propria attività nonostante il bando sia scaduto, dei criteri con cui si procede all’individuazione dei componenti, del numero di cittadini convocati per seduta che supererebbe quello previsto dalla deliberazione della Giunta Regionale del 2 agosto 2018 n. 1387 riguardante l’approvazione degli indirizzi per la costituzione e il funzionamento delle CIC.

Ho scritto al direttore generale della Asl Foggia, Antonio Nigri, per chiedere delucidazioni circa le procedure operative per la costituzione delle Commissioni mediche alla luce della delibera regionale 1387/2018. 

Come mai, nonostante la legge regionale preveda che le commissioni abbiano durata triennale, le Asl della Regione Puglia si comportano in maniera diversa? Mentre, per esempio, le Asl BAT e Asl Lecce si adeguano alla scadenza dei tre anni, la Asl Foggia non indice dal 2016 un nuovo avviso pubblico per il rinnovo delle commissioni. Quali sono i motivi per cui non pubblica il bando?
Come mai nella Asl Foggia alcuni medici e segretari svolgono le loro attività in più di una commissione, in alcuni casi addirittura superiori a tre, contravvenendo evidentemente a quanto indicato nei criteri per il conferimento degli incarichi?
Come mai nella Asl Foggia vengono messi in graduatoria medici non appartenenti alla Asl di competenza, mentre invece vengono nominati alcuni componenti di Medicina Generale che fanno ricadere il loro operato nell’ambito territoriale della stessa Commissione, in contrasto a quanto previsto dai criteri per il conferimento degli incarichi?
Inoltre, secondo la legge di riferimento, i compensi aggiuntivi non possono superare remunerazioni in misura superiore ad 1/3 della busta paga; chiedo quindi di sapere quanto percepiscono per questi compiti aggiuntivi tutti i presidenti ed i componenti delle varie commissioni invalidi della Provincia di Foggia.

Se le leggi vengono fatte poi ci deve essere qualcuno che le deve rispettare e anche farle rispettare - commenta Tutolo - non si può continuare a prendere in giro la gente in maniera così plateale. Già nel 2021 portai la questione in Consiglio attraverso un’interrogazione e non ebbi risposta. Che cosa ci vuole a effettuare un controllo sul numero di persone convocate dalla Commissione per ogni seduta e ad assicurarsi che, in lista, siano privilegiate le persone con patologie gravi, nonché la dignità dei soggetti? 
Credo, tuttavia, che la cosa più grave sia che è stata bandita dalla Asl Foggia la DG 07.07.2021 N. 1076 di ‘rinnovo delle commissioni invalidi del periodo 2021-2023’, praticamente una graduatoria già scaduta prima di entrare in vigore! Si continua a lavorare con delle Commissioni che sarebbero dovute decadere nel 2019, e in seguito nel 2022, visto il limite di durata dei tre anni sopracitato. Perché?”

Read 388 times
Share this article

About author

Redazione

BANNER 2   News Gargano 1150x290

FABS2022 long animate

 

 

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.