Termine l’era Rotice. Manfredonia è senza Sindaco. Sfiduciato da 14 Consiglieri

Non solo quelli dell’opposizione, anche del suo partito, Forza Italia, i Consiglieri comunali che nelle scorse ore hanno firmato la sfiducia a Gianni Rotice, Sindaco, anzi ora ex, di Manfredonia da circa due anni.

Sono quattro Consiglieri comunali di Forza Italia, nove dell'opposizione e un altro dapprima di maggioranza poi indipendente, ad aver firmato davanti al notaio dott. Longo di San Marco in Lamis, la fine del mandato. Come da procedura i Consiglieri hanno presentato al notaio le dimissioni contestuali dalle rispettive cariche, con effetto immediato ed irrevocabile. Loro sono: Massimo Ciuffreda e Mariarita Valentino del Partito Democratico, Raffaele Fatone e Gianluca Totaro del Movimento 5 Stelle, Giulia Fresca di Manfredonia Nuova, Michele Iacoviello e Gaetano Prencipe di Molo21, Francesco Schiavone di Progetto Popolare, Maria Teresa Valente di Con Manfredonia, Angelica Ciuffreda, Marco Di Bari, Vincenzo Di Staso e Liliana Rinaldi., di Forza Italia, Adriano Carbone dapprima in maggioranza con Fratelli d’Italia poi resosi indipendente nel gruppo misto..

Gianni Rotice, ingegnere e ex presidente di Confindustria Foggia, fu fortemente voluto dall’oggi deputato (al tempo era Consigliere regionale) Giandiego Gatta, per poi dissociarsi per vicende politiche durante la sindacatura.

Le motivazioni della sfiducia sono state rese note alla stampa nel comunicato di seguito pubblicato.

«Un atto coraggioso e significativo che si è reso necessario in seguito alla palese constatazione che ormai erano venute meno le condizioni per una proficua azione amministrativa nel Comune di Manfredonia e anche per una sana opposizione. Queste dimissioni sono il risultato di una profonda insoddisfazione riguardo alla ‘sventurata’ gestione targata Gianni Rotice, che ha scatenato un'importante reazione all'interno della nostra comunità. Per quasi due anni, la città ha vissuto una continua paralisi amministrativa a causa di una coalizione di centro destra che si è dimostrata priva di visione e di capacità organizzativa, attratta solo da iniziative di poco respiro, da continui selfie e dall'esercizio del potere utile a se stessi e non nell'interesse della nostra comunità. In questo contesto, le forze di opposizione, unitamente ai propri rappresentanti istituzionali, dopo gli accadimenti degli ultimi giorni hanno preso atto della crisi irreversibile della maggioranza di centro destra ed hanno ribadito la necessità di mettere fine ad una dolorosa esperienza amministrativa. Manfredonia ora ha l'opportunità di rialzarsi veramente e di riscattarsi. Il nostro auspicio è che in futuro la nostra città sia guidata da figure competenti, capaci di servire al meglio gli interessi della comunità e di riscattarla, con un progetto di rinascita fatto di passione, competenza e spirito di servizio di tutti coloro che hanno a cuore le sorti di Manfredonia».

Read 601 times
Share this article

About author

Redazione

BANNER 2   News Gargano 1150x290

FABS2022 long animate

 

 

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.