Rifiuti, criticità a Foggia. Audita AMIU in Commissione regionale

Nel corso dei lavori di questa mattina, 12 luglio 2023, si è svolta l’audizione richiesta dallo stesso presidente di commissione Antonio Tutolo, in ordine alle attività di controllo sui rifiuti svolte sulla provincia di Foggia, ma soprattutto alle criticità ambientali emerse nella Città di Foggia, a seguito di un rallentamento della raccolta di rifiuti. 

Nel merito sono intervenuti il direttore generale di Amiu Puglia Antonello Antonicelli ed il presidente di Amiu Paolo Pate, i quali hanno spiegato che il problema è a monte e che riguarda la mancanza degli impianti operativi. 

Per ciò che attiene l’attività di Amiu, è stato evidenziato che gli adempimenti definiti dal Piano Industriale vengono eseguiti. Tant’è che a Foggia c’è una previsione di raccolta stradale con cassonetti intelligenti per le utenze domestiche e una raccolta porta a porta per le utenze non domestiche. Per cui, sono state contrattualizzate le forniture per la raccolta porta a porta per le utenze non domestiche, a seguito di evidenze pubbliche, per un importo di un milione di euro per far fronte a circa 8000 attività. 

Le criticità di questi giorni, già comunicate a tutte le autorità, sono dovute al rallentamento del conferimento della frazione secca all’impianto di Manfredonia. 

Inoltre, rispetto alle previsioni del piano industriale al momento l’unico impianto funzionante è quello di Amiu di Foggia. Qui entra l’indifferenziato e dopo viene separata la frazione secca per recupero energetico e quella non organica che va in discarica. Quindi, non avendo la possibilità di stoccare i rifiuti in uscita  dalle biocelle in impianto, non si possono fare entrare i camion a conferire i rifiuti. Da qui il blocco in uscita dall’impianto di Foggia che determina il blocco in entrata dei rifiuti e di conseguenza i cassonetti pieni.

D’intesa con la prefettura e la Commissione straordinaria di Foggia sì è determinata la possibilità di un conferimento della frazione secca e attestare il superamento delle criticità temporanee. Si è in presenza di un equilibrio delicatissimo, infatti se si blocca il conferimento della frazione secca si blocca l’intero impianto. 

Nonostante la disponibilità di Amiu di fare ciò che gli compete e tutti gli interventi straordinari per la raccolta dei rifiuti, in sede di audizione è emersa la necessità di ascoltare nello specifico l’Assessorato, Arpa, Ager e Amiu in un’unica seduta. Di questo si farà promotore lo stesso presidente Tutolo inoltrando una richiesta di audizione alla Commissione ambiente.

Read 661 times
Share this article

About author

Redazione

BANNER 2   News Gargano 1150x290

FABS2022 long animate

 

 

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.